web-2.0
mercoledì 29 aprile 2009 - 8 Commenti

Chi segue questo blog è abituato a leggere analisi inevitabilmente negative che polemizzano intorno ala bolla vuota del web 2.0: vuota perché priva di contenuti, vuota perché priva di contributi da parte degli utenti, vuota perché tutte le idee che hanno rinnovato il web, nel bene e nel male, negli ultimi anni non hanno un modello di business sostenibile.
La lenta morte dei sistemi di relazione passa per i servizi più popolari, che lentamente si trasformano per assecondare un uso lineare e votato all’inutile trastullo, vista l’enorme richiesta manifestata …

giovedì 23 aprile 2009 - 26 Commenti

Da qualche anno a questa parte, in alcune conferenze in cui la formula “2.0” è regolarmente abusata, vengono sparse folate di entusiasmo sui contenuti generati dagli utenti, sulla nuova democrazia mediatica, sulla possibilità di ciascuno di far arrivare la sua opinione al polo nord e via discorrendo.
Siamo partiti qualche anno fa con i blog e ci troviamo oggi a Twitter, un luogo in cui per far sapere qualcosa al mondo, non c’è neppure bisogno di concentrarsi quel tanto che basta per produrre un post degno di questo nome: bastano 140 …

mercoledì 25 marzo 2009 - 13 Commenti

Abbiamo ragionato spesso sull’impatto culturale della ricerca Internet, sul modo in cui il paradigma dell’informazione tradizionale è stato sconvolto nel passaggio da contenitori a cui si accede per cercare notizie “validate” – dalla fiducia che si ripone in una testata, alla pagina bianca di un motore di ricerca, in cui si indica il proprio interesse e si procede all’esame delle fonti.
Questo paradigma da un lato carica l’utente della pesante responsabilità di selezionare le fonti, dall’altro, in un quadro mediatico tradizionale spesso legato a gruppi di potere politico/economico, lo svincola da …

giovedì 6 novembre 2008 - 12 Commenti

In occasione del Web 2.0 Expo di Berlino, Tim O’Reilly è intervenuto sugli aspetti positivi della perdita dei dati personali. Secondo il quale per avere successo nel Web 2.0 il consumatore e l’azienda devono sacrificare il controllo sui dati personali.

venerdì 31 ottobre 2008 - Commenta

Wuala, startup company che offre un servizio di online storage utilizzando una tecnologia peer to peer, si aggiudica il PitchCamp al Web2.0 Expo di Berlino, e con esso i 25.000 Euro di premio in palio.
Wuala è una applicazione java che deve essere installata per gestire il Giga di spazio che il servizio mette a disposizione gratuitamente fin dall’inizio.

mercoledì 29 ottobre 2008 - 14 Commenti

Oggi voglio fare alcune riflessioni riguardo il futuro del World Wide Web. Una fetta importante degli utenti di oggi ha iniziato ad utilizzare il web quando c’è stata la rivoluzione web 2.0, altri hanno comunque vissuto la transizione. Ma cos’è il web 2.0? Qualche anno fa avrei risposto il futuro, oggi ci vedo molta speculazione. E proprio in quest’ultima parola c’è la fine del 2.0.
Facciamo un passo indietro, quando i media iniziarono ad interessarsi alle novità che il web stava proponendo, centinaia di compagnie videro enormi profitti in questo settore, …

giovedì 16 ottobre 2008 - 26 Commenti

Molto e molto a lungo si è discusso del contributo di Internet alla macchina culturale. Spesso si definisce la rete come il luogo della libertà assoluta e della conoscenza totale: tanto che il problema non è più lo strumento, così universale e polimorfico da risultare al di sopra del bene e del male, ma colui che lo consulta , e dalla rete estrae informazioni secondo percorsi personali. Percorsi del tutto distaccati dal filtro selettivo operato da giornalisti, saggisti, esperti, i quali diffondono i loro contenuti attraverso i formati della comunicazione …

giovedì 24 luglio 2008 - Commenta

Microsoft ha recentemente aperto al pubblico un prodotto squisitamente “Web 2.0” in Beta da oltre un anno: Popfly .
Si tratta di un servizio simile a Yahoo! Pipes : è una web app che consente agli utenti di generare applicazioni creando dei mashup da fonti diverse.

mercoledì 23 luglio 2008 - 6 Commenti

E alla fine è esploso. Dopo un periodo di latenza in cui gli utenti erano registrati ma utilizzavano poco FriendFeed, ora in molti ne stanno scoprendo ed apprezzando le potenzialità. L’onda è partita come quasi sempre accade dagli Stati Uniti, ma ora anche la blogosfera italiana se ne è innamorata.
Un’altra moda effimera, come è accaduto per Jaiku e Plurk? Forse no. FriendFeed ha le carte in regola per distinguersi da molti degli altri social network, per almeno un paio motivi:

mercoledì 9 luglio 2008 - 8 Commenti

Tempo fa avevo parlato di Vodafone Lab, una community che Vodafone aveva iniziato a sperimentare con l’aiuto della community di ZZUB. Oggi Vodafone Lab è aperto a tutti, dopo essere stato inaugurato ufficialmente a Milano.
Rimando al mio precedente post per la descrizione del Lab e delle sue features, piuttosto voglio sottolineare l’uso interessante che ne è stato fatto riguardo ad un tema molto caldo: le tariffe di iPhone 3G.