social-network
giovedì 10 Aprile 2008 - 1 Commento

I Radiohead tornano a fare parlare di sé per le loro attività su internet: questa volta la vulcanica rock band ha aperto un vero e proprio social network che ruota attorno al Tour 2008.
La band è salita alla ribalta della cronaca a fine Settembre 2007, quando annunciò di voler diffondere il nuovo album sul web, scaricabile ad offerta libera. L’idea fu un successone che fece scaricare legalmente (e a prezzo stracciato) milioni di copie dell’album.

lunedì 7 Aprile 2008 - 9 Commenti

Non sempre il nemico sta dall’altra parte del cavo: è questo il caso di una ragazza saudita, picchiata e uccisa con un colpo di pistola dal padre, dopo essere stata colta a conversare con un uomo incontrato su Facebook.
Il fatto, risalente ad Agosto 2007, non ha avuto alcuna visibilità in occidente fino a qualche giorno fa, quando è stato riportato in calce alle accese critiche nei confronti della rete da parte di Alì al-Maliki, un predicatore saudita noto per la sua avversione alle nuove tecnologie.

venerdì 4 Aprile 2008 - 10 Commenti

Chi credesse che la trasformazione degli utenti in produttori attivi di contenuti, spesso di qualità non trascurabile, sia avvenuta nell’epoca del cosiddetto Web 2.0, tenga le orecchie bene aperte: vi presento Pegacity, la prima città virtuale italiana, nata nel 1996 dalla fantasia e dal lavoro gratuito di alcuni appassionati, pionieri delle potenzialità sociali della rete.
Città virtuale, sì, perché una delle idee fondamentali dietro al progetto, era quella di trasformare ogni utente in un “cittadino”, dotandolo innanzitutto della sua “casa”, ossia di una propria home page – di dimensione inizialmente limitata …

venerdì 4 Aprile 2008 - 30 Commenti

 
Dalle pagine del Sun, rimbalzando sul web italiano, ci arriva la storia di una ragazza che sarebbe riuscita a portarsi a letto ben cinquanta uomini diversi in tre mesi, grazie alla rete naturalmente. Se pensate che così tanti corteggiatori in così poco tempo se li sia dovuti sudare vi sbagliate. La ragazza 23enne, iscritta su Facebook da settembre, ha deciso ad un certo punto di aprire un “gruppo”dall’inequivocabile nome: “Ho bisogno di sesso“.

lunedì 31 Marzo 2008 - 6 Commenti

Ne avevamo parlato un po’ di tempo fa, ora è realtà. Negli USA è sul mercato Dash Express, il primo sistema gps Internet Enabled, capace di far dialogare i veicoli tra di loro e di suggerire, non solo il percorso più breve per raggiungere la propria destinazione, ma anche quello con il traffico più scorrevole.
Dash integra infatti oltre all’antenna gps, anche una SIM per la trasmissione di dati tramite le reti mobili, ed un’antenna wifi. Grazie alla possibilità di trasmettere dati, Dash è in grado di collegarsi con un centro …

lunedì 31 Marzo 2008 - 1 Commento

Che il rapporto fra numero di utenti di un servizio web e numero di coloro che hanno letto i relativi Termini di servizio (TOS) sia elevatissimo, non è una novità: i cosiddetti TOS solitamente non nascondono niente di particolarmente nuovo o interessante, a parte la negazione di ogni responsabilità del provider, il foro competente fissato sulla cima dell’Everest e via discorrendo.
Spulciando i TOS di Google – come segnala Chris Soghoian di cnet – emerge tuttavia, nemmeno troppo nascosta fra le righe di “legalese”, una chicca di sicuro interesse:
2.3 Lei …

giovedì 6 Marzo 2008 - 4 Commenti

Giovedì scorso, il governo thailandese ha informato la stampa sulla necessità, a livello nazionale, di una investigazione informatica: pare che i monaci buddisti single usino i “pericolosi” siti di social networking come MySpace, Face Book, Bebo, hi5… per flirtare con persone dell’altro sesso.
“Stiamo cercado di trovare un modo per controllare l’uso del social networking da parte dei monaci” dichiara Chakrapob Penkair, ministro del governo locale.

mercoledì 27 Febbraio 2008 - 1 Commento

Linkedin goes mobile finally, annuncia trionfalmente Techcrunch: il noto sito di relazioni e contatti professionali si è dotato di una versione ottimizzata per dispositivi mobili, e addirittura di una versione specifica per chi naviga con l’iPhone, cosa che al giorno d’oggi sembra irrinunciabile (come se all’elitarietà dell’acquisto di un cellulare Apple si debba per forza unire un’elitarietà nell’interfaccia dei contenuti). Ma la domanda è: cui prodest?

venerdì 15 Febbraio 2008 - 2 Commenti

Yahoo! ha annunciato, proprio durante il Mobile World Congress che si sta svolgendo a Bacellona, di essere giunta alle fasi finali di sviluppo di oneConnect, un’applicazione per cellulari.
Scopo di oneConect è quello di aggregare, in un unico software, tutte le attività di comunicazione dell’utente, con particolare riferimento alla sua attività nei più famosi social networks.

martedì 12 Febbraio 2008 - 5 Commenti

Un recente studio della Sheffeld Hallam University, condotto dallo studioso Will Reader, proverebbe che per avere (veri) amici Internet non è affatto lo strumento giusto, in quanto si aumentano sì il numero di persone con cui si hanno relazioni, ma queste non sono profonde.
Secondo lo studioso l’incontro faccia a faccia resta la discriminante fondamentale per la creazione di un buon rapporto sociale, che in assenza di questa dimensione fisica non riesce ad evolversi e divenire più intimo.