ibm
venerdì 9 Gennaio 2009 - 21 Commenti

Dopo aver parlato del glorioso ma incompreso Acorn Archimedes, torniamo oggi sulla tecnologia RISC per rievocare un prodotto minore nella storia di Big Blue, ma tuttavia centrale per comprendere l’evoluzione delle strategie di IBM nel mondo PC/Workstation.
Un sistema passato erroneamente alla storia come PC per un problema di naming e di posizionamento, nato attorno alla volontà di IBM – artefice di ottima parte del successo di Intel – di emanciparsi da questo fornitore all’alba della guerra dei cloni e ritagliarsi un ruolo da protagonista nell’allora rampante mercato PC.
Un’impresa che anche …

venerdì 12 Dicembre 2008 - 13 Commenti

Armonk, NY, 7 Aprile 1964
Una nuova generazione di elaboratore elettronico per la computazione è stato introdotto oggi dalla International Business Machines Corporation.
Il chairman del board IBM Thomas J. Watson Jr. considera l’evento il più importante della storia dell’azienda.
[…]
“System/360 rappresenta un netto progresso rispetto ai concetti passati di design e costruzione di computers. È il prodotto di uno sforzo internazionale nei laboratori IBM e segna la prima radicale riprogettazione dell’architettura dei computer IBM in un decennio. Il risultato sarà più produttività a un costo inferiore. È l’inizio di una nuova generazione …

giovedì 4 Dicembre 2008 - 28 Commenti

Intel ha recentemente strombazzato a gran voce la sua previsione secondo la quale una singolarità tecnologica sarà finalmente pronta entro quarant’anni: un tempo relativamente breve, passato il quale, potremo finalmente sollazzarci con una macchina più intelligente di chi l’ha creata. IBM ha, inoltre, diffuso la notizia di un sistema in grado di simulare il cervello umano, capace di apprendere da sé e, in un certo senso, di autoprogrammarsi senza l’ausilio di un programmatore. Sono preoccupato?

venerdì 14 Novembre 2008 - 15 Commenti

All’alba di quel periodo dorato e autodistruttivo che furono gli anni ’80, seppellite le utopie e le rivoluzioni degli anni ’70, almeno nel settore informatico rimaneva spazio per pensare che un mondo diverso fosse possibile.
L’abbiamo scritto più volte: Wintel era di là da venire, decine di architetture hardware e OS differenti si contendevano il mercato, le piattaforme chiuse generalmente imperavano e l’azienda che oggi è di nicchia per eccellenza, Apple, deteneva una quota di mercato tutt’altro che minoritaria, che le consentiva di tenere in scacco l’intera industria software.

IBM, che …

venerdì 17 Ottobre 2008 - 18 Commenti

Per questa nuova puntata della rubrica dedicata agli irriducibili della nostalgia informatica, torniamo a parlare del più grande fallimento nazionale del settore tecnologico, Olivetti, prendendo in prestito un titolo apparso nel numero 27 di una rivista informatica storica, Bit, datato aprile 1982 e riportato per intero nell’ottimo sito linkato in fondo.
Protagonista dell’articolo di allora e del post di oggi, è il primo personal computer dell’azienda di Ivrea, equipaggiato fin da principio con una CPU a 16bit: l’M20. Una macchina destinata all’insuccesso commerciale per motivi che analizzeremo, ma che racconta di …

mercoledì 23 Luglio 2008 - 5 Commenti

No non è il caldo che mi ha dato alla testa (anche perché quest’estate in Friuli è stata a dir poco piovosa finora), anche se ammetto che il titolo è piuttosto fuorviante.
Ma cosa c’entra il personaggio della Warner Bros con il pinguino più famoso dell’Informatica?
T

giovedì 17 Luglio 2008 - 21 Commenti

Gli intenditori, quelli veri, sanno che nella storia del PC una sola tastiera ha lasciato un segno indelebile: parliamo della Model M, che equipaggiava i PC AT della IBM e la successiva serie PS/2. Un capolavoro tecnologico che sta alle moderne tastiere gommosette da 5 euro come i Doors stanno ai Village People.
Non mi dilungherò sui dettagli tecnici della tastiera – per i quali rinvio a Wikipedia – che nasce da un progetto IBM dato in licenza a Lexmark, Unicomp e Chicony per la produzione: basta dire click …

giovedì 10 Luglio 2008 - 8 Commenti

In questi giorni si è tornati a parlare di mondi online, settore nel quale si stanno facendo enormi investimenti e che, calmate le acque prima agitate da incompetenti media tradizionali, ha conosciuto uno sviluppo estremamente interessante nella dimensione enterprise.
La notizia importante di questi giorni è che IBM e Linden Lab hanno annunciato di essere riusciti a portare a termine con successo il primo teletrasporto tra due mondi online differenti.

giovedì 8 Maggio 2008 - 2 Commenti

Che Second Life sia una “cosa seria” è cosa nota a chi lo ha provato e osservato anche per poco ed è sufficientemente onesto intellettualmente da riconoscerne il valore e il potenziale.
Sapere però che IBM sta lavorando, assieme a Linden Lab, ad una versione “locale” di Second Life da vendere alle aziende, fa capire quanto il discorso mondi 3D sia preso sul serio nelle grandi aziende.

lunedì 21 Aprile 2008 - Commenta

L’IBM lancia un programma pilota per passare ad Apple.
In seguito alle numerose richieste di lanciare un supporto anche per Mac, l’IBM ha deciso, con molta cautela, di far provare ad un gruppo pilota, costituito da dipendenti interni all’azienda stessa, i computer di Cupertino.
La reazione è stata entusiastica, tanto che la maggior parte degli interessati non ha più voluto tornare al vecchio PC Windows.