linux
venerdì 11 marzo 2011 - 27 Commenti
Gli Orthodox File Manager compiono 25 anni

Alzi la mano chi non ha mai sentito parlare di Norton Commander o di Total Commander. Beh, se siete tra questi e appartenete esclusivamente alla win-generation vi siete decisamente persi un pezzo dell’entusiasmante evoluzione del software, ovvero quella legata agli Orthodox File Manager (OFM) che dopo più di vent’anni continuano ad essere ancora d’attualità e vengano usati da centinaia di migliaia di utenti.

Lo storico Norton Commander
Vediamo, allora, di capirci qualcosa partendo dalla “strana” denominazione “Orthodox File Manager” (OFM), coniata dall’informatico russo Nikolai Bezroukov, dietro la quale si celano una serie …

venerdì 11 febbraio 2011 - 1 Commento
Novell, una storia lunga 30anni – terza parte

Ultimo post dedicato a Novell, che racconta la storia recente fino alla “triste” conclusione dello scorso novembre.
Il Ritorno alle Reti e l’abbraccio al mondo Open Source
Dopo la nomina, l’impresa di Schmidt è tutt’altro che semplice, visto che NetWare (4.1x) è praticamente relegato a pochi partner storici e Microsoft si appresta a sferrare il colpo di grazia con la nuova generazione di sistemi Windows pensati per un’integrazione totale con la rete (leggasi Windows NT 5 e, di riflesso, Windows 9x/Millennium x il settore desktop).
Il rinnovamento passa attraverso il rilascio di NetWare …

venerdì 4 febbraio 2011 - 5 Commenti
Novell, una storia lunga 30anni – seconda parte

Continuiamo a ripercorrere la storia di Novell, con questo secondo post dedicato alla sua espansione in settori diversi da quello del Networking.
Novell, il DOS e WordPerfect
Nel 1991 Novell è ormai un colosso a cui la definizione di “LAN Company” comincia a stare stretta e Noorda decide di entrare nel morente mercato del DOS, con una decisione che ancora oggi è motivo di discussione. Gli analisti hanno sempre pensato che Novell volesse rendersi indipendente da Microsoft e fornire una soluzione “chiavi in man” con NetWare ed un (Novell) DOS compatibile al …

venerdì 28 gennaio 2011 - 12 Commenti
Novell, una storia lunga 30anni – parte prima

Il 22 Novembre del 2010 si chiude ufficialmente la storia di una delle aziende che hanno profondamente segnato l’evoluzione dell’informatica ed in particolare quella delle Reti.
Stiamo ovviamente parlando di Novell, i cui brand sono stati acquisiti da Attachmate Corporation, mentre il consorzio CPTN Hondings LLC (guidato da Microsoft) ha acquisito la proprietà intellettuale di 882 brevetti.

Con questo serie di post (3 in totale) cerchiamo di ripercorrere le tappe fondamentali della sua storia, fatta di successi  ma anche di clamorosi errori.
Gli esordi: dalla “prima” Novell al rilancio
Tutto inizia nel 1979 a …

martedì 30 novembre 2010 - 12 Commenti
Open Kinect: apertura come opportunità

Questa settimana vorrei parlarvi di uno strano caso che vede come protagonisti Microsoft e una comunità di sviluppatori open source. Grazie all’estesa campagna di marketing messa in atto dal colosso di Redmond immagino che molti dei lettori di AD avranno sentito parlare di Kinect.
In parole povere si tratta di un device di input particolare che promette di liberare l’utente (in questo caso il videogiocatore trattandosi di un accessorio per xbox 360) da qualsiasi tipo di dispositivo da manipolare (joypad, mouse, tastiere o telecomandi di sorta). Per interagire con kinect …

martedì 23 novembre 2010 - 28 Commenti
MyPaint: disegnare con il software libero non è mai stato così piacevole

La mia “strada” potrebbe essere definita come “tutto meno che votata all’arte”. Da piccolo mi piaceva disegnare e colorare (a chi non piace?), ma con il Liceo Scientifico prima e gli anni trascorsi tra le aule di Ingegneria Informatica non ho mai avuto l’occasione e probabilmente nemmeno la voglia di esprimere la mia creatività in quel modo. Una buona dose di pigrizia e impegni abbastanza serrati hanno fatto il resto. Tutto questo fino a circa 3 settimane fa quando ho fatto quello che si può definire il classico acquisto impulsivo: …

martedì 16 novembre 2010 - 4 Commenti
Il futuro della gestione grafica su GNU/Linux: Dal server X a Wayland (parte 3)

Nelle precedenti puntate (1,2) abbiamo visto in che maniera il giovane progetto Wayland si discosti dall’architettura di X. Quello di cui non abbiamo parlato sono tutte quelle problematiche non strettamente tecniche che influenzano il successo di qualsiasi progetto. Progetti alternativi a X esistono da tempo, ma sono stati per lo più relegati al mondo embedded (mi viene in mente directFB), e nessuno è mai riuscito a scalzare X dalla sua posizione dominante sulle distribuzioni classiche.
Per quali motivi Wayland dovrebbe riuscire dove altri hanno fallito?
La prima significativa caratteristica che rende ragionevole …

martedì 9 novembre 2010 - 11 Commenti
Il futuro della gestione grafica su GNU/Linux: Dal server X a Wayland (parte 2)

Nell’appuntamento della scorsa settimana abbiamo visto come funziona l’infrastruttura grafica attuale in un ambiente X11. Nell’articolo di oggi analizzeremo l’architettura di wayland.
Mentre nell’attuale architettura il compositor comunica con il server grafico in wayland il compositor è il vero e proprio server grafico. Il controllo del Kernel Mode Setting e degli eventi viene gestito direttamente dal compositor. Gli eventi in input sono spediti direttamente ai client e i client mandano il “damage event” direttamente al compositor.
La figura rappresenta cosa avviene nello scenario presentato nel precedente articolo, dall’occorrenza di un evento di …

martedì 2 novembre 2010 - 39 Commenti
Il futuro della gestione grafica su GNU/Linux: Dal server X a Wayland (parte 1)

Wayland è un protocollo di comunicazione nato dalla volontà di fornire un sistema grafico moderno costruito sopra alle nuove tecnologie del kernel linux (Kernel Mode Setting e Direct Rendering Manager). Lo scopo prefissato dal suo ideatore Kristian Høgsberg è quello di creare un nuovo display server che implementasse soltanto la piccola parte delle tantissime feature del protocollo X11 che vengono realmente utilizzate nei moderni gestori di finestre che utilizzano un qualche sistema di compositing.
Il protocollo attualmente utilizzato da tutte le distribuzioni GNU/Linux è il vecchio X. La prima apparizione dell’ultima …

venerdì 22 ottobre 2010 - 21 Commenti
PDP e i primi sistemi operativi moderni

Gates, Killdal, Ritchie, Thompson ed i primi Hackers hanno iniziato la loro pioneristica avventura utilizzando una delle diverse incarnazioni dello storico PDP – Programmed Data Processor della Digital Equipment Corporation (DEC, o più comunemente Digital).
Gates ed Allen cominciano con un PDP-10 disponibile presso la Lakeside School di Seattle, così come Kildall che sullo stesso modello sviluppa il primo embrione di CP/M.
Discorso analogo per Thompson che grazie ad un PDP-7, accantonato nei laboratori AT&T,continua autonomamente il progetto Multics trasformandolo in UNIX.
Insomma nonostante DEC sia stata, da oltre un decennio (1998), …