robotica
martedì 13 Aprile 2010 - 12 Commenti
U3-X: il robot che ci metterà tutti a sedere

Per molti potrà suonare come una storia vecchia, o comunque “trita e ritrita”: il mondo occidentale sta diventando sempre più obeso e pigro, per averne una prova basta guardare i prodotti e i servizi che l’era moderna (anzi post-moderna) ci sta offrendo.
Prendiamo il commercio elettronico: con pochi click possiamo evitarci lo sforzo e lo stress di uscire di casa per comprare ciò di cui abbiamo bisogno, tenendoci al riparo dal caos metropolitano a grave discapito della bilancia e di quante calorie bruciamo rispetto a quelle che assimiliamo.
Una forma di pigrizia …

mercoledì 24 Febbraio 2010 - 4 Commenti
L’auto Robot è Made in Italy e Open Source – Seconda Parte

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di parlare con il Prof. Alberto Broggi, scoprendo come l’Italia sia tra i paesi che per primi hanno applicato la robotica all’automobile. Ne è scaturita un’interessante intervista, che ho separato in due parti per motivi di spazio.
Prima di riprenderla dov’eravamo rimasti voglio fare una premessa: il VisLab è stato scelto dall’ERC (European Research Council) per rappresentare la ricerca europea a livello mondiale, sostenendo l’Intercontinental Autonomous Challenge (un viaggio da Roma a Shangai senza conducente) in occasione del meeting annuale dell’AAAS, avvenuto nei giorni passati …

venerdì 19 Febbraio 2010 - 17 Commenti
L’auto robot è Made in Italy e Open Source – Prima Parte

Sfogliando i libri di storia ci sono nomi Italiani che hanno brillato per il loro genio. Senza scomodare i nomi dei nostri illustri antenati a volte ci sono storie singolari, più recenti, ma non meno affascinanti.
Vorrei partire dal Progetto ARGO, un’impresa che nel 1996 ha stupito il mondo accademico e ancora oggi rappresenta una pietra miliare quando si parla di guida robotizzata di automobili.
In quell’anno Alberto Broggi, presso l’università di Parma, allestì una Lancia Thema con un sofisticato ma (relativamente) economico sistema di guida senza conducente. Tramite due telecamere in …

lunedì 15 Febbraio 2010 - 135 Commenti
Io Robot. E tu? Riflessioni, automatismi e singolarità

Pubblichiamo un guest post di Lorenzo Tosetto
La prima domanda è: “perché?”. Per desiderio di conoscenza? Per sfida? Per comodità? Per spinta economica? O per fame di onnipotenza?
Qual è stato il processo che ha portato a quella che oggi è chiamata robotica, altresì nota come quella scienza in cui anche l’uomo tenta di creare qualcosa a sua immagine e somiglianza?
Chiaramente non lo so, e dubito fortemente che esista una chiara risposta. Probabilmente è un insieme di tutti questi motivi, e forse altri ancora. Come già detto in articoli precedenti, io sostengo …

venerdì 12 Febbraio 2010 - 12 Commenti
Shelley, l’erede di Christine che scalerà da sola la Pikes Peak

Proprio in questi giorni la Stanford University ha annunciato come Shelley, un’Audi TT adeguatamente equipaggiata, tenterà a Settembre la scalata della Pikes Peak, senza alcun pilota a guidarla.
La Pikes Peak, nome non nuovo per chi amava l’omonima Suzuki Escudo del videogioco Gran Turismo, è una cronoscalata che dal 1916 vede centinaia di partecipanti contendersi la salita da 1400 a 4300 metri su asfalto e sterrato, con 157 curve (fonte Wikipedia) prive di protezione, distribuite su una lunghezza di poco inferiore ai 20 chilometri.
Shelley seguirà la strada grazie a GPS differenziali …

lunedì 16 Novembre 2009 - 9 Commenti

iCub è un cucciolo di robot nato cinque anni fa presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. La sua particolarità è quella di essere in grado di apprendere. Detto così potrebbe sembrare poca cosa, ma chiunque si sia minimamente interessato di intelligenza artificiale, o semplicemente abbia letto Io Robot di Asimov (o visto la versione cinematografica con Will Smith) intuisce la straordinaria portata di questa affermazione.

venerdì 9 Gennaio 2009 - 6 Commenti

Lo scorso anno, a vincere il prestigioso premio “The Robot Award 2008” per la categoria “Service Robot”, è stata la National Agriculture and Food Research Organization giapponese che ha realizzato un robot capace di piantare riso.
Il Robot premiato è in grado di lavorare in piena autonomia senza, cosa rivoluzionaria, nessun controllo in remoto da parte dell’uomo; seguendo così la tendenza nazionale giapponese ad automatizzare tutte le professioni tradizionali, riducendo al minimo la presenza umana soprattutto dove “c’è da far fatica”.

venerdì 28 Novembre 2008 - 15 Commenti

È stata presentata ad un gruppo di giornalisti una creatura dell’uomo capace di pulire i pavimenti, spolverare e levare tutte le superfici di casa, e portare in tavola i pasti.
Siamo, manco a dirlo, in Giappone, dove Toyota insieme all’Università di Tokyo stanno sviluppando un domestico cybernetico. Dopo i teatrini di robot umanoidi che salgono scale, prendono a calci palloni, suonano trombe e violini, sembra che l’industria pesante giapponese stia iniziando a mettere a frutto i progressi ottenuti da questi esperimenti per avviare le prime applicazioni commerciali.
Secondo le notizie diffuse, …

lunedì 10 Novembre 2008 - 6 Commenti

ASIMO, il robot umanoide sviluppato da Honda, lo conoscete un po’ tutti, no? non fosse altro che per la colossale caduta dalle scale di qualche tempo fa. Il punto comunque è che gli errori servono ad imparare, per i robot come per gli umani, e che il lavoro di messa a punto continua senza sosta, e nuove dimostrazioni vengono fatte a intervalli più o meno regolari.
Il fatto è che però Honda non riuscirà a commercializzarlo tanto presto, un po’ perché le sue funzioni sono tutto sommato limitate, un po’ …

giovedì 12 Giugno 2008 - 8 Commenti

Il famigerato robot Asimo è stato dotato una serie di 8 microfoni disposti intorno alla testa che gli permettono di distinguere e comprendere le voci di tre persone differenti che parlano nello stesso momento.
Il risultato è che al momento Asimo può fare da giudice in una partita a “sasso, carta e forbice” disputata all’unisono. Un po’ poco, è vero, ma la scienza inizia quasi sempre a piccoli passi…