multimedia
giovedì 18 giugno 2009 - 12 Commenti

C’era una volta, tanto tempo fa, un’azienda chiamata Aureal Semiconductor che appena giunta sul mercato dei processori audio riuscì ad infastidire il colosso monopolista produttore delle Sound Blaster grazie alla rivoluzionaria accoppiata tra il processore Vortex AU8820 e l’API Aureal A3D 1.0. Il successo e la risonanza delle schede audio basate su questo processore audio furono notevoli per l’epoca, soprattutto considerando lo strapotere di Creative a livello di marketing ed immagine, ma nonostante tutto Aureal Semiconductor dichiarò bancarotta nel 2000, soli pochi mesi prima dell’altrettanto sentita perdita di 3dfx Interactive.Ho …

giovedì 11 giugno 2009 - 25 Commenti

Non so quanti di voi seguano effettivamente il mondo degli Home Theater PC, cioè di quei personal computer specificatamente adibiti a riproduttori e registratori multimediali da tavolo.
Personalmente ammetto che l’idea di assemblare un computer dedicato esclusivamente a simili mansioni è un’idea che nella mia mente esiste da molti più anni rispetto alla nascita del termine HTPC stesso e ho sempre posto particolare attenzione alle soluzioni hardware papabili in tal senso.
Un HTPC per essere tale deve avere un ingombro minimo, essere silenzioso (preferibilmente fanless), assorbire poca energia e sfoderare una potenza …

giovedì 4 giugno 2009 - 10 Commenti

Parlando con amici e colleghi della riproduzione video su personal computer ho riscontrato più volte che, anche per gli appassionati, il concetto di video renderer è per lo più sconosciuto e, di fronte alla scelta che alcuni software di riproduzione consentono di compiere, si sceglie quello che capita.
Approfitto, quindi, di questo spazio nella rubrica Multimedia & dintorni per mettere ordine nel caos dei video renderer al quale mamma Microsoft ci ha sottoposto nel corso degli anni. Nell’intricato mondo dell’API DirectShow, il framework multimediale proposto da Microsoft allo scopo di consentire …

giovedì 14 maggio 2009 - 41 Commenti

E’ ormai un decennio che con una frequenza bi-annuale eseguo un aggiornamento del mio personal computer nelle sue componenti principali: scheda madre, processore, RAM e scheda video. La mia passione nei confronti dell’hardware, dei personal computer e, soprattutto, dei videogames mi impone questo tipo di operazione perché come ben sapete, l’evoluzione delle componenti per PC non attende nessuno e restare indietro significa veder compromessa la capacità del proprio computer di eseguire i titoli più recenti.
Nel corso dell’ultima operazione di aggiornamento mi sono posto un quesito che già in altre occasioni …

giovedì 7 maggio 2009 - 31 Commenti

Da buon informatico appassionato di tecnologia adoro collezionare vecchie componenti hardware, il più delle volte cimeli appartenenti a PC ormai dismessi, e durante una delle tante opere di riorganizzazione di questo piccolo magazzino, la vista della mia vecchia Sound Blaster 16 ha scatenato in me un turbinio di ricordi legati alle tante ore passate con i vari videogiochi DOS SB Compatibili degli anni 90.
Colgo quindi quest’occasione per ricordare la storia delle schede Sound Blaster, specie ai loro albori, quando Creative Technology era una semi-sconosciuta aziendina di Singapore e l’audio in un …

mercoledì 6 maggio 2009 - 27 Commenti

Con l’andare avanti del tempo, l’offerta di computer si è molto diversificata non solo in termini di scelta all’interno di specifici segmenti, ma come di ridefinizione e arricchimento della segmentazione.
Protagonista di questa evoluzione è innanzitutto l’universo dei sistemi portatili, fino a pochi anni fa segmentato in modelli da 14/15″ ad occupare il mainstream, modelli da 17″ pesanti e con poca autonomia, per usi specifici, e modelli di nicchia con schermo da 12″ o meno, capaci di elevata portabilità ma venduti a prezzi proibitivi.
Lo scenario oggi è molto diversificato così come …

giovedì 30 aprile 2009 - 20 Commenti

La storia del codec DivX è una di quelle classiche che ha fatto sognare tanti appassionati del mondo dell’informatica: da un lato abbiamo un colosso monopolista, Microsoft, che lavorava al suo codec Mpeg 4 (all’epoca Windows Media Video 3) ed al suo formato proprietario ASF; dall’altro troviamo Jerome Rota, un ingegnere francese che, deluso dal formato ASF, decide di effettuarne, con l’aiuto dell’hacker tedesco Max Morice, il reverse engineering ed estrarne il codice sorgente.
Dopo appena una settimana di lavoro il codice sorgente era già nelle loro mani, mentre qualche mese …

giovedì 16 aprile 2009 - 38 Commenti

Pubblichiamo un guest post di Raffaele Fanizzi
E’ fuor di dubbio che il formato MP3 abbia portato forti innovazioni nel mondo dell’audio digitale, non tanto in termini algoritmici, visto che gli studi alla sua base erano noti e già disponibili in forma meno raffinata nel meno conosciuto formato MP2, ma soprattutto per il cambiamento commerciale e sociale che ha comportato, la cui genesi è stata descritta in un precedente intervento.
Alla pari di qualsiasi algoritmo esistente nei nostri computer, anche l’Mpeg 1 Layer 3 ha i suoi limiti e, esattamente come per …

martedì 7 aprile 2009 - 24 Commenti

Pubblichiamo un guest post di Raffaele Fanizzi
Forse non molti sanno che nel 1992 ebbe inizio una silenziosa ed inarrestabile rivoluzione dell’audio in formato digitale destinato alla massa, fino ad allora rappresentato essenzialmente dai CD-Audio. Questo fu, infatti, l’anno in cui l’algoritmo alla base del formato MP3 nacque ad opera del Fraunhofer-Institut für Integrierte Schaltungen (IIS).
Parte di un progetto di ricerca europero denominato EUREKA, iniziato nel 1987 e conclusosi nel 1994, l’allora MPEG 1 Layer 3 è stato uno dei più importanti e maturi frutti nel campo degli algoritmi di …

martedì 27 gennaio 2009 - 4 Commenti

In Videodrome – ai confini del video, quest’oggi parleremo di nuove esperienze di fruizione cinematografica. Per prima cosa: Dimenticate tutto quello che sapete sui film e sulle modalità di visione.
Breathe, un rivoluzionario progetto multimediale di film sviluppato dall’agenzia londinese Expanding Universe, specializzata in intrattenimento sociale innovativo, si propone infatti di combinare insieme: cinema, reality game, locali notturni, web 2.0 e social network, spaziando tra i classici sistemi di intrattenimento ed inventandone, allo stesso tempo, di nuovi.
Una commistione di generi e tecnologie che, ancora una volta, rappresenta un esempio di trasversalità …