menu
lunedì 27 Dicembre 2010 - 2 Commenti
Sviluppare un gioco in Python: Data Manager 2

Chiudiamo il discorso dei data manager analizzando un nuovo modulo che ci aiuterà nel gestire al meglio il nostro videogioco.

martedì 30 Novembre 2010 - 11 Commenti
Sviluppare un gioco in Python : Menù e salvataggi. Quarta Parte.

Quest’ultima parte è tutta in discesa. Le ultime funzioni che elencherò sono basilari, ma anche di facile intuizione.

martedì 23 Novembre 2010 - 16 Commenti
Sviluppare un gioco in Python : Menù e salvataggi. Terza Parte.

In questo articolo vedremo la parte più lunga e complessa di questa guida, ovvero la gestione del menù.

mercoledì 17 Novembre 2010 - Commenta

In questa parte tratteremo gli argomenti fino alla classe impostazioni.

martedì 9 Novembre 2010 - 24 Commenti
Sviluppare un gioco in Python : Menù e salvataggi. Prima Parte.

Per rendere a tutti gli effetti il nostro operato un videogioco, per quanto piccolo possa essere, bisogna donargli un’ interfaccia grafica che abbia il compito di gestire le impostazioni video, come risoluzione, accelerazione hardware ecc… e sopratutto che consenta di salvare le impostazioni correnti.

mercoledì 27 Febbraio 2008 - 6 Commenti

Arriva dal Giappone una tecnologia che potrebbe mandare in cassa integrazione i camerieri di tutto il mondo. Non si tratta, come è semplice immaginare, di un robot in grado di prendere ordinazioni, ma di una penna di piccole dimensioni.

mercoledì 20 Febbraio 2008 - 7 Commenti

Tramite Francesco vengo a conoscenza di un concept di applicazione per Ipod Touch che permetterebbe di fare a meno dei camerieri di Starbucks. Il tutto potrebbe essere reso possibile da un’applicazione che viene chiamata Quickorder. È da quando sono “nato” in rete che mi sento ripetere che Internet rende asociali e che prima o poi ci saremmo trovati a parlare coi nostri vicini via chat invece che di persona. Le classiche esternazioni di chi la rete non la vive e quindi non può capire che semmai questi …

giovedì 11 Ottobre 2007 - 5 Commenti

Ieri sera mentre cenavo con la mia signora e un ospite ci siamo accorti di una cosa carina: il formaggio che era in tavola veniva da un negozio di Torino, dove lei è stata con una amica blogger; la confettura di fichi che lo accompagnava veniva da un pacco proveniente dalla Puglia, attraverso un giro che non vi dico ma che ha a che fare con internet. Nella mia cantinetta ci sono parecchie bottiglie comprate sul web, negli scaffali pasta, barattoli, sale e origano arrivano per motivi diversi (regali, ma …