ssd
martedì 22 Dicembre 2009 - 24 Commenti
SSD, non basta la tecnologia: serve un nuovo modello d’uso

Come molti, mi sono trovato sempre più spesso a valutare un upgrade SSD per il mio portatile – che uso come unico computer. Ogni volta ho rinviato, bloccato dai due elementi che frenano tutto il mercato dall’adozione della nuova tecnologia: capacità e costi.
Non è una novità: malgrado rapide discese di prezzo, gli SSD hanno infatti un costo/GB ancora smisuratamente più elevato di quello delle unità tradizionali. I tetti massimi di capacità sono poi in assoluto bassi: tali da richiedere un rimodellamento del mio stile d’uso che non sono disposto ad …

martedì 20 Ottobre 2009 - 26 Commenti

Analizzare le prestazioni di alcune componenti informatiche significa scendere ad un compromesso, prima di tutto con sé stessi. L’oggettività numerica si scontra con la percezione dei reali benefici apportati dal prodotto di turno, e quando parlo di compromesso mi riferisco alla stesura delle conclusioni, laddove si viene chiamati all’ingrato compito di giudicare, mediando fra due precise percezioni.
Personalmente mi sono sempre trovato nella condizione di cercare la migliore metodologia possibile, traducendo in un numero, o più numeri, il frutto di ore di lavoro, senza subire condizionamenti esterni di alcun tipo. I …

venerdì 17 Luglio 2009 - 40 Commenti

Ebbene sì, ci sono arrivato anche io al punto di dover decidere tra una soluzione tradizionale, rappresentata da un HDD (hard disk per gli amici) o puntare verso il futuro neanche troppo lontano standard SSD. Nella rubrica settimanale “The Hot Spot” stavolta tratteremo un argomento che il più delle volte viene tralasciato da chi recensisce sistemi di storage interni per pc: il rafreddamento del proprio HDD.
E lo voglio affrontare, se me lo consentite, raccontandovi la mia personale esperienza recente, avente per protagonista un HDD tradizionale che, proprio sul più bello, …

venerdì 25 Luglio 2008 - 16 Commenti

Pochi giorni fa’ si è sparsa la voce di uno studio che potrebbe rivoluzionare l’intero settore IT e non solo. Verso la fine di Maggio del corrente anno infatti è stata pubblicata una press release dell’Istituto Nazionale di Scienza e Tecnologia Industriali Avanzate (altrimenti detto AIST) in cui si annunciava la scoperta di una tecnica che rende possibile l’ingegnerizzazione di memorie Flash utilizzabili fino a 10000 volte più delle attuali.
La chiave di questo “miracolo” starebbe nell’utilizzo di un composto ferro-elettrico (l’acronimo tecnico è FeFETs, ovvero ferroelectric gate field-effect transistors), di cui potete vedere qui in basso un’immagine al microscopio

venerdì 25 Aprile 2008 - 8 Commenti

Tambu ha di recente ben evidenziato come il mercato dei dischi a stato solido (SSD) sia in difficoltà, nonostante i tanti entusiasmi alimentati da chi vorrebbe mandare presto in pensione il “vecchio” disco fisso.
In controtendenza a questo scetticismo mi ha colpito la proposta di Century, che ha prodotto un dispositivo SATA capace di alloggiare due schede di memoria Compact Flash, di fatto trasformando il dispositivo in una sorta di SSD.