retrocompatibilità
venerdì 18 Dicembre 2009 - 3 Commenti
IBM PCJr: Big Blue cade nella sua stessa trappola

Molto spesso in questa rubrica, abbiamo riflettuto sul “conservatorismo” del mercato PC, sulla sua incapacità di accettare innovazioni anche radicali, pur di rimanere ancorato ad una catena di retrocompatibilità divenuta sempre più penalizzante.
Proprio la settimana scorsa parlavamo di Amiga, ricordando le difficoltà che la portentosa macchina Commodore incontrò, malgrado i suoi evidentissimi punti di forza. Difficoltà derivanti dalle notevoli barriere tecnologiche che proteggevano il mercato business, ma anche da numerosi e tenaci preconcetti dell’utenza, aggrappata al vecchio adagio no one ever got fired for buying IBM.
Vale la pena di ricordare …

venerdì 4 Dicembre 2009 - 65 Commenti
Windows 95, fra crash e leggenda

Verso la metà del 1995, una campagna marketing da 300 milioni di dollari si prepara a investire il mondo intero dichiarando, in modo più netto che mai, l’apertura di quel cammino che porterà il computer a far parte della vita quotidiana di una consistente fetta del genere umano.
Il fulcro di questa rivoluzione è un’azienda statunitense basata a Redmond, fondata circa vent’anni prima da un manipolo di giovani imprenditori fra cui un certo Bill Gates – il geniale nerd con la mania del poker.
Fino al 1995 l’importanza di Microsoft sul mercato …

venerdì 4 Gennaio 2008 - 6 Commenti

Uno dei momenti in cui le criticità derivanti dall’assenza di standardizzazione dei formati emergono più chiaramente, è quello in cui l’azienda che detiene la quasi totalità del settore delle applicazioni office, decide di “spegnere” il supporto a un formato, rischiando di rendere tutti i documenti con esso prodotti, niente più che un groviglio indecifrabile di bit.
A far cadere la mannaia su alcuni formati (qui l’articolo KB relativo) è guardacaso Microsoft, che col suo Office, craccato o regolarmente acquistato, ha creato uno standard de facto ed ha assunto sulle sue …