pubblicità
giovedì 6 Dicembre 2007 - Commenta

Bene o male siamo spesso a parlare di Google: d’altronde Google è ovunque, ha i soldi, ama far parlare di sè. Oppure se vogliamo vederla dall’altro verso Google pretende di essere ovunque, vuole compare tutto, ci condiziona. Ma non importa; Google parteciperà all’asta per le frequenze di 700Megahertz che verranno lasciate libere dalle Tv che passeranno al digitale nei prossimi anni, pagando anche fino a 4,6 miliardi di dollari la licenza.
Che cosa può farci BigG con queste frequenze? tante cose, la più interessante delle quali (e nemmeno la più …

martedì 27 Novembre 2007 - 1 Commento

“Hello I’m a Mac” “And I’m a PC”. Apple con questa serie di spot ha creato una delle campagne pubblicitarie più belle degli ultimi anni, tanto che è un peccato che rimanga confinata tra le sue pagine (oltre che su YouTube si intende). Così alla Apple hanno ideato un nuovo episodio adatto ad affiancare del contenuto editoriale all’interno di una pagina web, ma in modo incredibilmente originale.

giovedì 22 Novembre 2007 - 3 Commenti

Cresce sempre di più la pubblicità su cellulari e dispositivi mobili in generale. Nel periodo Aprile-Settembre 2007, infatti, c’è stata una crescita di ben il 34%.
Secondo Nextplora, società che ha realizzato l’indagine, i soggetti più interessati al fenomeno sarebbero gli uomini (57%), nella fascia di età 35-44 anni (32%), localizzati nel nord-ovest (30%) e sud-isole (30%).
E’ indubbio che la pubblicità su mobile stia crescendo, anche grazie alla sempre maggiore diffusione di cellulari evoluti che consentono forme pubblicitarie più evolute del semplice SMS pubblicitario. Oggi è possibile raggiungere sempre più destinatari …

giovedì 15 Novembre 2007 - 1 Commento

Più della metà dei siti web che commercializzano soluzioni di viaggio in Europa, non rispettano le regole comunitarie sulla protezione dei consumatori, con particolare riferimento alla pubblicità ingannevole. È questo il risultato di un’indagine commissionata da Bruxelles – riferita ai 15 stati dell’Europa pre-2005 più la Norvegia – i cui risultati hanno scatenato in queste ore la reazione del Commissario Europeo per la tutela dei consumatori, Magdalena Kuneva.