linguaggi-di-programmazione
mercoledì 14 Marzo 2012 - 7 Commenti
Casi frequenti, limiti, e compromessi per una macchina virtuale (e non solo)

L’esperienza che ho maturato in trenta, lunghi, anni di programmazione si potrebbe racchiudere nella seguente massima: “32 bits ought to be enough for anybody“, parafrasando una massima che viene erroneamente attribuita a Bill Gates.
La stessa frase la si potrebbe riscrivere, senza alterarne il significato, cambiando 32 con 8 all’epoca d’oro dei microprocessori a 8 bit, con 16 per l’era dei 16 bit, e… con 64 visto che siamo già entrati in quella dei 64 bit (di macchine a 128 bit non credo che ne parlerò).
Tutto ciò ha senso perché i …

mercoledì 8 Febbraio 2012 - 17 Commenti
Nuovi linguaggi, vecchi errori

YAPL: Yet Another Programming Language. Da un po’ di anni a questa parte, con la diffusione di strumenti di sviluppo comodi e semplici per la generazione di interpreti e/o compilatori, si sta assistendo a un’autentica proliferazione di nuovi linguaggi di programmazione che cercano di ritagliarsi uno spazio in appositi ambiti applicativi o addirittura di proporsi come sostituti di altri “storici” e consolidati.
E’ il caso di Rust di Mozilla Foundation, che strizza l’occhio al C con una sintassi che ha molto in comune, sebbene non l’abbia presa in prestito a tutti …

mercoledì 27 Aprile 2011 - 38 Commenti
Qualche limite indigesto nelle struct del C…

Il C non ha certo bisogno di presentazioni, essendo uno dei linguaggi che ha avuto più successo ed è ancora fra i più utilizzati, nonostante si avvicini ai 40 anni d’età. Complice il successo di Unix (scritto in C), si è fatto strada anche grazie al sua relativamente ridotta e succinta sintassi, e alcuni lo preferiscono al C++ proprio per questa ragione, nonostante quest’ultimo sia sostanzialmente un suo superset.
E’ stato utilizzato per lo sviluppo di applicazioni fra le più disparate, ma essendo considerato di medio-basso livello il suo campo d’elezione è …

mercoledì 8 Settembre 2010 - 35 Commenti
Linguaggi, astrazione, “potenza”…

Quando si comincia a parlare di linguaggi di programmazione è facile che la discussione degeneri in confronti e “misure” della relativa “potenza”, intendendo con ciò la possibilità di essere applicati a diversi (numerosi) domini. Ovviamente anche su queste pagine non sono mancate discussioni in merito, in particolare nel recente articolo riguardo alla causa intentata da Oracle nei confronti di Google per Java.
Dal punto di vista strettamente formale il discorso si potrebbe tranquillamente chiudere qui, perché sappiamo bene dalla teoria della calcolabilità che tutti i linguaggi Turing-completi sono equipotenti, quindi sono …

martedì 6 Luglio 2010 - 30 Commenti
Progetto Eulero: alleniamo la mente

Ho sempre trovato l’enigmistica un simpatico passatempo. Ricordo con divertimento le ore passate in spiaggia a risolvere indovinelli o parole crociate in compagnia.
I tempi per andare al mare ormai sono maturi ma non tutti possono godersi la fresca brezza serale e gli interminabili bagni. Quello che però si può fare è mantenere fresca ed allenata la propria mente.
In questo articolo però non vi proporrò come farebbero altri sudoku o rebus vari. Quello che vi voglio segnalare è il Progetto Eulero.
Il Progetto Eulero consiste in una serie di problemi matematici risolvibili …

giovedì 22 Aprile 2010 - 10 Commenti
iPhone OS è il “parente povero” di OS X?

Pubblichiamo un guest post di Giuliano Galea
Ci sono diversi luoghi comuni da sfatare riguardo lo sviluppo di applicazioni per iPhone OS, in particolare sul sistema operativo e sul linguaggio utilizzato. Questo post cercherà di fare un po’ di chiarezza su un punto iniziale: è corretto sostenere che iPhone OS sia una versione castrata di OS X?
Sistema Operativo
iPhone OS è un sistema operativo Unix based pensato per girare su dispositivi mobili dotati di schermo multitouch (al momento iPhone, iPod Touch e iPad). Da un punto di vista tecnico si basa su …

mercoledì 18 Novembre 2009 - 25 Commenti

Da giorni non si parla d’altro nei forum, nei blog e nei siti che in generale sono legati al mondo della programmazione. Considerato il nome della rubrica e la sete di conoscenza che caratterizza tipicamente i coder smanettoni, l’occasione, come si suol dire, è stata ghiotta.
Essendo poche e di carattere molto generale le informazioni che sono circolate, mi sono fiondato sul sito ufficiale ad attingere dalla documentazione fornita a corredo: Language Design, FAQ, Tutorial, Language Specification e infine Effective Go sono state rispettivamente le letture che mi hanno tenuto compagnia …

mercoledì 10 Dicembre 2008 - 8 Commenti

Ci siamo: dopo ben tre anni di lavorazione, mercoledì scorso è stata finalmente rilasciata la versione 3.0 di Python. Un sforzo immane, che ha richiesto parecchio tempo a causa dei numerosi cambiamenti che sono stati apportati al linguaggio e alle librerie standard in dotazione (di cui è notoriamente ben fornito).
In realtà chi segue la mailing-list degli sviluppatori sa che nelle intenzioni Python 3.0 avrebbe dovuto esser rilasciato contemporaneamente alla versione 2.6 (che è arrivata lo scorso 1 ottobre), ma a causa di alcuni bug non banali ancora presenti la comunità …

martedì 4 Novembre 2008 - 220 Commenti

Assieme a “Mamma come si fanno i bambini?” è forse la domanda più ricorrente del giovane virgulto che, spaesato, muove i primi timidi passi nel mondo della programmazione.
Per amor del cielo non iniziare dal C, mio giovane padawan, perché il C (e il C++) sono il lato oscuro della programmazione. “Il C ti costringerà a pratiche che molti considerano… innaturali”.
Troppo complesso, troppo vicino alla macchina e non al tuo modo di pensare, troppi concetti che riguardano l’architettura dei dispositivi hardware e delle CPU con le quali dovrai farei  i conti …

mercoledì 15 Ottobre 2008 - 14 Commenti

Se c’è una cosa che ha contraddistinto l’uomo durante la sua storia, è sicuramente la sua indole belligerante. Di guerre se ne sono fatte tantissime e per svariati motivi, ma fra di esse un posto d’onore lo meritano sicuramente quelle cosiddette di religione.
Sì, proprio quelle fatte a difesa della “fede”; quella fede così “pura”, “autentica”, eppure così profondamente legata a concetti del tutto arbitrari, irrazionali e soggettivi, che si stenta a credere che gli esseri umani si siano scannati per queste cose…
Ovviamente nel campo dell’informatica, dove logica e razionalità, oggettività …