internet-of-things
lunedì 6 luglio 2009 - 6 Commenti

Iphone, Android, Symbian e ora anche l’ultimo Windows Mobile 6.5 (come mostra il video) offrono ai propri utenti sistemi operativi touch, fortemente web oriented. Gli smartphone più evoluti, apparecchi già molto costosi, in realtà risultano essere monchi, incompleti, se non abbinati ad una tariffa dati (possibilmente) flat.
Questa è una cosa di cui gli operatori non sembrano essersi resi conto, o forse lo sanno benissimo e invece continuano a proporre tariffe impropriamente definite flat, a prezzi elevati. Ma questo è un discorso che i porterebbe fuori strada, e che eventualmente potremo …

mercoledì 8 ottobre 2008 - 12 Commenti

“si, ora ti leggo la mail che mi ha mandato Giulio, aspetta un attimo sono appena entrato un casa”. Un click, si accende la luce, e il dispositivo che teniamo in mano si collega a internet senza fili.
Non c’è nulla di nuovo in questa scena, non c’è bisogno di immaginarla per forza di cose tra dieci anni, perché il nostro cervello aggiunge automaticamente gli elementi che mancano: in questo caso un bel router wireless che diffonde il segnale nell’aria.
Va bene, ora però facciamo rewind e ripetiamo la scena senza router …

lunedì 30 giugno 2008 - Commenta

Giunto ormai alla sua quarta edizione, Frontiers of Interaction IV si prepara ad accogliere i partecipanti di questa edizione a Torino (le prime tre si fecero a Milano), per parlare di interazione uomo-macchina.
Main focus di quest’anno saranno gli “spimes”, cioè l’internet of things che è ormai noto essere la “the next big thing” destinata a cambiare completamente il modo in cui vediamo e pensiamo alla rete.

venerdì 9 maggio 2008 - 3 Commenti

Sempre più circondati da oggetti tecnologici piccoli, semplici e veloci nell’uso, stiamo lentamente ma inesorabilmente allontanandoci da quello che è il nostro pc, che fino a ieri voleva diventare il centro nevralgico della nostra esistenza. Ma se vi dicessi che potremmo ritornare ad usare quei cari vecchi pezzi di carta gialla appiccicosi per annotare i nostri impegni?
Il MIT sta sviluppando una nuova generazione di Post-it ad alto contenuto tecnologico, con l’obiettivo di unire l’immediatezza che mai un PC avrà, ai vantaggi in termini di organizzazione che la tecnologia negli …

martedì 1 aprile 2008 - 1 Commento

Dash Express è un innovativo navigatore satellitare per automobili che ha fatto molto parlare di sé, fin dai primi annunci nel “lontano” 2006. Ora il prodotto è finalmente in commercio e se ne possono sperimentare i vantaggi, già illustrati ieri da Markingegno.
Va subito chiarito che Dash Express è il GPS dei “geeks”, ovvero degli appassionati “smanettoni” che vogliono essere sempre online e desiderano un navigatore capace di seguirli in questo vezzo: non si tratta insomma, di un GPS da “offerta volantino” per le masse (almeno per ora).

martedì 1 aprile 2008 - 7 Commenti

Aggiornamento: sembra che il Governo giapponese stia pensando di utilizzare questo WC insieme a piccolissimi RFID da inserire negli alimenti in vendita al supermercato. Così facendo si potrà comprendere dettagliatamente il rapporto che c’è tra quello che mangiamo e beviamo, il nostro stato di salute e l’inquinamento costiero dovuto allo scarico fognario.
Buon pesce d’aprile a tutti!

Arriva dal Giappone, un’invenzione che unisce la domotica e l’informatica medica e qualcuno potrebbe definirla un invenzione che unisce l’utile al dilettevole. Una nuova frontiera per la filosofia dell’internet of things (internet …

giovedì 6 marzo 2008 - 4 Commenti

In questi giorni si è svolta a San Diego, CA la conferenza ETech , organizzata da O’Reilly, che mira a fare il punto della situazione sulle nuove tecnologie emergenti che, forse, saranno di massa un domani.
A questa conferenza è stato presentato un ambizioso ed interessante progetto, tutto italiano, chiamato OpenSpime . Si tratta di un originale approccio che tenta di rendere facile ed accessibile a tutti la c.d. “augmented reality”.

venerdì 14 dicembre 2007 - Commenta

Hai voglia a parlare di Microsoft Surface , internet delle cose e multitouch. Ora che l’ho visto è l’uovo di Colombo, ma col senno di poi è naturale che le prime applicazioni pratiche di tecnologie come queste siano appannaggio del mondo dello spettacolo e suoi annessi e connessi. A scanso di equivoci dico che considero “spettacolo” anche le infrastrutture di servizio delle discoteche e i soldi investiti in coreografia nei bar di tendenza; è un mondo molto vicino alle PR e quindi si avvantaggia spesso degli ultimi ritrovati …

sabato 29 settembre 2007 - 6 Commenti

E’ l’oggetto del momento, se ne parla da più parti, chi in termini entusiastici, chi definendolo poco più di un inutile soprammobile; è il Nabaztag, coniglio ipertecnologico capace di vivere ed interagire grazie ad una connessione wifi.Riassumiamo brevemente cosa è capace di fare, tanto per essere certi di sapere di cosa stiamo parlando, anche se qui ci interessa poco un giudizio sull’oggetto in sé, rimandiamo altrove per la recensione del prodotto.

Alcune delle funzioni, più o meno utili del Nabaztag sono: