copyright
martedì 20 Gennaio 2009 - 4 Commenti

YouTube, il celebre servizio per la condivisione di video in streaming, continua ad essere una fonte inesauribile di controversie. L’ultimo capitolo riguarda la rimozione di un video pubblicato su uno dei blog di Wired, che mostra come installare il Mac OS X su un netbook MSI. Il video era finito su YouTube, ripubblicato nel portalone da un lettore di Wired, ma è stato poi prontamente eliminato per violazione di copyright, ma non dietro richiesta di Wired, come sarebbe più logico aspettarsi, ma di Apple!
Si sa che la Apple …

martedì 9 Dicembre 2008 - 4 Commenti

 
Nella prima parte di questo articolo mi sono occupato della guerra di classe tra i “vecchi” media e la rete, in cui la difesa del diritto d’autore, distorta con tecniche subdole di cui ho già avuto modo di scrivere, rappresenta la facciata di una lotta che nasconde interessi ben più grandi.
Qui invece voglio occuparmi del web, dei suoi limiti e di come possono essere usati per distorcere la realtà.
All’inizio della prima parte avevo accennato alla necessità di creare una memoria collettiva distribuita, duplicando i contenuti presenti in rete, nei …

venerdì 5 Dicembre 2008 - 10 Commenti

 
Scusate se inizio in modo banale ma un’introduzione è dovuta. Com’è noto più o meno a tutti, siamo nell’era digitale e, alla luce dell’operato degli ultimi tre governi, devo precisare per chi ha votato il PD o il PDL che non sto parlando del digitale terrestre.
Maneggiare informazioni di ogni genere diventa ogni giorno più semplice. Si crea di più, si scambia e si condivide di più e si archivia sempre di più, ma i dati sono sempre più volatili, registrati su supporti che dovrebbero garantire almeno un secolo di longevità …

lunedì 20 Ottobre 2008 - 3 Commenti

Negli USA, la uscente amministrazione repubblicana passerà alla storia sì, ma non per i motivi che alcune recenti adulazioni echeggiano: piuttosto – fra le altre cose – per aver segnato uno dei capitoli più discussi dell’evoluzione nel rapporto legale fra creatori e fruitori di contenuti protetti, alias Digital Millennium Copyright Act, per gli amici DMCA.
Proprio sulla campagna elettorale del candidato repubblicano si è riverberato uno degli aspetti più discussi del DMCA, ossia la possibilità per un detentore di diritti su un contenuto di richiedere l’immediata rimozione di quel contenuto …

martedì 30 Settembre 2008 - 1 Commento

Molti lettori di Appunti Digitali sicuramente già conosceranno Creative Commons , ma mi piace ricordarne il funzionamento e far notare l’utilità che la diffusione di questa licenza potrebbe portare.
Anziché tutelare i propri lavori col tradizionale Copyright, che per ben 70 anni dopo la morte dell’autore continua a blindare le sue creazioni, è da tempo possibile scegliere di diffondere il proprio lavoro con licenze più permissive, che favoriscono la diffusione della cultura, senza per questo far perdere del tutto il controllo dell’opera al suo creatore.

lunedì 7 Luglio 2008 - 1 Commento

Mi ricordo che nel 1999 si metteva una @ o una e- davanti a qualunque servizio per dargli un alone mistico di inevitabilità. Dopo quasi dieci anni, il ruolo di e- e di @ è stato raccolto dalla formula “2.0”. Il passaggio potrebbe tuttavia rivelarsi più formale che sostanziale, nel momento in cui Youtube, uno dei pilastri di questa “rivoluzione” si prepara ad essere denudato.
Una sentenza federale ha infatti imposto al popolare servizio facente capo a Mountain View, di passare tutte le statistiche relative ai contenuti (e agli utenti) …

martedì 20 Novembre 2007 - Commenta

Con una mossa che ha il sapore del realismo politico, EFF, la fondazione americana supporter per eccellenza delle libertà digitali, ha deciso di costituire un fondo per reclutare degli esperti a difesa di chi è accusato dalla RIAA – almeno di coloro che rifiutano di “accordarsi bonariamente” per il pagamento di qualche migliaio di dollari.
Sfortunatamente, non tutti fra le schiere di ottantenni, madri di famiglia digiune d’informatica e minorenni americani, potranno avvantaggiarsi di questa tutela: solo i casi più importanti, quelli che rischiano di sconvolgere – a vantaggio dell’accusa – …