di  -  giovedì 25 ottobre 2007

downlovers.it logoAvevate mai usato prima le parole “gratis” e “legale” nella stessa frase parlando di musica coperta da diritti d’autore? Ora è possibile grazie ad un nuovo servizio, messo in piedi da quelli di Downlovers.it. Un sito tutto italiano che permette di scaricare gratuitamente canzoni, singoli o interi album dei vostri artisti preferiti, previa registrazione gratuita.

 

Nel momento in cui scrivo il sito fa una certa fatica a rispondere alle richieste degli utenti e soffre di un certo rallentamento, segno che l’iniziativa sta avendo successo, sopra le aspettative dei suoi ideatori.
Incredulo di fronte a tale notizia mi sono registrato di corsa e ho testato il servizio e ve lo posso dire: funziona.

 

Le case discografiche però non regalano nulla e vogliono essere ricompensate in qualche modo, per questo è prevista la visione da parte di un video pubblicitario da parte degli utenti al momento del download.

 

Poi però si scoprono le note negative: il catalogo non è striminzito ma non è esattamente fornitissimo, ma c’è da immaginare che crescerà col tempo e la musica viene distribuita in formato Windows Media Audio chiusa da DRM, quindi niente musica per chi non ha Windows e per chi ha dispositivi portatili che non supportano la gestione dei diritti.
Sinceramente mi rimane difficile comprendere a cosa serve “proteggere” musica che viene essenzialmente regalata.
Preferirei sinceramente pagare (poco) per scaricare materiale che poi posso utilizzare dove come e quando mi pare, ho già comprato il nuovo album dei Radiohead infatti, e “Working Class Hero” di John Lennon, rifatta dai Green Day, che ho scaricato per testare il servizio, preferisco guardarmela in streaming su Youtube.

9 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Sleeping
     scrive: 

    Per leggere i file che si scaricano serve Windows Media Player, ma non ci vuole niente a far sparire il DRM e trasformare i brani in OGG o MP3 :-D

  • # 2
    Paganetor
     scrive: 

    sì, ma nel momento in cui li converti diventi a tutti gli effetti un “pirata”…

  • # 3
    Diadhuit
     scrive: 

    Davvero? Anche se la copia è per uso personale?

  • # 4
    Enrico (Autore del post)
     scrive: 

    Sì :-)

  • # 5
    Sleeping
     scrive: 

    E’ una semplice conversione di formato (o per meglio dire una ri-registrazione) che in compenso toglie il DRM salvando la registrazione come MP3 o OGG. Non mi sembra che sia reato, anche se ovviamente se siete più informati mi fido di voi… In ogni caso, mi sembra “meno” reato che scaricarle abusivamente (e comunque, amen :-D )

    :-)

  • # 6
    Max Power
     scrive: 

    50enni è ottimistico, sono la maggior parte sui 70, dei rimbambiti, che cercano di darsi una dignità parlando lentamente (perchè devono pensare 3 volte a quello che dicono), appena messi sotto pressione rispondono come degli infanti (Mastella Docet).

    Comunque è stato chiaro una settimana fa….

    Berlusconi: “un governo di tecnici è impossibile”

    Se ne deduce che un’italia che funziona è impossibile!

    Più vado avanti con gli anni, più mi rendo conto che i ns governanti sono degli imbecilli chiunque potrebbe prendere il loro posto la “paura di non essere in grado” anche all’ultimo arrivato non esiste più.

  • # 7
    akiro
     scrive: 

    uhm… dove sta la fregatura? dati privacy venduti a terzi? bombardati da spam? Microsoft vuol pubblicizzare il DRM per ottenere la leadership nel settore ed indirettamente guadagnar punti sugli avversari? mah

  • # 8
    cicci
     scrive: 

    nessuna fregatura, semplicemente stanno cercando di replicare il modello delle tv private anche sulla musica.
    contenuti sponsorizzati da pubblicità.
    niente spam, niente violazioni della privacy.

  • # 9
    theoboist
     scrive: 

    sì ma come faccio a salvarli in mp3? ho provato con switch ma mi dà che è impossibile trasformare in mp3 materiale protetto da DRM….

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.