di  -  mercoledì 16 aprile 2008

Talon SWORDSDa alcuni anni a questa parte l’Iraq si è trasformato in un campo di prova per le più avanzate tecnologie militari americane. Fra queste il robot Talon SWORDS – dispositivo radiocomandato di piccole dimensioni – è stato impiegato in numero crescente di unità (attualmente alcune migliaia) per operazioni di ricognizione e rinvenimento di ordigni.

Un certo numero dei robot SWORDS è stato adattato anche a missioni di assalto, con armamenti e sistemi di puntamento avanzati. La novità di questi giorni è che alcuni di questi hanno iniziato, di propria “spontanea volontà”, a puntare le armi verso forze amiche. Nessun colpo sparato finora, ma non dev’essere edificante trovarsi con uno di questi aggeggi che ti punta addosso un cannoncino cal. 5.56 da 900 colpi al minuto.

L’impiego di questi e simili apparati, ha prodotto una lunga discussione negli USA: da un lato infatti possono svolgere il lavoro più pericoloso, mettendo in salvo le vite di molti soldati. Dall’altro, all’aumentare degli automatismi che si affiancano al controllo remoto da parte di personale – da progetto i robot non possono sparare senza esplicita autorizzazione ma dispongono di numerosi sensori fra cui quello che rileva automaticamente il fuoco di un AK47 – aumentano anche i rischi di incidenti letali.

In conseguenza di questi malfunzionamenti, gli SWORDS sono stati rimpatriati per ulteriori verifiche. Riusciranno i tecnici ad evitare la paradossale situazione in cui delle macchine si macchiano di crimini di guerra?

Fonte: Dailytech

17 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    matic
     scrive: 

    Non per fare il pignolo ma un “cannoncino” calibro 5.56mm è ancora una normale mitragliatrice… :)

  • # 2
    Alessio Di Domizio (Autore del post)
     scrive: 

    Cannoncino o mitragliatrice che sia, è pur sempre in grado di ridurti a un colabrodo in un paio di secondi…

  • # 3
    Corrado
     scrive: 

    Non per fare il pignolo ma non è nemmeno il calibro di una mitragliatrice.

    è il calibro dei fucili da assalto americani. (M-16, M-4 ad esempio.)

  • # 4
    mic
     scrive: 

    l’apocalisse vista nella saga di terminetor è vicina …..

  • # 5
    Giordano
     scrive: 

    Sembra quello che si usa in Frontlines: Fuel of War
    Allora ci siamo arrivati veramente :D

  • # 6
    Pierluigi
     scrive: 

    Considerando che il comando remoto di questi aggeggini può essere compromesso (vedi attacchi informatici cinesi alle infrastrutture militari americane) i militari umani sul campo mi sa che li vedremo sempre

  • # 7
    densou
     scrive: 

    Urrà per Skynet ! Conquista il mondo !

    Così mi trasformo in un bel T-1000 :D

  • # 8
    Simo
     scrive: 

    5.56mm e’ il calibro dei fucili automatici in dotazione a tutti gli eserciti NATO (difatti si chiama anche 5.56 mm NATO), non solo quello Americano.

  • # 9
    matic
     scrive: 

    Ed è il calibro delle mitragliatrici leggere che, a differenza di quelle pesanti, conservano lo stesso calibro delle armi individuali.
    Ma magari Alessio Di Domizio non intendeva sollevare un dibattito sull’idoneità del calibro delle armi di squadra nel moderno campo di battaglia… :D

  • # 10
    Silma
     scrive: 

    Terribile… Matrix, Terminator, i racconti di Philip K. Dick, la fantascienza è qui XD (anche se c’è poco da ridere)

    oppure dall’altro lato, il Jihad Butleriano… chi ha letto Dune può seguirmi… gli altri lo leggano :D

  • # 11
    Rubberick
     scrive: 

    Voglio dire… mi pare una cagata… se qualcuno te li hackera che cacchio fai :D

  • # 12
    TheRealFoggy
     scrive: 

    E le leggi della robotica che fine hanno fatto?
    “Un robot non può recare danno a un essere umano, né può permettere che, a causa del suo mancato intervento, un essere umano riceva danno” (fonte: wikipedia)

  • # 13
    Pio Alt
     scrive: 

    E’ da tempo stato rettificato così:
    “Un robot non può recare danno a un essere umano AMICO, né può permettere che, a causa del suo mancato intervento, un essere umano AMICO riceva danno GRAVE”
    :-)
    Cfr. G. Orwel, Animal Farm…

  • # 14
    Corrado
     scrive: 

    [quote] Non per fare il pignolo ma un “cannoncino” calibro 5.56mm è ancora una normale mitragliatrice… :) [/quote]

    [quote] Ed è il calibro delle mitragliatrici leggere che, a differenza di quelle pesanti, conservano lo stesso calibro delle armi individuali.
    Ma magari Alessio Di Domizio non intendeva sollevare un dibattito sull’idoneità del calibro delle armi di squadra nel moderno campo di battaglia… :D [/quote]

    ah scusami allora… credevo parlassi di mitragliatrici… non di quelle leggere da supporto fanteria tipo Minimi. :D

  • # 15
    Corrado
     scrive: 

    edit: peccato per il caricamento a nastro… quindi non puoi buttargli dentro 5.56 sfuse e non puoi neanche prenderle dal robot se hai un fucile d’assalto e rimani senza.

  • # 16
    Kelainefes
     scrive: 

    Be in realta il Minimi è esattamente lo stessa cosa dell’ M249 SAW che si vede la nella foto.
    Infatti M249 SAW è il nome assegnato dall’esercito americano al Minimi.
    Viene infatti prodotto dalla filiale americana della FN.

    http://world.guns.ru/machine/mg17-e.htm

  • # 17
    Daniele
     scrive: 

    Riguardo il commento di TheRealFoggy (il numero 12), quella legge non è originaria di Wikipedia ma di uno dei più grandi scrittori di fantascienza del XX secolo. Si tratta di Asimov e quella frase la trovate nel suo libro ‘Io robot’ e ripresa anche nell’omonimo film con Will Smith

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.