di  -  lunedì 7 aprile 2008

vernice rosaIn inverno, quando la temperatura scende, è sempre molto difficile capire se la superficie stradale è ghiacciata o meno. Entro breve, grazie alla ricerca portata avanti da un team francese, saremo in grado di avere informazioni “in tempo reale” sulle condizioni di temperatura del manto stradale.

Una nuova vernice sensibile alle temperature, che si colora di rosa scuro in presenza di ghiaccio, è l’innovativa soluzione sviluppata da un gruppo di ricercatori presso l’azienda francese Eurovia, che può essere applicata efficacemente sulle superfici stradali per avvertire i guidatori di “pericolo ghiaccio”.

La tecnica è ancora in fase sperimentale ma in futuro potrebbe, secondo quanto dichiarato dai ricercatori, prevenire massicciamente i sempre numerosi incidenti stradali causati dalle basse temperature.

La vernice è composta da un polimero contenente un pigmento termocromatico, ed è in grado di rispondere ai cambiamenti di temperatura in maniera simile a quelle utilizzate per i termometri da bagno e per le confezioni di surgelati. È comunque la prima volta che questo tipo di rivestimento viene utilizzato per monitorare la temperatura stradale.

Lo scorso inverno, gli uomini di Eurovia hanno testato la vernice su alcune strade dislocate in diverse località francesi. Hanno dipinto quadrati di un metro per un metro e hanno osservato come lo strato si sia colorato di rosa quando la temperatura è scesa sotto 1 °C, perdendo la pigmentazione non appena la temperatura è risalita sopra i 2 °C.

Resistenza:

La cosa bella di questa tecnica, dichiara il team leader del progetto Thomas Devanne è che le informazioni sono disponibili letteralmente in tempo reale, permettendo così di spargere il sale antigelo sulle strade esattamente quando e dove è realmente necessario, o avvertendo i conducenti di prestare estrema attenzione durante la guida. Devanne aggiunge inoltre, che questo tipo di rivestimento stradale può essere utilizzato in tutte quelle aree geografiche dove temperatura scende sotto lo zero rappresentando un potenziale pericolo; può essere applicato su strade, autostrade, ponti, oppure sui marciapiedi per aumentare la sicurezza dei pedoni.

“Siamo molto orgogliosi di aver testato questo nuovo tipo di rivestimento, il cui obiettivo è quello di rendere le nostre strade più sicure”, ha dichiarato Devanne. “Il nostro primo test sul campo ha prodotto risultati incoraggianti, il rivestimento resiste alle condizioni climatiche più rigide ed è anche meccanicamente resistente. Comunque, abbiamo ancora del lavoro da fare per ottimizzare il prodotto finale”.

Visibilità notturna:

I due obiettivi più importanti del progetto sono migliorare la visibilità notturna del manto stradale ed assicurare la “sopravvivenza” della vernice durante i mesi estivi, mesi durante i quali viene esposta ai deterioranti raggi ultravioletti dal sole.

“Io credo che questa sia un’idea molto bella, però la stabilità UV del colore usato in questo materiale termocromatico è una delle problematiche chiave da risolvere con una certa urgenza”. Dichiara Stuart Rowan della Case Western University negli Stati Uniti.

Inoltre Chris Weder, collega di Rowan, sottolinea che il team francese deve essere assolutamente certo dell’accuratezza della temperatura rilevata durante il processo di cambiamento cromatico, e aggiunge: “Sulle bottiglie di birra, il termocromismo e solamente un giochetto”.

Pronti a vedere le nostre strade colorarsi di rosa?

5 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Paganetor
     scrive: 

    una precisazione: il sale va sparso prima della gelata. Spargere sale su una strada ghiacciata significa avere una strada ghiacciata con su il sale :-)

    il sale abbassa notevolmente la temperatura di cambiamento di stato liquido–>solido dell’acqua, ma se questa è già ghiacciata non serve a un tubo

    per il resto, mi sembra un’idea tanto semplice quanto efficace! non è facile capire quando c’è ghiaccio per terra!

  • # 2
    Cla
     scrive: 

    Puo’ essere utile soprattutto in cert punti dove l’obra puo’ lasciare delle zone gelate anche quando non te lo aspetti.
    Per il resto ormai tutte le auto anche non recentissime hanno il sensore di temperatura che ti avverte dai 3 gradi in giu’

  • # 3
    Paganetor
     scrive: 

    l’auto registra la temperatura dell’aria, quella del terreno può essere diversa (anche perchè magari hai appunto zone in ombra dove il ghiaccio ancora non si è sciolto)

  • # 4
    May81
     scrive: 

    questa vernice promette bene, già me la immagino utilizzata per realizzate le righe di mezzeria.

  • # 5
    Tambu
     scrive: 

    bisogna solo sperare che non sia scivolosa come la vernice delle strisce pedonali. Sennò si vanifica il senso :)

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.