w3c
mercoledì 20 Luglio 2011 - 20 Commenti
Brevetti: alti e bassi fra gli standard e le aziende

Come ben sappiamo, il progresso ha portato a un’esplosione di prodotti disponibili per l’umanità, che ha tratto notevoli benefici in termini di stile di vita e comodità. Merito di ciò senza dubbio alcuno è anche della concorrenza, che ha permesso di espandere la produzione abbattendo i costi, allargando sempre più il mercato e raggiungendo più consumatori. Quanti avevano un televisore 50 anni fa? Quanti televisori abbiamo a casa oggi?
Una così vasta quantità di prodotti diversi realizzati per lo stesso segmento di mercato ha risolto tanti problemi, ma ne ha creati …

mercoledì 25 Marzo 2009 - 25 Commenti

Sembra un paradosso o forse più una provocazione ma è questa, in sintesi, la spiegazione del perché l’ottava release del browser made in Redmond collezioni un misero 20/100.
Dopo tanto parlare dei concorrenti, tra cui Opera e Safari, che superano a pieni voti oppure ci vanno molto vicini (Chrome), la posizione di Gates e soci rischia di apparire non solo una voce fuori dal coro ma più una scusa per cercare di giustificare i ritardi accumulati nei confronti proprio dei competitor citati.
Eppure, secondo le dichiarazioni di un evangelist Microsoft Australia, il …

mercoledì 18 Marzo 2009 - 21 Commenti

Jon von Tetzchner, CEO di Opera Software, lancia una provocazione che farà discutere: IE8, un prodotto che molti ritengono possa rappresentare il ritorno di Microsoft alla competitività in ambito browser, potrebbe danneggiare ulteriormente il mercato in misura del suo successo.
I motivi addotti da Tetzchner partono dalla vecchia questione del mancato supporto di IE agli standard web, che ha costretto per anni gli sviluppatori interessati a supportare anche browser alternativi, a riscrivere intere porzioni di codice.
Oggi, nell’imminenza del rilascio di IE8, Tetzchner pone notevoli dubbi sia sull’ancora parziale supporto degli standard …

mercoledì 23 Gennaio 2008 - Commenta

L’invasione dei concetti di collaborazione e condivisione, che si sono affermati grazie anche a tecnologie chiave come l’XML, rendono il web 2.o una realtà consolidata. Myspace, Facebook, Youtube, Wikipedia, i blog e gli aggregatori, sono solo alcuni esempi di successo.
 
Ora che tutti possiamo contribuire con estrema rapidità e facilità alla conoscenza, abbiamo il problema di tenere organizzate queste informazioni, e lo stiamo già facendo: servizi come del.icio.us, ovvero di social bookmarking, servono esattamente a quello e allo scopo sono appositamente stati inventati i tag, che permettono un’indicizzazione …