rpg
venerdì 12 Marzo 2010 - 17 Commenti
Ricordando (e rimpiangendo) Dungeons&Dragons

In questa nuova puntata della rubrica dedicata alla nostalgia informatica, andremo un po’ fuori tema per rievocare una diatriba lunga quanto la storia dei videogiochi: il rapporto fra computer ed RPG.
Per molti anni della mia adolescenza sono stato un assiduo frequentatore dei Forgotten Realms, ma anche di Ravenloft, con qualche sporadica puntata a Dragonlance e perfino a Dark Sun.
Per chi fosse nuovo al mondo RPG – a scanso di equivoci, quelli che si giocano su computer e console si chiamano CRPG – i nomi elencati fanno riferimento ad altrettanti mondi …

martedì 2 Marzo 2010 - 29 Commenti
Perché i videogiochi come World of Warcraft creano dipendenza?

I videogiochi che offrono una consistente componente multiplayer, e che quindi creano facili opportunità di confronto, sono solitamente i più giocati nel corso del tempo. Penso ai vari World of Warcraft, Starcraft, Call of Duty, Counter-Strike, solo per citarne alcuni. Il tipo di impegno che i giocatori dedicano a questi prodotti è sano? Ci sono delle controindicazioni? Perché alcune persone sembrano dipendenti da questi videogiochi?
L’approccio a un videogioco, a mio parere, è sano quando si gode dei suoi aspetti artistici, dell’ambientazione e del mondo alternativo che offre, della collaborazione con …

mercoledì 3 Febbraio 2010 - 18 Commenti
Dragon Age Origins: la rivincita dei pc gamers

Ogni anno facciamo su Hardware Upgrade una classifica con i 10 migliori giochi dell’anno. Sono i lettori, attraverso i voti sul forum, a sancire i vincitori, e quest’anno al primo posto troviamo Dragon Age Origins. Si tratta di un classico gioco di ruolo pensato inizialmente per il PC. Per certi aspetti Dragon Age Origins non ha recepito gli ultimi cambiamenti che stanno coinvolgendo il mondo dei videogiochi, e questa può essere una cosa positiva.
Ultimamente stiamo riscontrando nei videogiochi due tendenze predominanti: fase di narrazione molto nutrita, e quindi storie più …

venerdì 15 Gennaio 2010 - 5 Commenti
Bloodwych, nel dungeon in split-screen

Fra castelli con torri svettanti oltre le nuvole, draghi, maghi malvagi, città prese d’assalto, quest disperate, spade magiche, scudi borchiati o voluminosi libri d’incantesimi, ogni adolescente negli anni ’80 ha salvato il mondo almeno una dozzina di volte.
Avendo molto tempo libero, poca voglia di studiare e un fiammante Amiga in camera, come d’altronde avrebbe potuto sottrarsi ai propri doveri nei confronti del genere umano?
L’avete già capito: in questa nuova puntata della rubrica dedicata al culto retroinformatico torneremo ad occuparci di videogiochi, in particolare del genere fantasy, per la precisione …