Intel
giovedì 18 aprile 2013 - Commenta
Statistiche su x86 & x64 – parte 4 (numero di operandi)

Le istruzioni, come sappiamo, sono composte dallo mnemonico, che identifica il tipo di azione svolta, accompagnato eventualmente da uno o più operandi che utilizza come sorgente/i e/o come destinazione.
In quest’articolo ci occuperemo delle statistiche relative al numero di operandi, senza tenere conto dello mnemonico per il momento, di cui ci occuperemo nella parte finale della serie.
x86 e x64 condividono buona parte dell’architettura, con leggere differenze a livello di ISA, ma la struttura delle istruzioni rimane sostanzialmente la stessa, come abbiamo in parte avuto modo di vedere dal precedente articolo che …

venerdì 12 aprile 2013 - 10 Commenti
20anni dal lancio commerciale del Pentium

Il primo Intel Pentium è stato ufficialmente commercializzato il 22 marzo del 1993, cambiando in modo radicale il settore dei microprocessori e la relativa percezione pubblica, grazie ad un brand semplice e riconoscibile.
   
The Pentium
Si tratta, infatti, del primo processore x86 ad abbandonare la nomenclatura numerica (80286, 80386, 80486), scelta dovuta essenzialmente all’impossibilità di registrare come marchio un numero e proteggere legalmente il brand dall’utilizzo di terze parti. Intel conia, così, il termine “Pentium”, prendendo in prestito la parola greca Pente (cinque, ad indicare che il processore Pentium rappresenta la …

giovedì 4 aprile 2013 - 2 Commenti
Statistiche su x86 & x64 – parte 3 (ISA / istruzioni a confronto)

Dopo l’analisi e i freddi numeri riportati nei precedenti articoli, passiamo a verificare il codice x86 e x64, dando un’occhiata ad alcuni spezzoni di codice e mostrando come si comportano le due architetture quando c’è da effettuare lo stesse elaborazioni, cercando riscontro a quanto detto finora.
La scelta del codice deve, però, soddisfare alcuni criteri. Dovrebbe offrire uno spaccato abbastanza comune, senza perdersi in listati chilometrici che disperdono l’attenzione e l’interesse, ma soprattutto è necessario recuperare spezzoni “uguali”, che elaborino sostanzialmente la stessa cosa, in modo da rendere semplice il confronto …

giovedì 28 marzo 2013 - 1 Commento
Statistiche su x86 & x64 – parte 2 (distribuzione per dimensione)

Proseguiamo con l’analisi del codice delle ISA x86 e x64 dal punto di vista statistico, questa volta puntando l’attenzione sulla distribuzione delle varie dimensioni delle istruzioni.
Ricordiamo che entrambe le ISA presentano opcode di lunghezza variabile, che vanno da 1 a un massimo di 15 byte. In realtà il capostipite della famiglia, l’8086, non aveva un limite vero e proprio per la lunghezza di un’istruzione, che non fosse rappresentato dalla dimensione del segmento del codice. A partire dall’80286, però, Intel ha imposto a 15 byte la lunghezza massima di un opcode.
Per …

giovedì 14 marzo 2013 - 11 Commenti
Statistiche su x86 & x64 – parte 1 (macrofamiglie di istruzioni)

La lunga serie sull’analisi dell’aspetto “legacy” di x86 e x64 si era conclusa con l’annuncio (nei commenti) di una nuova serie di articoli che avrebbero trattato queste due ISA dal punto di statistico; è arrivato il momento di mantenere fede alle promesse.
Esistono già numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche che hanno affrontato l’argomento, ma quelli che seguiranno sono frutto di particolari studi effettuati su diversi aspetti delle istruzioni di queste architetture dal punto di vista quantitativo, ma che offrono spazio anche ad alcune riflessioni.
Parlo non a caso di architetture, distinguendo quindi …

giovedì 8 novembre 2012 - 18 Commenti
Il legacy di x86 & x64 – parte 9 (conclusioni)

Dopo aver sezionato l’architettura x86 a caccia di elementi che possano essere classificati come legacy, è arrivato il momento di chiudere questa lunga serie di articoli con una sintesi e alcune riflessioni sull’argomento, riprendendo anche in parte quanto elaborato nel precedente pezzo sulle unità SIMD, che rappresenta una sorta di cartina al tornasole della situazione.
Ripropongo, per comodità, tutti i link ai precedenti otto articoli:
parte 1 (istruzioni 8086)
parte 2 (istruzioni 80186+)
parte 3 (FPU x87)
parte 4 (i segmenti)
parte 5 (i selettori)
parte 6 (istruzioni privilegiate)
parte 7 (istruzioni non privilegiate)
parte 8 (SIMD: MMX, 3DNow!, …

giovedì 18 ottobre 2012 - Commenta
Il legacy di x86 & x64 – parte 8 (SIMD: MMX, 3DNow!, e… SSE)

Ci sono voluti 7 articoli per trattare di una problematica che nasce col capostipite della famiglia, l’8086, e che si è evoluta coi successori, principalmente con l’80286, ma anche con l’80386 (che ha duplicato, per i 32 bit, quanto introdotto dal precedente, per i 16 bit).
Il dubbio, sicuramente lecito, è che ci siano elementi di legacy anche nelle unità SIMD che sono state introdotte nell’architettura x86, e che quindi si trascinano anche nelle successive implementazioni.
MMX è stata la prima, e si espone a delle critiche, anche se, come abbiamo visto, …

venerdì 12 ottobre 2012 - 44 Commenti
Federico Faggin: lectio magistralis

Mercoledì 3 ottobre, mentre i medi nazionali erano impegnati a raccontare il licenziamento della velina, in silenzio si è svolto un evento che avrebbe meritato un’attenzione assolutamente diversa: a palazzo Giustiniani si è tenuta la presentazione ufficiale del libro su Federico Faggin e lo stesso scienziato italiano ha tenuto la propria “lectio magistralis”.

Federico Faggin a palazzo Giustiniani

“5 minutes photo”
Chi sia e cosa ha fatto Federico Faggin è perfettamente noto ai lettori di questo blog ed è assolutamente superfluo ripeterlo in questo post.
La cosa che più ha stupito, anche in relazione …

giovedì 11 ottobre 2012 - Commenta
Il legacy di x86 & x64 – parte 7 (istruzioni non privilegiate)

Oltre alle istruzioni privilegiate, per la gestione dei selettori ne sono state introdotte poche altre da Intel che non lo sono, ma che possono essere utili in modalità utente per effettuare alcune operazioni che possono rivelarsi più o meno utili.
Fra quelle che lo sono di meno c’è sicuramente ARPL, il cui scopo è quello di “aggiustare”, se possibile, il livello di privilegio di un selettore (che può risiedere in un registro o in memoria) sulla base di un altro (che si trova in un registro) che viene utilizzato per il …

giovedì 4 ottobre 2012 - 12 Commenti
Il legacy di x86 & x64 – parte 6 (istruzioni privilegiate)

Per gestire segmenti e selettori a livello applicativo abbiamo visto che sono necessarie poche istruzioni (MOV, PUSH/POP, LDS/LES/LSS/LFS/LGS, CALL/RET, JMP, INT/INTO/IRET), peraltro inutilizzate in un modello di memoria “flat” (fatta eccezione per quelle usate per chiamare il sistema operativo).
Il s.o., invece, fa sempre uso di una parte di queste quanto meno per impostare i selettori (ormai i segmenti 8086 sono, di fatto, inutilizzati) in maniera che l’applicazione che gira nel processo/thread abbia l’ambiente configurato per poter girare, ma tutto ciò non basta per gestire l’intero sistema, per cui già a partire …