file-system
mercoledì 5 Ottobre 2011 - 72 Commenti
Dopo 30 anni, la FAT rimane sulla cresta dell’onda

Com’era ampiamente prevedibile, il recente accordo fra Microsoft e Samsung riguardo a violazioni di brevetti della seconda ha sollevato non nuove, quanto ormai cicliche e stantie, polemiche su questo istituto e, manco a dirlo, sulla ben nota multinazionale di Redmond.
Il pomo della discordia sembrerebbe identificato nel file system più celebre al mondo: la File Allocation Table (meglio conosciuta come FAT) utilizzata nell’ancor più famoso MSDOS di cui abbiamo già ampiamente discusso in queste pagine.
Nata in sostituzione del filesystem del CP/M, ritenuto poco efficiente e flessibile dal creatore del QDOS (poi …

mercoledì 29 Aprile 2009 - 107 Commenti

Nella letteratura informatica quello dei filesystem è un argomento particolarmente caro, ampiamente trattato e sul quale la ricerca non manca; anzi. D’altra parte è anche prevedibile, considerata la loro importanza: è questo “pezzo di codice” a cui affidiamo i nostri dati (a cui ovviamente teniamo).
Si parla spesso di prestazioni, di ottimizzazione dello spazio occupato, di deframmentazione di file e cartelle, ma molto raramente viene affrontato l’argomento del case per i nomi.
Sì, perché esistono fondamentalmente due “scuole di pensiero”: quella che li vorrebbe insensitive (non c’è differenza fra maiuscole e minuscole …

mercoledì 1 Aprile 2009 - 91 Commenti

Non avendo mai avuto un lettore di floppy per il mio amato Commodore 128, la prima occasione per lavorare seriamente coi filesystem è stata quella con l’Amiga (che tra l’altro ai tempi aveva già un comodissimo sistema di tipo plug & play per montare e smontare a piacimento nuovi filesystem “a caldo”, senza mai riavviare la macchina).
Da lì in poi è venuto fuori il tipico problema dovuto al classico black-out o sbalzo di tensione (verificatisi immancabilmente proprio mentre stavo scrivendo un file su disco): la corruzione o, peggio ancora, la …

mercoledì 9 Luglio 2008 - 7 Commenti

Brutta storia quella di Hans Reiser, creatore del popolare ReiserFS, che fino a qualche tempo fa rappresentava la scelta di default di distribuzioni come Xandros e SUSE Linux.
Il suo sviluppatore, a capo del team di sviluppo dell’azienda da lui fondata, la Namesys, ha infatti confessato la collocazione del corpo della moglie Nina, da lui assassinata nel 2006, durante una burrascosa causa di divorzio.
La brutta vicenda, che già da tempo vedeva Hans Reiser come unico indiziato dell’assassinio, comporterà inevitabilmente la fine di ReiserFS, già abbandonato da molti dei suoi supporter e …