Atari
venerdì 17 Aprile 2009 - 12 Commenti

Per la delizia degli appassionati di archeologia digitale del venerdì pomeriggio, oggi ci prepariamo ad esaminare un computer che nella sua totale insignificanza estetica, tecnologica, prestazionale, ha segnato uno dei capitoli più oscuri nella storia della gloriosa Sinclair, dopo l’acquisizione da parte di Amstrad.
Ecco a voi il PC 200, classe 1988: un computer che, dal punto di vista stilistico, apre la strada oggi trafficatissima dei rip-off di computer più desiderati, costosi e performanti.
Visivamente era in effetti quasi identico all’Atari ST e molto simile allo stesso Amiga 500.
Sotto cotanta …

giovedì 9 Aprile 2009 - 16 Commenti

Diciamoci la verità, l’evoluzione dell’industry, sopratutto in un’ottica casual gaming, ha determinato l’esplosione di tipologie non ancora del tutto esplorate con le precedenti generazioni di console.
Il rovescio della medaglia è la scomparsa (sic!) quasi completa di generi che invece hanno dominato la scena degli anni ’80 e ’90 e divertito milioni di giocatori dell’epoca.
Sui beat’em up ci siamo già soffermati sia con un’analisi complessiva sia menzionando qualche capolavoro 2D (Streets of Rage e Killer Instinct).
Non faremo una rassegna dei più importanti titoli (e la conserviamo per una puntata futura) ma nell’appuntamento settimanale di …

giovedì 2 Aprile 2009 - 17 Commenti

Questa settimana torniamo a parlare di hardware nella rubrica di retrogaming. E ci occuperemo di una console circondata da un fitto alone di mistero e variazioni sul tema.
Al centro della discussione poniamo l’Atari Mirai, un prototipo di cui sono trapelate poche immagini e qualche dato da addetti ai lavori dell’epoca.
E quando le informazioni sono scarse è abbastanza normale che ci siano più versioni della stessa storia.
Vediamo quali.

venerdì 27 Marzo 2009 - 9 Commenti

L’incontro fra elettronica e musica rappresenta un punto nodale della storia della tecnologia e dell’arte: si tratta di un meticciamento che non sempre ha prodotto esiti entusiasmanti dal punto di vista qualitativo, ma ha gettato le basi per l’apertura di una nuova epoca nella storia della musica.
Vangelis, Brian Eno, Robert Fripp, Peter Gabriel, Keith Emerson di ELP, i Pink Floyd, sono solo alcuni degli artisti – appartenenti a pieno titolo all’olimpo musicale – che nell’elettronica hanno trovato un moltiplicatore per la loro creatività.
In questo nuovo appuntamento settimanale della rubrica dedicata …

venerdì 27 Febbraio 2009 - 16 Commenti

La storia dei computer Sinclair, figli del genio dell’eclettico Sir Clive Sinclair, è una parte essenziale dell’avventura dell’home computer, nonché emblema della sua ascesa e del suo declino. Dopo esserci occupati dell’epica sfida fra ZX vs Commodore 64, la racconteremo oggi attraverso l’epopea di alcuni dei suoi ultimi prodotti.
Partiamo dal tristemente celebre Sinclair QL (1984): un sistema nato per soddisfare i requisiti di un’utenza professionale, sviluppato in fretta e furia per arrivare sul mercato prima del Macintosh (obiettivo riuscito per pochi giorni) attorno a un ignoto componente della famiglia di …

giovedì 4 Dicembre 2008 - 11 Commenti

Continuiamo, nel nostro appuntamento settimanale, a parlare di device portatili.
Questa volta è il turno di un prodotto quasi sconosciuto ai nostri occhi “europei”, il PC Engine GT.
NEC, con la collaborazione di Hudson Soft (software house molto famosa in Giappone e che ci ha fatto divertire con Bomberman), era entrata nel mercato nipponico nel 1987 rilasciando il PC-Engine e inaugurando lo scontro tra console di quarta generazione.

giovedì 13 Novembre 2008 - 28 Commenti

Atari è un marchio che fa senz’altro parte dell’Olimpo della storia dei videogiochi. E chi ha vissuto una certa epoca (anni 70 e 80) non può non aver visto comparire il suo nome in almeno in una presentazione delle macchine che popolavano le sale giochi di una volta.
Ma anche i grandi, i migliori sbagliano.
E il Lynx per quanto pensato con tutte le migliori intenzioni fu un flop clamoroso.
La moda di utilizzare i nomi della famiglia dei felini per contraddistinguere i propri prodotti venne in mente ad Atari ben prima di Apple, ma purtroppo non fu una scelta allo stesso modo fortunata.
Quali furono quindi le cause di questo …

venerdì 26 Settembre 2008 - 6 Commenti

È venerdì, il weekend si approssima e per la prima volta da forse vent’anni ho riutilizzato una cabina telefonica. Quale momento migliore per rievocare le suggestioni videoludiche adolescenziali?
Riflettevo che siamo abituati a pensare che il cuore pulsante della tecnologia batta oltreoceano, il che è vero, ma con qualche eccezione. Una di queste è Silmarils: una software house francese dal nome fortemente tolkieniano, che ha operato per una quindicina d’anni nel settore videoludico ed è poi sparita intorno al 2000, senza lasciar traccia nemmeno sul Web Archive.
Fondata nel 1987 dai fratelli …

giovedì 25 Settembre 2008 - 13 Commenti

Un paio di settimane fa ci siamo occupati del fenomeno del “limited edition” e di quanto il mercato, sia in termini di domanda che di offerta, abbia cominciato ad apprezzarlo sempre di più.
Ma c’è un altro aspetto, altrettanto affascinante, che mette in relazione il retrogaming con il puro collezionismo.
La passione per “l’antico”, il gioco polveroso magari compagno dei pomeriggi della nostra infanzia o adolescenza, si lega di frequente al puro piacere del possesso, del titolo da sfoggiare (soprattutto in tempi come quelli odierni, pervasi dalla Rete) perché molto raro.
Con i prototipi, ovvero quei prodotti mai rilasciati sul mercato perché bocciati o diventati obsoleti già nel momento in cui dovevano essere commercializzati, il legame viene spinto fino all’estremo.
Forse ve ne ricorderete sommariamente ma, in realtà, avevamo già trattato l’argomento seppur da una diversa …

venerdì 19 Settembre 2008 - 15 Commenti

“I giapponesi stanno arrivando, allora noi dobbiamo trasformarci in giapponesi!”: fedele a questo motto, Jack Tramiel – l’imprenditore polacco che fondò la Commodore, decise di dare una svolta al mercato degli home computers, iniettando sul mercato prodotti dal prezzo molto competitivo.
Per inciso, i giapponesi, che nel mercato home computer occidentale non avrebbero mai lasciato un segno, erano inquadrati un po’ come oggi i cinesi: produttori di merci a basso prezzo.
Il VIC-20 rappresenta il primo risultato di questa filosofia produttiva: parente del PET, il famoso sistema Commodore di fine anni ’70 …