di  -  giovedì 28 febbraio 2008

VotoSi sa che di questi tempi l’amore per la politica non è proprio ai massimi storici. È però singolare l’iniziativa di alcuni utenti eBay, che invece di usare la popolare piattaforma di aste online per svuotare la cantina o liberare la camera dai giocattoli vecchi, hanno deciso di mettere in vendita il voto alle prossime elezioni politiche.

Se dovessi commentare la notizia, mi toccherebbe mettere il dito in piaghe aperte del nostro sistema, come per esempio l’impossibilità di dare un voto di preferenza al candidato, questione oggetto di feroci polemiche nell’opinione pubblica e nella classe politica, perlomeno in fase pre-elettorale. Preferisco quindi darvi la notizia così com’è, accompagnata solo da una piccola proposta.

Perché non mettere questa trovata a sistema? Agli elettori verrebbe dato modo di fruire in modo diretto e non mediato del clientelismo da cui troppo spesso si sentono esclusi.

I politici dal canto loro, risparmierebbero parecchio rispetto agli enormi costi della campagna elettorale, evitando inoltre di esporsi in prima persona con promesse mirabolanti e programmi voluminosi i quali, da un po’ di tempo a questa parte, più che guadagnare consensi nell’elettorato, generano fortissime rotazioni nel basso ventre ed espongono sempre più spesso i relatori al lancio di ortaggi e oggetti contundenti. Un consiglio per gli acquirenti: affrettatevi, si possono ancora fare buoni affari.

Link: eBay

4 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Luca
     scrive: 

    Ci stavo pensando anch’io…

  • # 2
    XSonicFromTexas
     scrive: 

    Complimenti all’ideona, 100% fuorilegge!
    Altro che i soliti truffatori della domenica su enay!

  • # 3
    Jackari
     scrive: 

    “eormi costi della campagna elettorale”??
    a me risulta che buona parte del rimborso elettorale finisca direttamente nelle tasche dei capi del partito, che le spese sono molto inferiori

  • # 4
    Davide
     scrive: 

    Le elezioni dovrebbero essere così da quando sono nate.
    Ogni candidato fa le proprie promesse, cerca di “vendere” la sua idea del partito agli elettori che scegliendo ‘comprano’ il leader migliore alle proprie esigenze. Purtroppo al giorno d’oggi in Italia vota per uno o vota per l’altro è un pò votare per la stessa cosa….non vedo grandi differenze.
    E quindi c’è chi si adegua vendendo il voto per soldi.
    Grande idea, che ci farà andare solo verso il basso (pensavo fosse impossibile, invece……….)

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.