wga
giovedì 23 Ottobre 2008 - 13 Commenti

Dopo anni di pirateria incontrollata, gli utenti si abituano. È quanto sembra emergere leggendo le reazioni indignate che si sono scatenate sulla “rete cinese” – una versione in scala di Internet che sta alla vera rete come il Corriere dei piccoli sta alla Treccani – agli effetti del WGA sul proprio sistema.
A leggerli con gli occhi disincantati di un decadente occidentale, i suddetti pareri, riportati da The Inquirer, suscitano un sorriso malinconico: “Microsoft non ha il diritto di controllare il mio hardware senza il mio consenso” oppure “Se l’originale costasse …

mercoledì 2 Gennaio 2008 - 1 Commento

Secondo alcune fonti, WGA, una delle meno riuscite trovate di Microsoft, sembra, in via ancora embrionale, farsi strada dalle parti di Cupertino. Un brevetto di proprietà Apple, concernente l’uso di codice per assicurarsi che un dato software possa girare solo su un dato hardware, potrebbe infatti essere impiegato per “chiamare a casa” per un controllo di autenticità. Malgrado gli allarmismi già diffusi sulla rete, la questione merita qualche precisazione.