sim
giovedì 27 Settembre 2007 - 4 Commenti

Dopo mesi di fermento fra gli hacker di tutto il mondo, lo sblocco dell’iPhone sembrava essere alla portata di qualunque smanettone. Non servivano più saldatori e operazioni a “cuore aperto” per rendere l’oggetto tecnologico cult del 2007, utilizzabile con qualunque network GSM e quindi esportabile anche nella vecchia Europa. Tutto questo fino al 24 Settembre: quando cioè una press release di Apple ha gelato gli entusiasmi, stabilendo che la modifica invalida la garanzia e, soprattutto, che gli iPhone modificati potrebbero smettere di funzionare con i prossimi aggiornamenti software.
Davanti alla concreta …