salute
mercoledì 9 Aprile 2008 - 7 Commenti

Che per ogni sport esistano idonee sostanze dopanti non è una novità: ciclisti, culturisti, maratoneti, ciascuno ha la sua pillola.
La novità di oggi arriva dal Giappone, non ha nulla a che vedere con lo sport, ma risolve un problema di grande rilevanza farmacologica e umana: prolungare il tempo che si può passare continuativamente davanti a un videogame, prima di cadere svenuti sul cartone della pizza del giorno prima.
La pillola in questione, denominata Blueberry, viene venduta in confezioni da trenta unità, ma se ne possono prendere al massimo due al giorno …

martedì 1 Aprile 2008 - 7 Commenti

Aggiornamento: sembra che il Governo giapponese stia pensando di utilizzare questo WC insieme a piccolissimi RFID da inserire negli alimenti in vendita al supermercato. Così facendo si potrà comprendere dettagliatamente il rapporto che c’è tra quello che mangiamo e beviamo, il nostro stato di salute e l’inquinamento costiero dovuto allo scarico fognario.
Buon pesce d’aprile a tutti!

Arriva dal Giappone, un’invenzione che unisce la domotica e l’informatica medica e qualcuno potrebbe definirla un invenzione che unisce l’utile al dilettevole. Una nuova frontiera per la filosofia dell’internet of things (internet …

giovedì 7 Febbraio 2008 - 6 Commenti

Questa volta non fanno male, i cellulari. Ancora uno studio che vuole far luce sugli effetti delle radiazioni dei telefonini sul nostro corpo, e più precisamente sul nostro cervello.
 
A cimentarsi è stata la Tokyo Women’s Medical University che ha studiato i casi di 1005 pazienti, di cui 322 affetti dai tre tipi di tumore al cervello più comune (glioma, meningioma e adenoma pituitario). Analizzando ogni caso in base al numero di anni di utilizzo e il tempo trascorso a conversare giornalmente, secondo le abitudini di ciascuno si è è …

mercoledì 5 Dicembre 2007 - Commenta

Quando si parla di social network spesso, soprattutto ai frequentatori meno assidui, vengnon in mente solamente siti come Facebook o MySpace, al più LinkedIN. In realtà vi sono un’infinità di social network non generalisti.
Dopo una prima fase di esplosione di social network generalisti, cioè rivolti indistintamente a tutte le persone, che si differenziavano l’uno dall’altro essenzialmente solo per le funzioni; si è passati ora ad una fase di maturità che consente esperimenti “verticali”.
Nascono così social networks dedicati a temi specifici e io oggi voglio sottolineare come il social networking può …