DOS
venerdì 24 Aprile 2009 - 10 Commenti

Vestire i panni del cavaliere senza macchia e senza paura, lanciarsi in avventurosi salvataggi di donzelle, o piuttosto sfidare l’organizzazione malefica di turno, insinuarsi nella corporazione per rubarne i progetti, o, perché no, tamponare l’invasione aliena e, quasi sempre, salvare il mondo.
A questo erano perlopiù abituati i videogiocatori negli anni ’80 quando, armati di pazienza e spirito di sacrificio, inserivano il floppy nel lettore o digitavano il fatidico comando “RUN” sulla tastiera di un breadbox marroncino.
Fino a quando, un bel giorno, quel geniaccio di Peter Molyneux decise che dopotutto anche …

venerdì 6 Marzo 2009 - 7 Commenti

Se negli anni ’70 è partita dal mondo degli hobbisti la grande partita del personal computer, nei primi anni ’80 alla frenetica evoluzione dell’hardware, è andata accompagnandosi una crescente attenzione per il mercato delle applicazioni e dei sistemi operativi. Dalla metà degli anni ’80 in poi tuttavia, nella già aspra battaglia del software – parallela ad un costante e da allora ininterrotto crollo dei prezzi dell’hardware – si è aggiunta una parola magica: GUI.
In questa nuova puntata della pluri-premiata rubrica dedicata alle scintille primordiali dell’odierno caos tecnologico, ci occuperemo di …

venerdì 16 Gennaio 2009 - 75 Commenti

Nell’avventurosa storia dell’informatica, è difficile trovare un uomo che accentri su di sé la paternità di tante delle pietre miliari su cui si sostiene tutta la moderna concezione di Personal Computer. È purtroppo altrettanto difficile trovare una figura così misconosciuta, dimenticata, trascurata dall’establishment che pure ha lucrato e lucra fior di quattrini attorno alle autentiche rivoluzioni introdotte dal nostro.
Vi presento quindi un uomo dinanzi a cui tutti i CEO degli ultimi vent’anni d’informatica possono solo togliersi il cappello e fare l’inchino: Gary Kildall, fondatore di (Intergalactic!) Digital Research Inc., padre …

giovedì 20 Novembre 2008 - 22 Commenti

Cercare di datare l’inizio di un filone è spesso un’operazione complessa, per diversi motivi.
In primo luogo, la vaghezza delle informazioni risalenti al primo boom unita al fiorire contemporaneo di giochi dalla tipologia simile rendono difficile attribuire univocamente la palma di primo ad un solo titolo.
In secondo luogo, i parametri che delimitano un genere sono sì assodati oggigiorno ma è un processo che ha richiesto anni ed è stato fatto comunque ex post; quando nelle nostre valutazioni scopriamo che alcune di queste caratteristiche non erano presenti, perché appunto eravamo agli albori, come procediamo?
Facciamo …