banche
martedì 14 Luglio 2009 - 2 Commenti

Una nuova legge ci sta venendo nuovamente e silenziosamente imposta: porrà ogni cittadino esprimente il proprio pensiero attraverso la rete, a rischio di denuncia e soggetto a pesanti ed in molti casi insostenibili multe costringendo di fatto gli utenti ad una censura preventiva.

Oggi, sia in piazza Navona a Roma che attraverso la rete, si sta levando una protesta in nome del rispetto dei diritti fondamentali che ci dovrebbero essere garantiti.

E’ notizia di pochi giorni fa di un nuovo caso di scam  nel mondo di EVE Online, un MMO di origine …

giovedì 24 Aprile 2008 - 20 Commenti

Cresce il numero di istituti di credito che, probabilmente anche per contrastare il pericoloso fenomeno del phishing, adottano sistemi di sicurezza tramite password generate dinamicamente. È il caso, ad esempio dell’istituto Intesa Sanpaolo, che ha adottato il sistema Digipass della Vasco. Ecco come funziona.
Ad ogni cliente viene consegnato un generatore di codici personale, dalla forma e dimensioni simile ad una chiavetta usb; questa chiavetta produce un codice numerico diverso ogni volta che viene premuto l’unico pulsante presente su di esso. Il codice viene visualizzato per circa sedici secondi sul …

martedì 8 Gennaio 2008 - 3 Commenti

Se vogliamo cogliere l’opportunità di un nuovo anno che inzia, per fare qualcosa di concreto per chi ne ha davvero bisogno, allora dobbiamo dare un’occhiata a Kiva , un sito di “social lending” particolarmente interessante.
Analogamente a Zopa si tratta di un sito di microcredito sociale, che mette in contatto diretto chi presta denaro con chi lo chiede in prestito, saltando il (costoso) passaggio dell’intermediario. Tuttavia, mentre Zopa assicura un piccolo rendimento al prestatore, Kiva è un prestito a interessi zero.
Il prestatore è messo in contatto diretto con chi chiede …

mercoledì 5 Dicembre 2007 - 1 Commento

Il sistema creditizio affronta un periodo difficile, non solo in Italia. Il famoso detto secondo cui le banche presterebbero i soldi a chi già li possiede, è diventata, a torto o a ragione non sta a noi stabilirlo, una convinzione diffusa. In particolare in Italia non si può certo dire che il sistema bancario attraversi un periodo di particolare fiducia da parte dei cittadini.
In questo contesto, l’ingresso di un nuovo competitor nel settore del cosiddetto lending, ovvero del prestito del denaro, potrebbe introdurre una ventata di freschezza, e forse, un …