di  -  giovedì 29 aprile 2010

Una class action è partita negli USA contro Sony a causa della rimozione di Linux da PS3. La motivazione allegata alla class action è la seguente:

disabilitazione intenzionale della utile funzionalità originalmente promossa come disponibile nella console Sony Playstation 3. Questa disabilitazione non solo rappresenta una rottura nel contratto di vendita fra Sony e i suoi clienti e una rottura della clausola di buona fede e del principio di buona fede e trattamento corretto (good faith and fair dealing), ma è anche una pratica d’affari ingannevole e sleale perpetrata a danno di milioni di inconsapevoli consumatori

Seguiremo l’evoluzione della vicenda ma, quale che ne sia l’esito, Linux non sembra appartenere ai progetti futuri di Sony. Chi tenesse a questa feature farà bene a sperare nella sentenza, ma anche a tenersi cara la vecchia PS3: nel modello slim Linux non è installabile fin da principio.

Fonte: ArsTechnica

19 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Giacomo
     scrive: 

    Class action sacrosanta per come la vedo io.. chi ha pagato la console anche per la funzionalità Linux ha tutto il diritto di continuare a goderne.

  • # 2
    Nat
     scrive: 

    Fortunatamente l’abile George Hotz e’ riuscito ad aggirare anche la nuova patch consentendo comunque l’installazione di linux su ps3.
    In ogni caso la class action e’ piu’ che giustificata a mio avviso, almeno per quanto riguarda la corretteza e il buon senso. Se poi legalmente avra’ speranze non so, ma mi auguro davvero di si.

  • # 4
    Ventresca
     scrive: 

    sarebbe intelligente da parte di Sony rilasciare una sua versione di linux per ps3, pesantemente ottimizzata e customizzata, modellata in modo tale da risultare più “sicura” rispetto a quelle sviluppate da terze parti…

  • # 5
    TheKaneB
     scrive: 

    @Ventresca: beh, sarebbe bello per quei pochi utenti che saprebbero veramente apprezzarne i vantaggi.

    Ma le grosse cifre dicono che la PS3 vende soprattutto per i giochi, quindi da questo punto di vista a Sony conviene di più investire sullo sviluppo di tools per i programmatori di giochi (quindi migliorare la toolchain di SNC, che è lungi dall’essere perfetta), piuttosto che spendere le proprie risorse per una funzione usata da una percentuale molto piccola di clienti. Anche se avessimo una distribuzione super ottimizzata di linux, la useremmo in pochi… tutti gli altri utenti continueranno tranquillamente ad ignorare l’esistenza stessa di linux (e anche del “concetto” stesso di sistema operativo) mentre giocano il torneo del secolo su PES o si preparano per una sparatoria in Call Of Duty…

  • # 6
    JPage89
     scrive: 

    Più che altro hanno rimosso una funzione allo stato attuale “inutile”
    Linux gira da far pena su ps3 al momento, la grafica funziona in VESA e l’architettura del processore non è propriamente ben implementata nel kernel Linux (è un PPC, ma ha molte cose in più, tant’è che c’è la patch su kernel.org specifica per PS3)

  • # 7
    Mr.Gibson
     scrive: 

    Sono nei guai: senza linux non posso far girare l’emulatore per ps3 XD

  • # 8
    Mirko
     scrive: 

    che commenti beoti.
    PS3 è stata venduta a caro prezzo con quella funzionalità.
    Ora non possono toglierla anche dalle vecchie ma solo da quelle nuove.
    Se lo fai ti chiedo indietro i danni come minimo e paghi tutte le tasse su tutte le console vendute fino ad ora con quella funzionalità installata proprio per evitare di pagarle (ricordo che venne data questa facoltà in modo da classificare la Ps3 home computer che ha una tassazione più bassa rispetto alle console videogioco).
    ergo ripagano tutti gli arretrati fiscali e risarciscono gli utenti con l’equivalente di un home computer che integri linux.
    fine

  • # 9
    Alessio Di Domizio (Autore del post)
     scrive: 

    @ mirko
    Non è questo il modo in cui qui è consentito rivolgersi ad altri lettori. Il prossimo intervento di questo tono sarà immediatamente moderato.

  • # 10
    Mirko
     scrive: 

    Caro Alessio, è per colpa di persone che ragionano in questo modo se molte società e istituzioni politiche si permettono di fare con noi tutto quello che gli passa per la testa, tanto ci va bene sempre tutto.
    Per me sono commenti sciocchi privi di una motivazione logica che non meritano altra considerazione se non quella che ho esposto.
    Qui la misura è colma su troppi fronti è necessario che la gente si svegli.

  • # 11
    noLinuxForAMan
     scrive: 

    la console è nata per giocare e vedere i film, se quattro smanettoni si sono divertiti a “sbloccare” il linux, buon per loro.
    Ora se sony lo ha bloccato non cè niente di male, l’importante è che abbassi i prezzi della nuova slim che usa i 45nm.
    meglio una ps3 a 200 euro senza linux che una ps3 a 250 euro che ps3 linuxata.

    byez

  • # 12
    Alessio Di Domizio (Autore del post)
     scrive: 

    Come avrai capito il problema, al di là delle tue convinzioni, pare abbia qualche rilevanza legale…

  • # 13
    noLinuxForAMan
     scrive: 

    vincerà sony sicuramente. 1 console non è garantita per fare da pc. è una console, non mi sembra difficile .
    Poi si sa ci sono studi di avvocati che si sbattono per farsi un po di pubblicità per “difendere il popolo contro i cattivoni delle multi” ma alla fine non ce la faranno.
    Tra qualche settimana vedrete che ho ragione.

    haloa.

  • # 14
    Cesare Di Mauro
     scrive: 

    Dubito che Sony vincerà, proprio per le motivazioni a carico della richiesta di risarcimento danni.

    Sony è in palese violazione del contratto stipulato con l’utente nel momento in cui quest’ultimo ha acquistato la PS3 con un preciso elenco di funzionalità, per cui non può decidere arbitrariamente di rimuoverne qualcuna.

    Verrà condannata e sarà costretta a pagare per questa sua mossa avventata e insensata.

    Ovviamente nulla da dire per le nuove PS3 che vengono già vendute senza quella funzionalità: l’utente è informato e può decidere di non acquistarne una a causa di tale assenza.

  • # 15
    Nat
     scrive: 

    Nonostante l’aggressivita’ un po’ eccessiva nel primo post di mirko, sono in linea con il suo pensiero. Possibile che se viene arbitrariamente privato un utente o una persona di una funzionalita’ (o di un diritto), per quanto inutilizzata dal 90% delle persone, il pensiero generale e': tanto io non la uso o a me non piace, quindi chi se ne frega??

    Non credo che il punto della causa sia se e’ utile linux, se funziona a meraviglia con l’architettura ps3, ma piuttosto il fatto che la console fosse stata pubblicizzata ovunque come “il gioco e’ solo l’inizio” e frasi del genere. Promettendo all’utente di poterci fare di tutto; attenzione, non sto parlando del fatto che debba valere la garanzia indipendentemente da cosa uno ci faccia, ma che ci sia la possibilita’ di usarla liberamente in tutte le sue potenzialita’ dichiarate.

  • # 16
    MaxFrax
     scrive: 

    @Nat: Quoto in pieno ogni parola che hai scritto! ;-)

  • # 17
    Mirko
     scrive: 

    Quoto anche io quanto dici Nat, mi scuso per aver avuto forse una aggressività troppo marcata nell’esprimere quanto sia arrabbiato da questa menomazione effettuata da Sony, ma la cosa era da parte mia completamente voluta proprio per rimarcare l’insofferenza nonchè presa di posizione totale nei confronti di questi personaggi che si permettono di scegliere per noi sempre e comunque cosa sia meglio anche se meglio non è, il tutto sempre e solo per interessi personali.
    Ora qui stiamo parlando di una funzionalità che molti non usano in una console per altro, quindi forse stiamo parlando del niente, anche se per me ad esempio interessa e anche parecchio tanto da non aver più aggiornato la console e quindi perso molte funzionalità per colpa di sony.
    Quello che veramente non sopporto è che in queste situazioni non bisogna mai fare spalluccia e dire vabbè che si ne frega tanto non la utilizzavo, perchè primo è un diritto che abbiamo acquisito pagandolo, secondo perchè quello che può non essere utile oggi può diventarlo domani, terzo perchè sony ha dato questa possibilità fin dall’inizio scientemente per evitare di pagare le tasse per intero.
    ora che la console gli costa di meno la rimuovono perchè preferiscono inquadrarla come semplice console da gioco, ma lo possono fare solo sui modelli nuovi altrimenti vale tutto quello che ho già detto nel primo post.
    Finisco con il dire se ragioniamo così allora sony da domani potrebbe rimuovere completamente anche la retrocompatibilità con la Ps2 tanto molti non la utilizzano e noi sempre a dire prego faccia pure.
    Questo vale anche per il resto delle cose nella vita, basta a farsi prendere per i fondelli da tutto e tutti, cerchiamo di far valere sempre i nostri diritti per quanto stupido possa sembrare il motivo, perchè è con le piccole cose che ci tolgono ogni giorno che alla fine ci ritroveremo senza niente.

  • # 18
    maxmalta
     scrive: 

    Ciao,

    per chi non e’ d’accordo con la decisione di Sony di TOGLIERE UNILATERALMENTE la possibilita’ di installare un altro sistema operativo (linux) sulla ps3 metta una firma alla petizione on-line al seguente link:

    http://www.firmiamo.it/sony-ridacci-la-funzionalita-otheros

    E’ un modo per far capire a SONY che non siamo d’accordo con lei…

    Saluti a tutti.

  • # 19
    TheKaneB
     scrive: 

    questo è il concetto dei dispositivi “Defective By Design”, cioè progettati per avere delle menomazioni.
    In questo caso la menomazione sta nel limitare la libertà dell’utente, che deve sottostare al controllo remoto della propria macchina, che si vede così mutilata di una funzione importante.

    La soluzione sarebbe quella di non comprare prodotti sony in massa, in modo da costringerli a cambiare strategia: se vuole vendere deve accontentarci. Ma questo non accadrà mai, perchè siamo sempre i soliti pecoroni, e in questo mondo saremo sempre gestiti e “ammaestrati” da chi ci considera “consumatori” e, in quanto tali, miniera di soldi da scavare ogni giorno…

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.