di  -  giovedì 19 giugno 2008

tapeNostalgici della buona vecchia cassetta musicale da avere sempre a portata di mano e da inserire nel fidato Walkman? Vorreste regalare la vostra playlist migliore, un po’ come in “Alta fedeltà”, al vostro partner, ai vostri amici o parenti?

Ecco a voi un altro prodotto presente sul mercato in grado di riportarci (quasi) indietro negli anni. Tanto semplice quanto efficace, una cassetta USB esattamente identica a quelle di qualche anno fa, stessa forma, stessa grafica, stessa confezione che contiene però, al suo interno, un elemento di nuova concezione, una chiavetta USB.

Un tuffo nel passato, prima di mp3 e iPod, quando ci si metteva per ore sul registrazione cercando di creare la propria compilation da custodire gelosamente o da donare a qualcuno.

Se sentite la mancanza di tutto quanto descritto sopra, potete affidarvi a questo prodotto disegnato dalla SUCK UK per rivivere l’emozionante processo di registrazione su nastro magnetico portatile. Come fare? Ecco la descrizione come riportata sul sito dei produttori:

 

1.Inserire i propri suoni nella chiavetta USB

 

2.Inserire la chiavetta all’interno della confezione a forma di cassetta

 

3.scrivere sulla confezione rigorosamente A PENNA la propria playlist

 

4.regalarla ad una persona cara

 

Inclusa nella confezione, una USB memory stick da 64MB, per riprodurre l’esatta durata di riproduzione della casetta originale; per essere precisi, riproduce la durata di una cassetta “da 60” (vi ricordare quando si chiedeva al negoziante una cassetta da 45, 60, 90?), quindi esattamente un’ora a disposizione: non si possono fare errori, bisogna calcolare esattamente la lunghezza di tutte le canzoni da inserire.

Funziona sia su Mac che su Pc ed è disponibile in 6 diversi design. Ecco il LINK per avere maggiori informazioni.

E come recita il motto dell’azienda ideatrice: “Home taping never killed music!”

tape1

11 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    worm
     scrive: 

    bellissima! la voglio!

  • # 2
    Paolo
     scrive: 

    Che ricordi! E quanto sono vecchio!

  • # 3
    Beppe
     scrive: 

    Beh, non è una novità assoluta. Già alcuni anni fa un’altra azienda, la Digisette, vendeva un prodotto molto simile, pensato prevalentemente per permettere di acoltare mp3 su di una autoradio a casette. Avrei voluto comprarlo, però costava un po’ troppo, e ci rinunciai. Poi è sparito dal mercato.

  • # 4
    Beppe
     scrive: 

    …anzi, la Digisette era meglio. SUONAVA per davvero. Era un lettore di mp3, non era solo una “scatola”!

  • # 5
    Beppe
     scrive: 

    …vorrei anche io una “autoradio a casette”, adesso che ci penso

  • # 6
    _miky_
     scrive: 

    Ma quando si inceppa, si tira fuori un nastro pieno di chip? ehehehehhe

  • # 7
    SteveJK
     scrive: 

    Beh, sinceramente io e la mia ragazza ci siamo scambiati dei CD audio… Non vedo il motivo di tornare così indietro per “regalare una playlist”. Un articolo da nerd troppo cresciuto…

  • # 8
    Paganetor
     scrive: 

    @SteveJK: quanti anni hai? sono esperienze che i nati negli anni settanta (o prima) hanno vissuto in pieno ;-)

    magari tu sei più giovane e, giustamente, non senti “il richiamo della musicassetta” :-D

  • # 9
    Ilruz
     scrive: 

    Io sono nato nel settanta, ma non ho mai cercato cassette etc, sono sempre stato “ossessionato” dalla qualita’ del suono. Crescendo in una atmosfera Nerd, non potevo che diventare un Nerd avanzato: io e miei amici sono anni che ci scambiamo direttamente gli hard disk esterni – altro che CD, Cassette, ADSL, etc. La quantita’ di informazione che posso muovere con un hd grande come un pacchetto di sigarette equivale a due tir di nastri audio.

    Tannenbaum nel ’91 ha detto “mai sottovalutare la banda passante di una berlinetta carica di cassette di backup, lanciata a folle velocita’ sull’autostrada” – e’ passato del tempo e io mi adeguo.

  • # 10
    GB
     scrive: 

    Io custodisco ancora l’ultimo (di una lunga serie di walkman) tutto metallizzato (troppo bello) con la clip x comandarlo da remoto senza estrarlo dalla tasca interna, batteria slim interna + modulo x ricaricabile, il max della tecnologia all’epoca

  • # 11
    mttmtt
     scrive: 

    Davvero bellissimo…ok siamo avanzati tutti xrò qsti prodotti mezzi nostalgici son troppo una ficata…da comprare…:_)

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.