neptune
giovedì 25 Settembre 2008 - 13 Commenti

Un paio di settimane fa ci siamo occupati del fenomeno del “limited edition” e di quanto il mercato, sia in termini di domanda che di offerta, abbia cominciato ad apprezzarlo sempre di più.
Ma c’è un altro aspetto, altrettanto affascinante, che mette in relazione il retrogaming con il puro collezionismo.
La passione per “l’antico”, il gioco polveroso magari compagno dei pomeriggi della nostra infanzia o adolescenza, si lega di frequente al puro piacere del possesso, del titolo da sfoggiare (soprattutto in tempi come quelli odierni, pervasi dalla Rete) perché molto raro.
Con i prototipi, ovvero quei prodotti mai rilasciati sul mercato perché bocciati o diventati obsoleti già nel momento in cui dovevano essere commercializzati, il legame viene spinto fino all’estremo.
Forse ve ne ricorderete sommariamente ma, in realtà, avevamo già trattato l’argomento seppur da una diversa …

giovedì 24 Luglio 2008 - 5 Commenti

Gli amanti del marchio dalla mela morsicata se la passano bene ultimamente; la compagnia cresce in praticamente tutti i settori, le vendite dell’hardware vanno a gonfie vele (AppleTV a parte) e il titolo in borsa seppur le previsioni leggermente al ribasso del secondo e terzo trimestre di quest’anno si mantiene piuttosto stabile tanto che il valore di un’azione, dopo aver sfiorato i 200$ alla fine del 2007, si attesta intorno ai 166$.
Ma non è sempre stato rose e fiori, anzi. A metà degli anni ’90 infatti, Apple ha corso il serio rischio di un tracollo: l’incapacità di saper anticipare i tempi e …

giovedì 17 Luglio 2008 - 18 Commenti

Facciamo un balzo nel futuro e saltiamo dagli anni 80 al periodo forse più buio nella storia della Sega.
Siamo nel passaggio dalla quarta generazione alla quinta, ovvero da quella definita comunemente “16bit” a quella “32”.
Scordatevi i fasti di Sonic, le movenze di Michael Jackson in Moonwalker o le mazzate di Streets of Rage; è crisi nera nel comparto hardware della famosa casa giapponese e il Neptune ne rappresenta forse il punto più alto, seppur sconosciuto alla stragrande maggioranza dei videogamer.