di  -  giovedì 14 febbraio 2008

porno1E’ di questi giorni la notizia che Isabella Rossellini ha diretto, interpretato ed ideato una serie di cortometraggi tematici che hanno aperto la sezione “Forum internazionale del giovane cinema” all’ultimo Film Festival di Berlino.

Questi cortometraggi, della durata di un minuto, sono stati chiamati Green Porno e riproducono in maniera interessante ed ironica un argomento quantomeno curioso e poco conosciuto: la vita sessuale degli insetti.

Il nome, come ribadito anche dall’autrice, è stato scelto appositamente per richiamare l’attenzione dei motori di ricerca online. Come afferma infatti il co-regista canadese Jody Shapiro: “E’ risaputo che la parola più ricercata online è “porno” perciò noi abbiamo deciso di inserirla nel titolo, sfruttando così le potenzialità dei motori di ricerca in internet”.

Ma perché Internet?
Girati incredibilmente in alta definizione, con forti contrasti cromatici e parti di animazione in tecnica mista, i video sono stati concepiti fin dall’inizio per essere riprodotti esclusivamente su apparecchiature video portatili e, come ci dice la Rossellini, è stato da subito necessario rendersi conto che la lunghezza del prodotto finale doveva essere estremamente limitata: “Quando guardi un film su uno schermo piccolo, deve durare al massimo tra i 2 de i 5 minuti “.

Quindi un prodotto concepito esclusivamente per i piccoli o piccolissimi schermi, per quei dispositivi portatili che possiamo individuare come: laptop, telefonini, iPod…video per forza brevi, perché come riscontrato statisticamente anche da grandi aziende come la Apple (che speravano il contrario dopo il lancio dell’iPod Video), difficilmente gli apparati portatili molto piccoli vengono utilizzati per guardare film di medio-lunga durata.

Che sia il cortometraggio il prodotto ideale per iPod e PsP ?

porno2

Ritornando a Green Porno.
In ogni episodio Isabella Rossellini ricopre il ruolo dell’insetto maschio che “monta” la femmina di turno, le posizioni variano e a volte il partner finisce mangiato; gli insetti cambiano di volta in volta e ogni corto illustra brevemente le abitudini sessuali dei vari insetti messi in scena.

Per la prossima primavera, il Sundance Channel, ha in progetto la distribuzione dei films via internet e attraverso il download su telefono cellulare. Il Sundance Channel, collegato al glorioso Sundance Film Festival di Robert Redford, ha creato un canale tematico con una programmazione “verde”, trasmettendo film che trattano prettamente di problematiche ambientali: The Green.

Il sito web ufficiale di Green Porno è ancora in costruzione però, promette di mettere a disposizione, entro breve, online tutti e 8 gli episodi della serie. Per i produttori, il progetto rappresenta un nuovo modello distributivo ancora in via di sperimentazione, che raggiunge il non banale obiettivo di mettere in relazione diretta prodotto, distributori e broacasters.

 

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.