di  -  giovedì 8 novembre 2007

Digital DivideDurante l’ultimo ponte mi sono recato in Abruzzo, in un ameno paesotto in provincia di Teramo sul confine del Parco Nazionale con una pregevole vista sul Gran Sasso.

Per lavoro e per diletto (soprattutto per l’uno ma anche e soprattutto per l’altro) mi ritengo oramai non tanto un Internet Addicted, ma un molto più fico Homo Connectus, che purtroppo però ha una certa avversione per tutto ciò che è troppo “palmabile”, GPRS e/o altre soluzioni di connettività mobile che siano.

Risultato: mi ritrovo con un vecchio PC con monitor a risoluzione 1024×768 con un arcaico modem a 56Kbs ! Ed ovviamente, visto il loco quasi montano, con una qualità della linea che manco descrivo.

“Più che sufficiente per controllare la tua webmail o aprire un qualunque IM!!” mi si dirà.
Vero, dico io. Ma oramai l’abitudine è un altra, il mio modo di “essere online”, il mio sistema di navigazione compulsivo, la frenesia dell’ Alt-TAB mi hanno abituato ad una fruizione del contenuto veloce e dinamico, quasi una roba da ADD (Attention Deficit Disorder) o più semplicemente sindrome da deficit di attenzione.

Una delle conquiste dei browser evoluti è il Tabbed Browsing, ed oramai io non vivo senza le mie 10/12 tab aperte sui siti che seguo, i blog ed i forum, sulle quali saltare continuamente in una frenesia di F5.

Ebbene, a 56K scarsi se ne riesce a tenere aperte sì e no 2; massimo 3 !
E non si vive.

Vogliamo parlare del Web 2.0 ? L’ultimo video imba-powah-geek-asd-lol (mi si perdoni il gergo da consunto NetGamer) che ti hanno girato come da vedersi subito su youtube prevede tempi INENARRABILi di download.
Il Download !!!! Di un video flash che oramai sei abituato a vedere live, magari salticchiando avanti per cercare le scene più gustose. Ecco, con un modem analogico devi aprire il link, uscire a farti una pizza, e tornare per gustartelo.
Se era una ciofeca sono solo razzi tuoi.

Una tristezza.

Sei un povero escluso, escluso dal mondo, dalla vita.

Cari Digitali Divisi tutti, vi capisco.

È dura.

10 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    stesio54
     scrive: 

    Benvenuto nel nostro mondo!
    Sai cosa mi rode di più?
    che per andare ad una velocità 100 volte inferiore, ( si 100 volte…ora con l’avvento della 7mbit io che navigo su isdn vado 100 volte più lento) mi tocca pagare molto di più.
    ora io non dico che dovrei avere internet gratis e sempre solo perchè non ho adsl, ma da qui a pagare 20-30€ in più a bimestre rispetto a chi ha adsl…bè questo mi rode.
    Aggiungi il fatto che sei tagliato fuori…vuoi una demo?si parla di gigabyte di file, video su youtube? ti passa la voglia, vidoe in streaming?peggio mi sento.
    altro elemento?ad un km ( reale effettivo ) di distanza se ne stanno bellamente con adsl normale e tutto intorno hanno installato i minidslam per l’anti digital divide… destinato a rimanere a 7,5 kb/s.

  • # 2
    Alberto
     scrive: 

    Se trovi qualcuno che si apre e si intesta a lui per tuo conto una ADSL, distando solo 1000mt potresti fare un mini ponte radio WiFi (unica formalità una richiesta ufficiale al ministero e il rispetto dei limiti di potenza) e portare l’ADSL in casa tua.
    Occorrente:
    -linea adsl dal vicino di casa
    -modem ethernet dal vicino di casa
    -router compatibile con il firmware dd-wrt dal vicino
    -cantenna (lattina di pringles?) dal vicino
    -altro router compatibile con il firmware dd-wrt da te
    -altra cantenna da te
    -lettera al ministero che è approvato con silenzio assenso

    :)

  • # 3
    stesio54
     scrive: 

    troppo sbatta… troppia alberi nel mezzo…
    le ho pensate tutte, avevo anche sentito NGI per la stesura di un cavo dati ma la distanza è troppa…
    io le soluzioni le vedo :
    1)la centralina si rompe e me la cambiano
    2)entra in vigore il wimax
    3)prima o poi mi sposo/vado a vivere da solo
    4)continuerò ad avere molta pazienza nel navigare in internet.

  • # 4
    Lanfi
     scrive: 

    Stesio hai tutta la mia solidrietà, anche io avevo un proposito di ponte radio ma da me era davvero arduo. Qualche mese fa per fortuna è arrivata la adsl, va solo a 640 kbit/s perchè sono in un comune del programma “anti-digital divide” di telecom ma è completamente un altro mondo. Prova a fare una raccolta firme…o a vandalizzare la centralina che c’e’ adesso se se proprio disperato :-)!

  • # 5
    Adso da Melk (Autore del post)
     scrive: 

    giusto :) esplodi la centralina (io però non te l’ho detto) ;)

  • # 6
    stesio54
     scrive: 

    seeeeeeee vandalizzare…rimarrei almeno almeno 3 mesi senza telefono e internet….potrei quasi rinascere :D
    mi sà che semplicemente aspetterò….in silenzio…e poi mi traferirò…che vita grama che grama vita…

  • # 7
    Adso da Melk (Autore del post)
     scrive: 

    cmq, la raccolta di firme funziona eh
    ci mette un po’, lo so, ma in molti comuni “divisi” ha funzionato

    bisogna far muovere il popò alla giunta ed organizzare la raccolta

    muoviti !!!! :D

  • # 8
    stesio54
     scrive: 

    per quel che ne sò…è fisicamente impossibile mettere anche minidslam sulla centralina…il famigerato cassone a due ante…
    le firme…e chi faccio firmare?i pavoni del cortile del mio vicino?
    io non credo che faremo più di 150 firme…fisicamente dico…
    Diamo un pò di fiducia al wimax…no?
    e cmq isdn fà molto più nerd :O

  • # 9
    Adso da Melk (Autore del post)
     scrive: 

    ummmhh… imho non è un atteggiamento positivo… ti lamenti e non ti sbatti, quindi “aspetta e spera” :P

  • # 10
    stesio54
     scrive: 

    più che bloccare i tecnici telecom per strada e portarli alal centralina…..aspetto e spererò :P

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.