linguaggio
martedì 27 Marzo 2012 - 5 Commenti
La fisica del linguaggio con Google Books

Quelli di voi più “hard core”, che mi seguono ormai da anni, si ricorderanno forse un post che ho scritto circa un anno e mezzo fa, sul genoma letterario via google books. Quella volta era appena uscito un articolo di un gruppo di Harvard che, per la prima volta, ha utilizzato un approccio altamente quantitativo e scientifico per studiare la linguistica. L’idea che hanno avuto è molto semplice: di solito per fare studi di linguistica si prendono dei campioni letterari che vengono considerati rappresentativi di un’epoca e li si …

lunedì 7 Settembre 2009 - 5 Commenti

Dopo il post della settimana scorsa in cui ci siamo domandati se possiamo pensare ciò che non sappiamo dire , oggi possiamo porci la domanda immediatamente successiva: possiamo dire tutto ciò che pensiamo? Ponendoci questa domanda dopo quella precedente seguiamo il percorso cronologico che ha portato l’evoluzione del determinismo e relativismo linguistico . Se la settimana scorsa abbiamo parlato delle teorie di Willhelm von Humboldt, Worf e Sapir, oggi vediamo cosa è successo dopo, con Franz Boas e il più contemporaneo Dan I. Slobin.
Un’ottimo articolo è proprio scritto da quest’ultimo …

lunedì 31 Agosto 2009 - 29 Commenti

Chi di voi ha studiato qualche lingua straniera abbastanza a fondo, sa che il passo più difficile, ma che porta a veramente avere padronanza della lingua consiste nel pensare in quella lingua. Smettere di tradurre e esprimersi direttamente in un’altra lingua.
Questo passaggio è spesso molto difficile soprattutto perché lingue molto diverse sono strutturate in modo da far pensare anche in modo diverso, dando priorità alle azioni o agli oggetti, per esempio.
L’idea che il linguaggio sia strettamente legato con la nostra cognizione del mondo e che, quindi ,persone che parlano lingue …