kaspersky
martedì 10 Febbraio 2009 - 12 Commenti

Non ci resta che piangere. Perché se anche le software house che ci promettono sicurezza (a pagamento) con i propri prodotti appaiono improvvisamente vulnerabili, allora chi ci salverà dall’ondata di virus writer, cracker, che a con scopi più o meno negativi aumentano il senso di insicurezza dell’utente medio di pc?
Pensare di poter vivere in una sorta di bolla di sapone priva di rischi, quando si è connessi col mondo esterno, è pura utopia. Se non ci riescono gli enti governativi che subiscono con successo attacchi di varia natura, figurarsi cosa possiamo fare noi.
Però qualcosa in effetti siamo in grado e dovremmo fare, come navigare in siti sicuri, non aprire allegati di dubbia provenienza, usare account con privilegi limitati …