arcade
giovedì 29 Luglio 2010 - 23 Commenti
Tutti in sella con Hang On!

La Valigia del Videogamer è nata due anni (abbondanti) or sono con il preciso scopo di ricomporre quel complesso puzzle rappresentato dal mondo dei videogiochi.
In un arco temporale così (relativamente) breve è impensabile coprire tutti gli argomenti possibili. Bisogna fare delle scelte a volte fastidiose.
Lo sport è una parte importante della vita sociale, penso lo amiamo tutti, ciascuno con le proprie preferenze. La rubrica non ne ha parlato così spesso, ma questo non significa che non occupi posti importanti anche nella storia dell’industry.
Per rifarci all’attualità, totem quali Pro Evolution Soccer …

giovedì 1 Luglio 2010 - 10 Commenti
Rinfreschiamoci la mente con Snow Bros

E’ arrivato (finalmente) il vero caldo anche in Italia. Dunque perché non fare un tuffo nel passato e ricordare un gioco tanto “freddoloso” quanto divertente?
Abbiamo parlato un mese e mezzo fa di Puzzle Bobble, capolavoro Taito e restyling di uno dei platform più famosi della storia, prodotto e commercializzato dalla stessa software house giapponese. Il chiaro riferimento va a Bubble Bobble.
Ma la stagione dei platform inaugurata con l’inizio degli anni ’80 da Super Mario e poi progredita con altri titoli di assoluto spessore, non si è certo fermata lì. Per …

giovedì 6 Maggio 2010 - 7 Commenti
Puzzle Bobble: come ti reinvento un capolavoro

Reduce dalla maratona del FEF, che ha assorbito la stragrande maggioranza del mio tempo libero, si torna a parlare di videogiochi.
Per la cronaca, visto che magari ve lo starete chiedendo, FEF è ormai diventato l’acronimo ufficiale del Far East Film Festival, il più grande festival di cinema asiatico in Europa. Si tiene ogni anno proprio a Udine ed è in sostanza il trampolino di lancio per molte pellicole, blockbuster o film a basso costo, provenienti dall’Oriente (Cina, Giappone, Corea, Thailandia ecc.). Ringu per citare uno dei classici, è passato su …

giovedì 11 Marzo 2010 - 13 Commenti
Pang!: far scoppiare palloncini non è mai stato così divertente

Ad ogni generazione di console l’”asticella” che rappresenta il limite raggiunto finora dal software e dall’hardware viene alzata.
La maggior potenza computazionale consente agli sviluppatori di dare vita a giochi sempre più complessi dal punto di vista tecnico, con una grafica ed una fisica le quali cercano di approssimare il mondo reale.
Eppure, tutto sommato è ancora il game-concept a fare da ago della bilancia, a stabilire se possa essere o meno un successo tra il pubblico di potenziali acquirenti.
Ed è per questo che, nella storia, ci sono stati titoli dalla meccanica …