Nostalgia Informatica
venerdì 13 febbraio 2009 - 27 Commenti

In questa nuova puntata della scoppiettante rubrica dedicata ai teorici del “si stava meglio quando si stava peggio” in chiave informatica, ci gettiamo al volante dell’Amiga per esplorare un titolo – iniziatore di una saga che andrà ben oltre l’epoca dell’Amiga – che, in era “protoamighiana” ha fatto strabuzzare gli occhi a decine di migliaia di giocatori, e fatto arrossire d’invidia altrettanti utenti di piattaforme alternative: Test Drive (1987) della mitica, ahimè defunta, Accolade.
Se, come me, fin da piccoli eravate – oltre che geek in erba – appassionatissimi d’auto, …

venerdì 6 febbraio 2009 - 24 Commenti

Per questa nuova puntata della plurititolata serie Nostalgia Informatica, ci discostiamo dalla rievocazione di cimeli hardware e software, per parlare della più celebre rivista dedicata al settore videoludico della storia: Zzap!
Nata nel 1986 come spinoff di una omonima rivista inglese, ha rappresentato per anni il punto di riferimento della comunità videoludica italiana.
Erano gli anni del trionfo dell’home computer, il periodo in cui la diffusione del Commodore 64 raggiungeva il suo apice, prima che la generazione dei sistemi basati su Motorola 68000 lo relegasse alla seconda fila. Erano anche gli anni …

venerdì 30 gennaio 2009 - 21 Commenti

In molte puntate di questa rubrica abbiamo insistito sui punti di snodo della storia del Personal Computer: la reazione di IBM alla crescita di Intel grazie al suo PC, la creazione della prima ISA, l’acquisizione di NeXT da parte di una Apple sull’orlo del fallimento, la triste epopea del grande Gary Kildall etc.
Oggi ci occuperemo di un computer che rappresenta una colonna portante della storia Apple, ma che tuttavia porta in sé una filosofia e dei valori diametralmente opposti a quelli che oggi siamo abituati ad attribuire …

venerdì 23 gennaio 2009 - 24 Commenti

In questo freddo venerdì di gennaio, torniamo ad occuparci di vecchie glorie videoludiche per PC con un gioco che ha sottratto al sottoscritto, come penso a molti altri videogiocatori dei tempi del DOS, innumerevoli ore di sonno. Un gioco che non esito a definire un capolavoro in quanto a dettaglio grafico, longevità, immersività, profondità della trama, colonna sonora: Crusader: No Remorse.
Sviluppatore di questo luminoso capitolo della storia videoludica è nient’altro che la Origin, autrice di altri capolavori fra cui ricordiamo la saga di Ultima .
In giochi come Ultima e per …

venerdì 16 gennaio 2009 - 75 Commenti

Nell’avventurosa storia dell’informatica, è difficile trovare un uomo che accentri su di sé la paternità di tante delle pietre miliari su cui si sostiene tutta la moderna concezione di Personal Computer. È purtroppo altrettanto difficile trovare una figura così misconosciuta, dimenticata, trascurata dall’establishment che pure ha lucrato e lucra fior di quattrini attorno alle autentiche rivoluzioni introdotte dal nostro.
Vi presento quindi un uomo dinanzi a cui tutti i CEO degli ultimi vent’anni d’informatica possono solo togliersi il cappello e fare l’inchino: Gary Kildall, fondatore di (Intergalactic!) Digital Research Inc., padre …

venerdì 9 gennaio 2009 - 21 Commenti

Dopo aver parlato del glorioso ma incompreso Acorn Archimedes, torniamo oggi sulla tecnologia RISC per rievocare un prodotto minore nella storia di Big Blue, ma tuttavia centrale per comprendere l’evoluzione delle strategie di IBM nel mondo PC/Workstation.
Un sistema passato erroneamente alla storia come PC per un problema di naming e di posizionamento, nato attorno alla volontà di IBM – artefice di ottima parte del successo di Intel – di emanciparsi da questo fornitore all’alba della guerra dei cloni e ritagliarsi un ruolo da protagonista nell’allora rampante mercato PC.
Un’impresa che anche …

venerdì 19 dicembre 2008 - 23 Commenti

Nel 1986 per gli utenti PC e Mac, sul fronte videoludico c’era poco da lustrarsi gli occhi. Grafica monocromatica per gli utenti della mela, che al massimo potevano contare su un Macintosh Plus, o CGA su PC, con qualche sporadica EGA – per la VGA bisognava aspettare fino al 1987 ed essere pronti a sborsare l’equivalente del prezzo di un Amiga.
L’Amiga aveva invece le carte per sorprendere qualunque videogiocatore, grazie a caratteristiche hardware e software mirabolanti. Defender of the Crown fu per l’appunto il titolo che dimostrò per la prima …

venerdì 12 dicembre 2008 - 13 Commenti

Armonk, NY, 7 Aprile 1964
Una nuova generazione di elaboratore elettronico per la computazione è stato introdotto oggi dalla International Business Machines Corporation.
Il chairman del board IBM Thomas J. Watson Jr. considera l’evento il più importante della storia dell’azienda.
[…]
“System/360 rappresenta un netto progresso rispetto ai concetti passati di design e costruzione di computers. È il prodotto di uno sforzo internazionale nei laboratori IBM e segna la prima radicale riprogettazione dell’architettura dei computer IBM in un decennio. Il risultato sarà più produttività a un costo inferiore. È l’inizio di una nuova generazione …

venerdì 5 dicembre 2008 - 16 Commenti

Nell’epoca dei gigahertz, dei terabyte e dei quad-core, del consumismo informatico spinto che spesso perde di vista la proporzione fra spesa e riscontro funzionale, un buon antidoto è l’esplorazione delle potenzialità di un pezzo di modernariato informatico come il Commodore 64, che – come scopriremo – con poca spesa può offrire funzioni insospettabili.
Non sarà mica che in un confronto transistor/funzionalità, ma anche watt/funzionalità, fra il più moderno dei PC/Mac e un 64 ben carrozzato, siano i nostri moderni gioiellini a doversi vergognare? Per scoprirlo non c’è altro modo che seguire …

venerdì 28 novembre 2008 - 21 Commenti

Molto prima che “il mondo come lo conosciamo” fosse salvato da eroi composti da miliardi di poligoni, tenuti in piedi da hardware che rasentano il KiloWatt di consumo, un alquanto inetto giornalista di cronaca nera, ci ha evitato un’invasione aliena. Correva l’anno 1988 e il nostro salvatore porta il nome di Zak McKracken.
Il gioco ha luogo nell’anno 1997: il mondo è minacciato da una terribile macchina aliena che, tramite televisione e telefono, manda segnali che rendono gli umani più stupidi, facendone materia di più facile manipolazione e conquista – uno …