Pensieri da Coder
mercoledì 4 marzo 2009 - 14 Commenti

Non poche volte m’è capitato di trovarmi di fronte a delle novità particolarmente difficili da digerire e che ho velocemente marchiato come roba “inutile”, di cui se ne può fare a meno, o addirittura frutto della mente deviata di qualcuno che non aveva niente di meglio da fare.
Tipica posizione questa di persone poco capaci, svogliate e/o che non vogliono staccarsi dalle immutabili “certezze” acquisite, magari difendendole a spada tratta a ogni occasione. Col tempo si matura la consapevolezza che le difficoltà vanno affrontate e risolte, con un po’ di impegno, …

mercoledì 25 febbraio 2009 - 10 Commenti

Quello dell’emulazione è un settore di cui m’interesso da più di vent’anni ormai, da quando cioé rimasi a bocca aperta vedendo su MC MicroComputer la foto di un’Amiga che faceva girare il DOS grazie a IBeM (il cui nome è tutto un programma), il primo emulatore 8086. Meraviglia che si ripeté quando arrivò l’emulatore Commodore 64 dell’arcinota ReadySoft (sì, proprio la software house che portò Dragon’s Lair su Amiga e altri sistemi).
Da allora enormi passi sono stati fatti, e numerosi emulatori di e per i sistemi più o meno blasonati …

mercoledì 18 febbraio 2009 - 1 Commento

Capita in alcune famiglie che le maggiori doti di un fratello eclissino quelle pur buone degli altri, e questi ultimi vengano un po’ messi in disparte. Esempi abbastanza noti sono i fratelli Hanks, emtrambi attori e di cui ovviamente Tom è il più famoso; oppure i fratelli Bush, con George W. che è (tristemente) divenuto per ben due volte presidente degli USA; persino nei fumetti il tema è stato proposto nel celeberrimo capolavoro di Mitsu Adachi, Touch, che racconta le gesta dei due fratelli gemelli Uesugi (da noi il relativo …

mercoledì 11 febbraio 2009 - 30 Commenti

Circa quattro anni fa alcuni dipendenti di spicco di Intel specializzati nello sviluppo di CPU lasciarono questa multinazionale per fondare una nuova società con l’obiettivo di realizzare avanzati DSP da utilizzare per applicazioni multimediali, basati però sull’architettura x86 (in genere i DSP hanno architetture custom studiate appositamente per i problemi che dovranno risolvere).
Purtroppo l’esperienza non durò molto, perché dopo un paio d’anni la Stexar (questo il nome della società) rischiava di chiudere i battenti, ma Nvidia la rilevò in blocco, portandosi in casa diversi abili ingegneri e un know-how non …

mercoledì 4 febbraio 2009 - 16 Commenti

“Non c’è due… senza PyCon Tre!” recita il blog della PyCon3 aperto da qualche giorno. In effetti dopo il successo della seconda edizione , era più che prevedibile che fosse messa in cantiere la terza.
E se lo scorso anno si favoleggiava su una possibile, futura presenza di Guido van Rossum (il creatore del linguaggio Python) quale protagonista, potete immaginare lo stupore nel vedere la sua faccia al centro della pagina del sito con tanto di baloon decisamente esplicativo. Un sogno che si concretizza, insomma.
Già, perché se è vero che il …

mercoledì 28 gennaio 2009 - 6 Commenti

Molti hanno sicuramente conosciuto e magari avuto il piacere di giocare con una delle console che ha dato lustro alla storia dei videogiochi. Il SuperNintendo (o SNES) di Nintendo, infatti, conserva ancora un posto d’onore nel cuore degli appassionati, perché ha saputo regalare capolavori, ma soprattutto tantissime ore liete e di grande divertimento. In una parola: emozioni.
Di questa console all’epoca non si sapeva molto, tranne che avesse una grafica “pazzesca”, un audio di pari livello, e giochi come Street Fighter II e The Magical Quest erano lì a testimoniarlo.
Della CPU …

mercoledì 21 gennaio 2009 - 3 Commenti

Il concetto di bellezza è sfuggente, mutevole e con una forte componente soggettiva. E’ difficile classificare qualcosa come “bello”, tanto che persino il David di Michelangelo agli occhi di qualcuno potrebbe sembrare addirittura “brutto”.
Immaginatevi la difficoltà nell’applicare il concetto di bellezza a una roba astrusa qual è l’architettura di un microprocessore. Eppure un appassionato davanti a certi “spettacoli” non può che strabuzzare gli occhi e ammirare ciò che il frutto dell’ingegno umano ha saputo concretizzare.
E’ il caso dello Z8000, microprocessore a 16 bit dell’arcinota Zilog che ha regalato al mondo …

mercoledì 14 gennaio 2009 - 47 Commenti

Basta soltanto il nome: 8086. Simbolo, nel bene e nel male, di una famiglia di microprocessori che ha fatto LA storia, essendo diventata l’ISA più diffusa e dominando da anni incontrastata il mercato dei computer.
Come sappiamo un po’ tutti, la sua fortuna è legata a doppio filo ai PC, e in particolare al Personal Computer col quale IBM decise di entrare in un mercato diverso da quello che era stato fino ad allora oggetto delle sue attenzioni (cioé i mainframe), facendo diventare la CPU di Intel il cuore del sistema.
Come …

mercoledì 7 gennaio 2009 - 30 Commenti

Com’è ben noto, Windows permette di far girare non soltanto le applicazioni appositamente disegnate per esso, ma anche quelle per le versioni più vecchie, o addirittura sviluppate per l’ormai arcaico MS-DOS che ha dominato la scena per molti anni. Da notare che un’applicazione MS-DOS è MOLTO diversa da una per Windows: le API del sistema operativo di cui fa uso sono, infatti, poco o per nulla simili.
Tutto ciò (e molto di più) avviene proprio grazie all’utilizzo di particolari strumenti, chiamati subsystem nel gergo Microsoft.

giovedì 25 dicembre 2008 - 10 Commenti

E’ proprio il caso di dirlo: Motorola non ha avuto molta fortuna con questo microprocessore. Che nell’aria si sentisse forte l’aspettativa di un microprocessore a 8 bit, dopo la realizzazione del primo a 4 bit, l’Intel 4004, era più che un’ipotesi nella prima metà degli anni ’70.
Il 6800 venne presentato, infatti, verso la fine del ’74, ma Intel lo precedette di pochi mesi col suo 8080. Nonostante l’iniziale svantaggio, il 6800 guadagnò presto rilevanza nel mercato grazie ad un’architettura semplice e a una costo più contenuto, almeno finché lo staff …