Pensieri da Coder
mercoledì 14 luglio 2010 - 29 Commenti
I bitplane e le righe di raster: l’Amiga visualizza la grafica dello schermo

Col precedente articolo il funzionamento delle varie componenti dell’Amiga dovrebbe essere sufficientemente chiaro, ma ho volutamente lasciato fuori dalla disquisizione la generazione della grafica dello schermo, che meritava una trattazione a parte.
Fondamentale rimane ancora la pagina dell’Amiga Hardware Manual che ho riportato nell’articolo (e della quale fornisco il link), che mostra la precisa suddivisione di una riga di raster fra le varie parti del sistema, ma in questo caso c’interessa capire cosa avviene quando dev’essere visualizzata una linea dello schermo all’interno della riga di raster corrente.
Dei 227 color clock, fino …

mercoledì 7 luglio 2010 - 65 Commenti
La tutela dei beni “immateriali”

Questo pezzo di Cesare rappresenta il primo capitolo di un botta e risposta con Alessio, la cui prossima puntata apparirà su AD nei prossimi giorni. Stay tuned! :-)
Il precedente articolo sul TCPA ha scatenato polemiche, more solito, perché l’argomento è particolarmente sentito e da un po’ di anni a questa parte si assiste a una dura contrapposizione fra chi lo sostiene e chi lo avversa.
In realtà, da quel che è emerso poi da commenti, per lo più le contestazioni non riguardano il TCPA di per sé, quanto gli (utili) strumenti …

mercoledì 30 giugno 2010 - 22 Commenti
Divide et impera: i color clock nelle righe di raster dell’Amiga

Nel precedente articolo abbiamo parlato dei concetti alla base della generazione del segnale video e del fatto che quest’ultimo nell’Amiga regoli tutte le altre componenti (audio, disco, e accesso della CPU alla memoria); abbiamo anche visto che un (semi)quadro è suddiviso in righe di raster, e queste ultime in slot che corrispondo ai color clock (pari a 2 cicli di clock della CPU nei primi modelli).
Ogni riga di raster richiede 227 color clock, che quantificano il numero di accessi alla memoria (o anche ai registri dei chip custom per la …

mercoledì 23 giugno 2010 - 85 Commenti
TCPA: il mezzo che dà fastidio a priori

L’argomento DRM, di cui abbiamo parlato diverse volte, è abbastanza controverso: da una parte c’è chi lo supporta perché lo vede come una forma di tutela degli investimenti fatti da software house e/o fornitori di contenuti, mentre dall’altra ci sono i consumatori che lo ritengono un intralcio (“ho già pagato, perché devi ancora infastidirmi?”); in mezzo opinioni variegate, comprese quelle del tutto illegittime (degli scrocconi).
Parlando di qualcosa che risulta in parte in relazione con esso, il tristemente famoso TCPA, le reazioni sono, invece, per lo più sbilanciate verso la crocifissione …

mercoledì 16 giugno 2010 - 48 Commenti
Righe di raster, color clock, retrace, (semi)quadri: le basi del chipset dell’Amiga (e non solo)

Alcuni termini ricorrono spesso nella letteratura informatica, specialmente per i sistemi più datati dove il contatto diretto con l’hardware era ordinaria amministrazione, e non c’erano diversi strati software che si frapponevano col codice delle applicazioni.
Se di DMA, ad esempio, abbiamo sentito parlare diverse volte (ancora oggi il termine fa capolino ogni tanto quando viene recensito qualche dispositivo che ne fa uso), davanti a riga di raster si comincia un po’ a storcere il naso, anche se la traduzione letterale aiuta un po’ chi ha avuto a che fare con immagini …

mercoledì 9 giugno 2010 - 61 Commenti
GCC: il miglior compilatore al mondo?

Questa frase, pronunciata però in maniera affermativa, è stata oggetto di discussione qualche tempo fa nell’area Programmazione del forum del nostro sito “madre”, dove un utente tesseva le lodi del compilatore a cui ha dato i natali Richard Stallman.
Non entrerò nel merito di quel thread-valanga (come capita nelle migliori guerre di religione, specialmente quando di mezzo ci sono questioni tecniche), ma ne approfitto per uno spunto di riflessione, che mi trascino già da parecchio tempo, su questo compilatore (o su questa collezione di compilatori, come ormai recita l’acronimo).
Generalmente quattro sono …

mercoledì 2 giugno 2010 - 14 Commenti
ThumbEE: da ARM una virtual machine per tutti i linguaggi

Dopo una serie di articoli sull’Amiga faccio un breve salto indietro agli ARM, poiché avevo tralasciato un argomento per chiudere (temporaneamente, in attesa che la casa inglese tiri fuori qualche altro gioiello dal cilindro) il filone dedicato a queste architetture.
Sappiamo che, oltre all’architettura “base”, cioè all’ISA a 32 bit, che rappresenta la più generale e performante incarnazione, col tempo sono arrivate delle nuove ISA a 16 bit (e non solo) per aumentare la densità del codice. Parlo di Thumb e del suo successore, Thumb-2 (quest’ultimo ha aggiunto una vagonata di …

mercoledì 26 maggio 2010 - 65 Commenti
Cosa NON posso fare col mio netbook…

Di recente alcuni miei amici hanno avuto una discussione incentrata su un oggetto che da qualche tempo ha smosso un po’ le acque nel panorama dell’IT, e di cui abbiamo parlato anche qui su Appunti Digitali: l’iPad.
Premesso che di lotta impari si trattava, in quanto vedeva contrapposti ben due utenti Apple (di cui uno di lunghissima data) e un filo-linuxiano, quando si parla di cose del genere l’argomento passa velocemente dalle caratteristiche del gioiellino, al prezzo, e da lì subito alle alternative possibili, con conseguenti batti e ribatti che hanno …

mercoledì 19 maggio 2010 - 74 Commenti
Native Amiga (Natami): il vero erede dell’Amiga?

Con la Commodore fuori dai giochi a seguito del fallimento occorso nel 1994, le possibilità di far rivivere l’Amiga nel connubio hardware & software che ha sempre contraddistinto queste macchine sono, di fatto, svanite.
C’è stato il tentativo di aggiornare le macchine esistenti con CPU PowerPC e schede grafiche più potenti, oppure costruendo nuovi computer basati sempre sulle nuove CPU di Motorola (similmente alla strada intrapresa da Apple coi suoi Macintosh), ma da vecchio e affezionato amighista i chiodi fissi rimangono la famiglia 68000 e i chip custom disegnati da Jay …

mercoledì 12 maggio 2010 - 37 Commenti
Quanto è interoperabile ODF?

In un precedente articolo in cui riportavo delle riflessioni su una notizia riguardante il plugin ODF di Oracle per Microsoft Office, è stata sollevata da un lettore (commento #13) la presunta mancanza di (piena) aderenza allo standard da parte del filtro di importazione realizzato da quest’ultima per la versione 2007 del suo noto pacchetto.
Si tratta di un’accusa che circola da tempo nei confronti della casa di Redmond, che a questo punto merita di essere analizzata e sviscerata alla luce del draft ufficiale dell’ODF (che trovate qui) e delle critiche che …