sistemi-operativi
venerdì 7 novembre 2014 - 28 Commenti

Spero che i commenti mi smentiranno, ma non credo siano molti coloro che ricordino o abbiano mai sentito parlare del sistema operativo SGI IRIX.
Si tratta della soluzione proprietaria Silicon Graphics, basata su Unix System V 3.0 e alcune estensioni prese da BSD 4.3, realizzata esclusivamente per i propri computer ad alte prestazioni e basati su architettura MIPS a 64 bit.

IRIX
La prima versione (1988) è associata al numero di release 3.0. Si tratta del primo sistema operativo sviluppato direttamente per il mondo multimediale, supportato da una GUI basata su grafica vettoriale, …

venerdì 9 maggio 2014 - Commenta
101 – Bliss wallpaper history

Con il pensionamento di Windows XP, Microsoft saluta ufficialmente il suo sistema operativo più longevo e di maggior successo di sempre.
E se gli utenti devono abituarsi all’idea di abbracciare nuove soluzioni, made in Redmond o meno, cominciano ad emergere alcune curiosità e alcune chicche proprio relativamente a “eXPerience”.
Tra queste troviamo il wallpaper “Bliss” (estasi), ovvero la foto della collina ricoperta completamente di verde sotto uno splendido cielo azzurro caratterizzante ogni nuova installazione del sistema operativo che ha unificato la serie 9x con quella NT, a favore di quest’ultima.

Biss
A svelare come …

venerdì 11 aprile 2014 - 6 Commenti
Microsoft rilascia i codici sorgenti dell’MS-DOS e di Word per Windows

Qualche anno fa era assolutamente impensabile: Microsoft che rende pubblico il suo tesoro più prezioso, i codici sorgenti dei propri programmi. Ma ormai la musica è cambiata e la “nuova” Microsoft, ormai non più una “software house” ma una “servizi & device company”, è molto diversa da quella guidata da Bill Gates, soprattutto negli anni ’80.
E’ vero, comunque, che si tratta dei sorgenti dell’MS-DOS 1.1 e di Word per Windows 1.1a, che hanno un esclusivo fascino “storico” e di studio, non avendo alcun utilizzo pratico possibile, tant’è che la divulgazione …

venerdì 7 marzo 2014 - 3 Commenti
Il “gatto” di Jef Raskin

Jef Raskin è notoriamente ricordato come colui che ha dato origine al progetto “Macintosh” (1979), poi preso d’assalto da Steve Jobs per trasformarlo in quello che tutti conosciamo. Nella visione di Raskin, in Macintosh era qualcosa di decisamente diverso: un personal computer economico e compatto, basato su una interfaccia testuale controllata esclusivamente tramite tastiera.
La storia ci racconta come Jobs sovverte completamente l’idea alla base del progetto Macintosh, relegando il suo ideatore ad un ruolo irrilevante, tanto da spingerlo ad abbandonare Apple nel 1982 per fondare la Information Appliance, Inc. con …

lunedì 27 maggio 2013 - 5 Commenti
Tra Alto e Star non mettere il PERQ

Comunemente, e giustamente, sì dà un particolare rilevo allo Xerox Alto come il primo calcolatore dotato di una GUI in chiave moderna. Star (27 aprile 1981), il suo diretto successore, viene accreditato come il primo calcolatore commerciale con GUI e qui l’errore è in agguato: da un punto di vista strettamente temporale, lo Star è anticipato di poco più di un semestre (luglio 1980) dal PERQ, molto meno noto, a cui spetta di diritto la palma di prima workstation grafica commerciale.
PERQ è realizzato da una società oggi praticamene dimenticata: la …

venerdì 5 aprile 2013 - 6 Commenti
Recensione: Dalle calcolatrici ai computer degli anni Cinquanta. I protagonisti e le macchine della storia dell’informatica

Questa settimana voglio suggerirvi un libro che, secondo me, non può mancare nella libreria personale di chi ama la Storia Informatica.
Si tratta del testo di Marcello Morelli dal titolo: “Dalle calcolatrici ai computer degli anni Cinquanta. I protagonisti e le macchine della storia dell’informatica”.

Personalmente credo che sia un lavoro encomiabile che racconta in dettagli i primi anni ’50 del secolo scorso, soffermandosi in particolare sulle industrie, sugli uomini e sugli eventi che hanno posto le basi per l’era tecnologica in cui viviamo oggi.
Se volete un’anteprima potete consultare alcuni pagine su …

venerdì 1 marzo 2013 - 8 Commenti
LG acquisisce webOS

La notizia di questi giorni, almeno nel settore dei sistemi opeativi mobile, è la vendita definitiva di webOS, che passa da HP ad LG.
La società sud coreana acquista il sistema mobile che doveva essere il cavallo di battaglia dei dispositivi portatili HP, rendendolo, di fatto, l’OS standard dei suoi nuovi Smart TV.
Si conclude così una vicenda tortuosa che ha visto scomparire la storica Palm ed il suo PalmOS, che tra acquisizioni, clonazioni e chi più ne ha più ne metta, si trasformò in WebOS grazie al tentativo di Jon Rubinstein, …

venerdì 26 ottobre 2012 - 2 Commenti
Una gemma dal passato

Come nella maggior parte dei contesti in cui si cerca di far luce sugli eventi del passato, di tanto in tanto compaiono documenti che chiariscono alcuni aspetti, ne evidenziano di nuovi e ne mettono in discussione altri.
E’ il caso del documento pubblicato da Ray Ozzie al link: http://docs.com/8P7N.

 Ozzie’s shared doc
Ozzie, nel 1985 era a capo della Iris Associtaes, concentrata sullo sviluppo di quello che diventerà in seguito Lotus Notes.  I meeting alla base del documento sono incentrati su un ampia discussione, in formato di Q&A (Questions and Answers – Domande …

venerdì 5 ottobre 2012 - 10 Commenti
86-DOS? Non è un clone del CP/M, lo afferma un’indagine forense

Dopo oltre 30anni di dibattiti, discussioni, cause legali, e chi più ne ha più ne metta, arriva una ulteriore (e speriamo definitiva) prova a supporto di chi da tempo afferma che il Q-DOS (alias QDOS) e quindi l’MS-DOS non sono una copia del CP/M. Ricordiamo che il PC(MS)-DOS è frutto della licenza esclusiva (poi acquisizione) del Q-DOS da parte del big di Redmond
Fino ad ora, infatti, le prove utilizzate per smentire la tesi secondo cui Paterson avrebbe copiato il CP/M per creare il Q-DOS, erano basate su quanto è “visibile” …

giovedì 27 settembre 2012 - 20 Commenti
Risorge Anubis-OS, il dio dei sistemi operativi morti

Qualche tempo fa era stato citato, nei commenti di un altro articolo, come esempio di esperimento fallito, ma improvvisamente, dopo circa 4 anni di inattività, il progetto ha mostrato segni di vita, come sembrerebbe da un messaggio del programmatore in un noto forum amighista.
Come si può leggere dalla home page, si propone di realizzare un sistema operativo moderno ispirato ad AmigaOS, ma con funzionalità come l’SMP, e che giri sulle ultime versioni dell’architettura ARM (v6 e v7).
In realtà il progetto  originariamente si trovava su un’altra pagina e aveva un nome in …