sicurezza
martedì 13 gennaio 2015 - 1 Commento
Un augurio per il 2015: più crittografia per tutti

Come c’era da aspettarsi, in seguito alle rivelazioni di Snowden (per conto mio un eroe) gli utenti di internet sono diventati molto più circospetti nell’esprimere online le loro opinioni. Secondo una ricerca di Pew Research, riportata da Stefano Quintarelli, gli utenti disposti a condividere le proprie idee e confrontarsi con altri sui social relativamente alla questione NSA sono pochi. Il che dà un’idea dello scempio fatto di uno strumento, internet, una volta ritenuto intrinsecamente libero.
È lecito sospettare che anche le comunicazioni private abbiamo subito una simile autocensura, che sarebbe una grossa crepa nata su uno …

mercoledì 10 luglio 2013 - 32 Commenti
Il caso PRISM: debolezze del protocollo RSA

Il continuo susseguirsi di notizie sul caso Swoden, il giovane 30enne ex dipendente dell’NSA – i servizi segreti americani – sta alzando un polverone diplomatico che ben da vicino ricorda quello della Guerra Fredda che il mondo intero ha vissuto con tanta ansia decadi or sono.
Le rivelazioni che l’ex agente segreto ha pubblicato online, dopo essersi rapidamente allontanato dalla terra natìa, stanno portando alla luce quello che molti definirebbero il segreto di Pulcinella, che pure Orwell nel libro 1984, una delle sue opere più famose, descrive attentamente seppur con un pizzico di fantasia: i …

venerdì 15 giugno 2012 - 18 Commenti
La nascita degli Antivirus

A cavallo della metà degli anni ’80, il fenomeno dei Virus informatici comincia a diventare una minaccia concreta per gli utenti di personal computer (non solo IBM Compatibili). Il primo virus per personal computer, realizzato a scopo didattico, viene realizzato e presentato l’11 novembre del 1983 dal prof. Fred Cohen (Università della California del Sud). Il virus è in grado di prendere il controllo dei personal computer, in meno di un’ora e di propagarsi tramite floppy disk. In realtà il lavoro di Cohen ha origine dallo studio di un progetto …

mercoledì 28 settembre 2011 - 49 Commenti
L’alba del Trusted Computing…

Il prossimo anno arriverà Windows 8, ultima incarnazione del famoso sistema operativo di casa Microsoft, che porterà parecchie innovazioni, da quel che s’è visto e letto finora, ma qualcosa saltata fuori di recente ha provocato parecchi mal di pancia.
Si tratta dell’introduzione dell’avvio tramite funzionalità “Secure Boot” presente nelle schede madri moderne che fanno uso dell’UEFI al posto del vecchio BIOS che ha accompagnato i PC da 30 anni a questa parte.
Senza perdere troppo tempo in spiegazioni (un articolo esaustivo su come funziona si trova in questa pagina), sui sistemi UEFI …

giovedì 30 giugno 2011 - 19 Commenti
LulzSec e Anonymous: l’operazione Anti-Sicurezza

Spero di non risultare eccessivamente blasfemo nell’affermare che credo di essere di fronte ad un cambiamento epocale, e di essere testimone di una serie di eventi che certamente cambieranno il mondo della sicurezza informatica. Non passa giorno infatti, che non abbia letto una qualche notizia legata al trafugamento di dati personali, alla messa offline di qualche servizio od ancora alla caduta libera di varie e potenti organizzazioni governative di tutto il mondo (giusto per citarne alcune, la CIA e lo stato dell’ Arizona).
Se avete seguito queste pagine (se non è …

mercoledì 15 giugno 2011 - 25 Commenti
RSA Sotto Attacco!

L’autenticazione a doppio fattore è certamente uno dei sistemi più validi che abbiamo a disposizione per rendere sicuri tutti i trasferimenti di dati che avvengono tramite un’interfaccia web (ma non solo), grazie al fatto che oltre alla comune login e password ci troviamo affiancati, solitamente, da un codice alfanumerico randomico che eleva notevolmente la sicurezza complessiva.
Sostanzialmente ogni “sessione” sulla quale agiamo ha delle credenziali di accesso sempre differenti, che vengono veicolate con metodi diversi: si va dall’sms che contiene questo codice fino ad arrivare ai dispositivi fisici, gli HST (Hardware …

lunedì 6 giugno 2011 - 19 Commenti
Tutti contro Sony, Sony per tutti?

La cronaca nera informatica degli ultimi mesi, ha senza dubbio un fattor comune a tutti noi ben noto, Sony, che nelle sue varie declinazioni (Entertainment, BMG, Pictures…) ha subito un notevole numero di attacchi, quasi come questo tipo di azione fosse lo sport preferito da numerosi crackers in giro per il mondo. Probabilmente tutto è iniziato qualche annetto fa con, a ragion veduta, l’infelice decisione di escludere l’installazione di Linux dalle possibilità offerte dalla PS3, con conseguenti battaglie anche legali sulla questione della legittimità o meno dell’operazione.
Da lì a poco …

martedì 17 maggio 2011 - 34 Commenti
La Sicurezza tra le Nuvole

Lasciare i propri averi in mano a degli estranei non è certo una cosa di cui essere felici, e nella vita quotidiana ci guardiamo ben dal farlo, in quanto abbiamo maturato una consapevolezza che ci rende diffidenti un po’ da tutti quelli che ci circondano. Che poi non siano tutti lì pronti a rubarci denaro e/o informazioni private è un discorso, ed inoltre non credo che siamo tutti agenti della CIA con chissà quale segreto di stato da custodire, ma con i tempi che corrono non biasimo chi si sente …

martedì 12 aprile 2011 - 16 Commenti
Android visto da dentro

L’articolo della settimana scorsa del nostro caro Alessio, che potete rileggere qui, mi ha dato lo spunto per condividere con tutti voi la mia esperienza con Android, questa volta però dal punto di vista di uno sviluppatore quale sono, che ha conosciuto questo OS fin dalla sua nascita e che attualmente ci lavora, con molta soddisfazione, in maniera assidua da qualche tempo a questa parte.
Conobbi Android nel lontano dicembre del 2007, quando uscita la release m3-rc37a, corsi subito a scaricare tutto il pacchetto di sviluppo delle applicazioni, compreso l’ambiente Eclipse …

martedì 5 aprile 2011 - 10 Commenti
2011: L’anno degli smartphone NFC

Quello che è appena cominciato, è da più parti indicato come l’anno degli smartphone, quello in cui la percentuale di telefoni cellulari “normali” sarà un minoranza rispetto ai telefoni intelligenti.
Personalmente devo dire che finora non ho ancora trovato molto utili gli smartphone, tant’è che possiedo ancora un cellulare classico, forse perché ancora non ho visto delle applicazioni realmente funzionali per il singolo.
E dire che per lavoro invece, sto sviluppando un software proprio per dispositivi Android! Da osservatore quale sono, vedo molti colleghi con l’ultimo ritrovato tecnologico tra le mani, che …