La valigia del videogamer
venerdì 7 dicembre 2012 - 8 Commenti
La Merger doctrine

A poco più di un mese dal lancio del nuovo Windows 8, il sistema che ha inaugurato la “nuova” Microsoft e introdotto le piastrelle sul sistema operativo per personal computer più diffuso al mondo, in Rete si trovano diversi post che effettuano un di paragone (forzato) tra la prima e l’ultima versione di Windows.
La presunta similitudine è tutta incentrata sulla semplificazione della UI e sul fatto che Microsoft abbia abbracciato l’idea di avere in ambito Modern UI (ex Metro) una sola applicazione che “cannibalizza” il display eliminando la marea di …

venerdì 20 luglio 2012 - 13 Commenti
30anni Electronic Arts, il nuovo millennio

Terzo ed ultimo appuntamento con la storia di EA.
Il nuovo millennio
Il 2000 si apre con quello che sarebbe diventato poi un vero e proprio fenomeno di costume: The Sims, semplicemente il gioco PC più venduto di tutti i tempi.
 
The Sims
Inoltre le nuove sfide si chiamano XBox, Playstation 2 e GameCube.
Chiaramente EA non può ignorare nessuna delle tre piattaforme ed è costretta a dividere i propri sforzi su ognuna di esse, così come affermato da Frank Gibeau, Label President di EA:
“Our basic competitive advantage is that we can publish games across multiple …

venerdì 13 luglio 2012 - 10 Commenti
30anni Electronic Arts, gli anni ‘90 e l’addio di Hawkins

Gli anni ‘90 si aprono con una grande rivoluzione per il mondo delle console: Nintendo cambia la sua politica in merito alla creazione di giochi per le proprie soluzioni, rimuovendo il vincolo di sviluppo esclusivo. Chiaramente Electronic Arts non perde tempo e comincia l’assalto al vasto mercato dominato dalla casa Giapponese.
A Dicembre del 1990, Lawrence Probst prende il posto di Hawkins alla guida della società che, entro pochi mesi, diventa una Corporate (Electronic Arts Inc.) con sede nello Stato di Delaware. Proprio Probst darà il via alla serie di acquisizioni …

venerdì 6 luglio 2012 - 20 Commenti
30anni Electronic Arts, le origini

Il 28 maggio del 1982 tre manager della Apple Computer dicono addio a Steve Jobs per fondare la  Amazin’ Software. Nel 1983 la società viene rinominata prima in SoftArt e poi in Electronic Arts.
Da allora la società ne ha fatta di strada e sorprenderà scoprire che la filosofia aziendale originaria nulla ha a che fare con la fama di “strangolatore” di piccoli team di sviluppo indipendenti e di “monopolista de-facto” grazie al pagamento di diritti esclusivi delle maggiori leghe sportive, che oggi viene associata ad EA.
Le Origini
Amazin’ viene fondata dai William M. …

venerdì 23 marzo 2012 - 4 Commenti
Bushnell e i 40anni di Atari, Bushnell dopo Atari (pt.3)

Ed eccoci arrivati all’ultimo post della serie dedicata ad Atari, post che risponde alla fatidica domanda: “che fine ha fatto Bushnell?”
Bushnell dopo Atari
Dopo aver lasciato Atari, Bushnell acquista la catena di pizzerie (si pizza!) Pizza Time Theaters, trasformandola in Chuck E. Cheese Theaters, pensata per far divertire gli americano mentre mangiano una gustosa pizza.
 
Nolan Bushnell e Chuck E. Cheese
Bushnell si dedica così alla sua grande passione legata al mondo dei parchi divertimento e, in particolare alla Disney:
 “Avrei sempre voluto lavorare per la Disney, ma mi sono visto rifiutare l’assunzione […] …

venerdì 16 marzo 2012 - 4 Commenti
Bushnell e i 40anni di Atari, la caduta di un impero (pt.2)

Continuiamo il nostro viaggio nella storia di Atari e del suo fondatore.
La caduta di un impero
Dopo il successo dell’Atari 400 e 800, Atari comincia a subire una serie di colpi alla propria leadership. Il nuovo 5200 SuperSystem (ottobre 1982) e il 1200XL (marzo 1983) non aggiungono miglioramenti significativi ai modelli precedenti e sono incompatibili con le relative cartucce, cosa che ne frena drasticamente la diffusione.
Inoltre, gli enormi investimenti sul gioco “E.T.” si trasformano in uno spreco di denaro senza precedenti, visto il flop dovuto alla scarsa qualità del risultato finale. …

venerdì 9 marzo 2012 - 6 Commenti
Bushnell e i 40anni di Atari

Quaranta, tante sono le candeline che in queste settimane illuminano il marchio Atari. Quattro decenni in cui tutto è cambiato nel mondo informatico e video ludico, tranne una cosa: la voglia di utilizzare le nuove tecnologie non solo per lavoro, ma soprattutto per divertirsi.
La storia di Atari inizia nel 1971 quando Nolan Bushnell e Ted DABNEY (entrambi ex dipendenti dell’Ampex) fondano la Syzygy Engineered e creano ComputerSpace, il primo coin-up commerciale, basato sullo storico SpaceWar! I due ingegneri sono particolarmente attratti dalle potenzialità che si intravedono all’orizzonte con i nuovi sistemi …

venerdì 20 gennaio 2012 - 4 Commenti
Tramiel e le 30 candeline del Personal più venduto di sempre: dal PET all’ATARI

Eccoci al secondo post dedicato a Tramiel ed alla sua Commodore.
Come accennato nel precedente post della serie, il PET 2001 è il primo “personal” di Commodore. L’acronimo “PET” è un riferimento diretto all’animale domestico, mentre “2001” si ispira al celebre film di Kubrik del 1968 e alle fantastiche capacità del computer HAL. Tutte scelte orientate ad accreditare il nuovo sistema come “assistente personale” nell’immaginazione degli utenti non professionali.

Il PET 2001 in tutto il suo splendore
Oltre alla CPU 6502, che funziona a 1 MHz, la macchina ha 4KB di RAM, il linguaggio …

venerdì 13 gennaio 2012 - 22 Commenti
Tramiel e le 30 candeline del Personal più venduto di sempre: dalle macchine da scrivere al PET

Tanti auguri Commodore 64!
Eh si, il Personal Computer più venduto al mondo spegne in questi giorni 30 candeline e di tempo ne è decisamente passato dal gennaio del 1982 quando fu presentato al CES di Las Vegas.
I numeri di questo piccolo gioiello sono da capogiro: si stima siano stati prodotti tra i 17 ed i 22 milioni di unità, nelle varie edizioni che lo hanno accompagnato. Anche tecnicamente il C64 si difendeva decisamente bene: processore MOS 6510 (MOS Technology era di proprietà della stessa Commodore e le cui CPU 6502 …

venerdì 8 luglio 2011 - 14 Commenti
Oggi console “next-gen”, domani…?

La valigia del videogamer torna finalmente su questi schermi dopo mesi di assenza.
Purtroppo e per fortuna i mesi milanesi sono stati e saranno intensi ma vi assicuro che siete sempre stati nei miei pensieri.
Ci sono ancora molti fronti aperti: il Giappone, titoli che hanno fatto la storia di questo settore, curiosità, vostre richieste da esaudire.
Ed a tempo debito verranno trattati e chiusi. Parola di lupetto.
Ma quest’oggi vorrei riflettere su quel che il mercato ci propone e soprattutto potrà offrirci negli anni venturi.
Credo che nessun appassionato, più o meno competente, si …