nvidia
mercoledì 8 aprile 2009 - 12 Commenti

Nella scorsa puntata erano state sommariamente descritte le principali forme di aliasing ed erano state introdotte nozioni di carattere teorico sugli algoritmi di antialiasing. Oggi si farà cenno alle tecniche adottate in concreto, sui chip grafici, per tentare di ridurre questo tipo di disturbi.
Iniziamo subito col dire che le tecniche comunemente utilizzate fanno ricorso ad algoritmi di sovracampionamento con filtraggio di tipo lineare o bilineare, operanti a livello di screen space. Aggiungiamo alcune considerazioni sul comportamento dell’occhio umano, che possono aiutare a capire meglio la natura di certe scelte a …

giovedì 5 marzo 2009 - 8 Commenti

 
Dopo l’analisi che avevamo proposto venerdì sulla situazione del mercato delle GPU, con particolare attenzione alla delicata situazione in cui si trova NVIDIA da un punto di vista strategico, in mezzo al duopolio AMD/ATI e Intel/Larrabee.
La risposta forte che ci si aspettava è arrivata: NVIDIA ha annunciato la sua prima CPU x86.
Secondo the Inquirer, il chipmaker per lo sviluppo della sua prima CPU x86 si starebbe avvalendo di un team di ingegneri della Stexar, una start up che ha oramai chiuso i battenti, che nacque proprio da una costola …

venerdì 27 febbraio 2009 - 5 Commenti

La crisi economica, come sappiamo, ha colpito con particolare forza le aziende che fondano il loro core business nella realizzazione di GPU. Questa brutta battuta d’arresto nei ricavi, per NVIDIA arriva in un momento forse poco opportuno vista la posizione non esattamente semplice da un punto di vista strategico.
In recenti dichiarazioni, Jen-Hsun Huang, presidente e CEO di NVIDIA, ha affermato che Intel, cercando di osteggiare lo sviluppo di chipset per le proprie CPU vuol frenare l’innovazione del GPU computing, difendendo il modello computazionale tecnologicamente arretrato che gli …

mercoledì 18 febbraio 2009 - 37 Commenti

Negli ultimi giorni, si è assistito alla pubblicazione di una serie di notizie riguardanti l’operazione comunemente nota come die shrink e i problemi ed i vantaggi ad essa connessi. Ad iniziare dalla notizia del passaggio a 55 nm della serie GT200 di nVidia, alla notizia degli studi condotti sui cosiddetti chip “probabilistici” o imprecisi, che si prefiggono lo scopo di ridurre notevolmente le tensioni di alimentazione dei processori contenendo drasticamente i consumi, a scapito di una “ragionevole” minor precisione.
A queste si aggiunge lo shrink a 45 nm del Cell, la …

mercoledì 11 febbraio 2009 - 30 Commenti

Circa quattro anni fa alcuni dipendenti di spicco di Intel specializzati nello sviluppo di CPU lasciarono questa multinazionale per fondare una nuova società con l’obiettivo di realizzare avanzati DSP da utilizzare per applicazioni multimediali, basati però sull’architettura x86 (in genere i DSP hanno architetture custom studiate appositamente per i problemi che dovranno risolvere).
Purtroppo l’esperienza non durò molto, perché dopo un paio d’anni la Stexar (questo il nome della società) rischiava di chiudere i battenti, ma Nvidia la rilevò in blocco, portandosi in casa diversi abili ingegneri e un know-how non …

venerdì 2 gennaio 2009 - 18 Commenti

Per la nostra rubrica “The Hot Spot”, oggi parleremo di una pratica abbastanza inusuale tra gli overclockers, e che solo quelli più incalliti ed estremi (e devo aggiungere anche con una buona dose di coraggio) praticano per poter raggiungere quelle vette altrimenti irraggiungibili: togliere l’IHS (Integrated Heat Spreader) che ricopre nelle cpu e nelle GPU delle ultime genrazioni il core di silicio, proteggendolo da scheggiature dovute ad installazioni imprecise del dissipatore (che sia ad aria o liquido non importa).

venerdì 19 dicembre 2008 - 29 Commenti

Dopo l’acquisizione di PA-Semi, azienda fabless licenziataria delle architetture PowerPC e ARM, con grande esperienza nella realizzazioni di CPU ad alta efficienza energetica, Apple ha acquisito un pacchetto azionario pari al 3,6% della Imagination Technologies, l’azienda titolare dello storico marchio PowerVR, oggi impegnata nella produzione di soluzioni video ad alte performance per il mercato embedded – utilizzate tra l’altro su iPhone e iPod touch.
La intenzione che sembra emergere da questa seconda acquisizione relativa ad un’azienda che progetta chip, riguarda il controllo diretto degli asset strategici per il presente e futuro …

mercoledì 20 agosto 2008 - 5 Commenti

Raramente prima di questi giorni, il futuro dei computer Apple è sembrato così aperto a qualunque esito. Il CFO Peter Oppenheimer accende la miccia annunciando una transizione di prodotto – concetto, come ricorda Bob Cringely, ben distinto da un refresh o dal lancio di una nuova linea – e inevitabilmente tornano alla mente episodi come l’acquisizione di PA-Semi, il rumor sull’integrazione dei chip di codifica/decodifica H.264, addirittura l’ipotesi di un passaggio repentino a CPU e chipset di altri produttori.
Il tutto condito dal prossimo avvento di OpenCL, un linguaggio pensato …

venerdì 6 giugno 2008 - 11 Commenti

Pubblichiamo un guest post di Isaac
Chiudo il mio lungo intervento (qui e qui i primi due episodi) con un breve cenno alle prospettive de i Tegra serie 600, che non vedo così rosee in quanto vanno a scontrarsi su di un terreno in cui Intel si sta già affermando con il rinomato (e forse un po’ sopravvalutato) Atom. I motivi sono presto detti. Sui processori nVidia non gira Windows: già questa è un’argomentazione sufficiente. Asus ha dato dimostrazione di credere in Linux, ma appena ne ha avuta …

giovedì 5 giugno 2008 - 1 Commento

Pubblichiamo un guest post di Isaac
Ieri abbiamo sviluppato una panoramica pressoché completa delle caratteristiche e delle potenzialità di questo gioiellino. Introduciamo il discorso delle prospettive. nVidia si mostra ambiziosa: con le due tipologie di processori Tegra (APX e serie 600) cerca difatti di coprire un segmento ampio di dispositivi.
Dal mio punto di vista è l’APX 2500 ad essere particolarmente interessante, in quanto le sue capacità in ambito multimediale e 3D arrivano con un tempismo straordinario nello scenario attuale. Grazie alla diffusione dei touch screen e agli stimoli che arrivano …