arm
mercoledì 5 settembre 2012 - 89 Commenti
AmigaOS & co.: da PowerPC a x86 o ARM

Le vicissitudini dei sistemi Amiga “NG” sono state oggetto di attenzione già diverse volte in queste pagine. L’ultimo caso riguarda lo spropositato costo di acquisto della CPU dell’AmigaOne X1000, che è arrivato a toccare i 1000 dollari.
D’altra parte dovendo attingere a del materiale per realizzare macchine a uso “desktop” (sarebbe forse meglio dire “personale”), per la famiglia PowerPC non esistono più delle alternative valide, per cui bisogna ricorrere a costosissimi fondi di magazzino, come quelli citati, oppure al settore embedded, quindi riciclando roba pensata per router et similia.
Nei forum Amiga …

mercoledì 11 gennaio 2012 - 42 Commenti
Ultrabook: Intel spinge Apple verso ARM?

L’insistenza mostrata da Intel sul tema Ultrabook mi dà l’occasione di riaprire il tormentone sul passaggio del Mac ad ARM. Non credo infatti di esagerare – si veda la reazione di Jobs ad Android – quando penso che ad Apple dia molto fastidio l’insistenza di un partner nello spingere prodotti concorrenti (nonché esteticamente molto, molto simili) ai suoi.
In effetti, se c’è stata una parola d’ordine del CES fino ad oggi, questa è ultrabook. È vero, i prodotti visti finora non fanno gridare al miracolo né come prezzi né come design, ma …

venerdì 2 settembre 2011 - 10 Commenti
Dentro i Sistemi Operativi – Syscalls su piattaforma ARM

Nel precedente articolo abbiamo parlato della separazione tra User e System Mode e abbiamo accennato al meccanismo delle syscalls, neessario per richiedere un servizio al kernel da parte di un task in User Mode.
Vediamo adesso come ciò avvenga concretamente nella piattaforma ARMv5 (tutti gli ARM della famiglia ARM9). Premetto che la piattaforma di riferimento è stata scelta appositamente per mostrare una tecnologia semplice da gestire, ma al tempo stesso molto diffusa sia in ambito industriale che in quello consumer. Architetture altrettanto semplici, come MIPS o AVR32, sono infatti meno note e diffuse, …

mercoledì 1 giugno 2011 - 28 Commenti
Intel come GlobalFoundries: una strada tutta da scoprire

Qualche giorno fa è comparsa su Reuters una strana e intrigante notizia a proposito di Intel, secondo la quale il colosso californiano potrebbe cominciare a produrre processori non-Intel. Leggendo la notizia si capisce che le cose non stanno esattamente così — ma come stanno allora? Qual è il significato di questo annuncio, a chi si rivolge, e cosa potremmo aspettarci in futuro?
Dopo un iniziale sbalordimento, e un po’ di riflessione, la cosa ha cominciato ad avere senso — anzi, ad essere perfettamente logica. Credo che questa decisione sia la fava …

mercoledì 11 maggio 2011 - 35 Commenti
Apple e i processori: non è amore (eterno)

Se dovessi scegliere una canzone da dedicare a Apple, sarebbe “Bella senz’anima” di Riccardo Cocciante, per la facilità e la freddezza nello scaricare i microprocessori che non ritiene più utili alla sua causa (il mero profitto). Ovviamente dopo averli spremuti per bene, specialmente in ambito marketing, esaltandone le incredibili capacità… fino al giorno prima dell’abbandono.
Mi riferisco in particolare a quelli montati nei famosi Macintosh, che hanno visto fasi o ere segnate dall’impiego di precise famiglie di processori che hanno contribuito al “marchio di fabbrica”, quell’elemento di “biodiversità” che poneva i …

mercoledì 23 marzo 2011 - 22 Commenti
CPU con GPU integrata: un pericolo per NVIDIA?

Si dice che il 2011 sia l’anno delle CPU con GPU integrata e concordo pienamente con questa previsione in quanto se già nel 2010 queste soluzioni hanno rappresentato il 39% del mercato delle CPU per notebook, è più che ragionevole presumere che tali sistemi siano destinati a diffondersi a macchia d’olio.
Anche se per l’utente finale non cambia molto rispetto alle precedenti soluzioni che prevedevano chipset con grafica integrata, quella delle CPU con GPU integrata è un’evoluzione destinata a smuovere notevolmente non solo il mercato dei microprocessori, ma anche quello dei …

giovedì 24 febbraio 2011 - 29 Commenti
Kepler, Maxwell, Denver, Tegra: dove va NVidia?

In una luminosa mattina californiana del novembre 2010, Jensen Huang, fondatore, presidente e CEO di NVidia, presentava la roadmap della “nuova NVidia”: la “prima NVidia” fu la compagnia “PC graphics”; la seconda, “Programmable GPU”; la nuova direzione della società è “NVidia: The Processor Company”. Non più solo computer grafica, quindi, ma una vera compagnia di microprocessori e GPU.
La nuova direzione è perfettamente comprensibile se si considera il “lato oscuro” della Legge di Moore: dire che “ogni due anni si raddoppia il numero di transistor per chip” equivale a dire che …

mercoledì 9 febbraio 2011 - 38 Commenti
Prospettive future per gli AmigaOS di nuova generazione

Di Steve Jobs si può dire che sia sfacciato e cinico, ma certamente non che viva nel mondo dei sogni. E’ grazie al suo freddo, a volte spietato, pragmatismo che Apple è tornata a essere grande, a imporsi come status symbol, e i suoi prodotti a essere oggetto di venerazione nonché ispirazione o copia, nel bene o nel male che sia.
Soltanto grazie al suo enorme carisma e alla capacità di imporre le sue idee, la sua volontà, in maniera così convincente, Apple è riuscita in un’impresa che sembrava ridicola o, …

venerdì 21 gennaio 2011 - 24 Commenti
Tegra 3 e Denver: anche NVIDIA abbraccia ARM

Il 2010 è stato un anno particolarmente fortunato per l’accoppiata social networking / smartphone, un abbinamento spinto dalla crescente offerta rappresentata da vere e proprie piattaforme di divulgazione dell’ambito mobile e delle applicazioni annesse.
Apple, Google e Microsoft con i loro sistemi operativi ed i loro sistemi di commercializzazione delle applicazioni, rappresentano i principali attori, almeno per quanto concerne il mercato consumer, ma non sono certamente i soli.
Esiste un mercato parallelo e silenzioso alle orecchie del grande pubblico, che si nutre dei medesimi profitti e che si occupa di sviluppare le …

mercoledì 19 gennaio 2011 - 15 Commenti
ARM seppellirà Intel?

La fonte non è delle più imparziali – H. Hauser, co-fondatore di ARM – ma le argomentazioni, al di là del titolo provocatorio, meritano una attenta riflessione. La tesi di Hauser, riportata sul Wall Street Journal e commentata da Horace Dediu sul suo blog Asymco, è così riassumibile: nel mondo PC i processori si comprano fatti e finiti e si infilano dentro i computer.
Nel mondo mobile, la direzione verso cui sempre più “gira il fumo”, le architetture (CPU ma volendo anche GPU) si prendono in licenza, si personalizzano, si estendono …