di  -  mercoledì 13 febbraio 2008

riprese videoNon fatevi ingannare dallo spartano messaggio “sito in costruzione” che è possibile vedere digitando www.ireport.com. Un under construction privo di alcuna formattazione o ulteriori chiarimenti, eppure quello è l’indirizzo da cui la CNN, colosso dell’informazione statunitense e mondiale, realizzerà il proprio portale video dedicato al citizen journalism.

Il citizen journalism è quella maniera di produrre Informazione che sfrutta i cittadini, la gente comune, che sempre di più, grazie ai telefonini, videocamere, blog e quanto offerto dalla tecnologia può partecipare alla raccolta e trasmissione dell’informazione in maniera decisamente più attiva e partecipativa rispetto al passato.

Possiamo con questo dire che la CNN punti sul citizen journalism per fare Informazione?

No, è troppo presto per affermare qualcosa del genere. Molto dipenderà da come verrà sfruttato il mezzo, iReport potrebbe restare un portale di intrattenimento video; oppure potrebbe diventare dare un quadro di ufficialità ad una nuova forma di fare informazione. Staremo a vedere è l’espressione più appropriata, visto che si tratta di un video portale.

Quello che sembra indiscutibile è la tendenza a mettere a disposizione strumenti che consentono agli utenti di:

  1. Produrre filmati per caricarli online – Youtube, Google Video, ecc..
  2. Trasmettere in streaming dalla propria webcam – Mogulus, Ustream, ora anche Yahoo! Live
  3. Trasmettere in video streaming dal proprio smartphone – Seesmic, Qik, presto anche Youtube (pare)

Andy Warhol ha sancito il diritto di tutti ai 15 minuti di popolarità da conquistare in televisione. L’ulteriore passo potrebbe essere il diritto di tutti a 15 minuti di popolarità dietro la macchina da presa, che oggi può essere un telefonino, una videocamera digitale o una webcam.

[photo credit]

[fonte: Media Week]

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.