di  -  martedì 12 febbraio 2008

SNSUn recente studio della Sheffeld Hallam University, condotto dallo studioso Will Reader, proverebbe che per avere (veri) amici Internet non è affatto lo strumento giusto, in quanto si aumentano sì il numero di persone con cui si hanno relazioni, ma queste non sono profonde.

Secondo lo studioso l’incontro faccia a faccia resta la discriminante fondamentale per la creazione di un buon rapporto sociale, che in assenza di questa dimensione fisica non riesce ad evolversi e divenire più intimo.

Su 200 persone intervistate si è rilevato che mediamente ogni persona ha un rapporto intimo e profondo con 5 persone, indipendentemente dal fatto che abbia o no una vita sociale anche online. Appare quindi evidente che l’essere attivi online non modifica affatto la composizione del proprio gruppo sociale intimo, che si frequenta fisicamente.

Personalmente penso sia abbastanza evidente ed ovvio che è molto difficile costruire relazioni intime e profonde usando solo il mezzo Internet. Innanzitutto perché è da qualche migliaio di anni che gli uomini socializzano in modo perlopiù diretto. Poi perché la rete è strumento di comunicazione di alcuni linguaggi, ma non tutti. La comunicazione faccia a faccia, invece, è costituita da molti più linguaggi, il che le conferisce maggiore profondità.

Ciò che però mi pare altrettanto vero è che Internet dà molte opportunità di conoscersi che prima non c’erano. Internet consente di stringere rapporti e avviare una conoscenza tra persone in modo molto più veloce e mirato, che potranno poi evolversi “offline” e quindi rientrare nel novero delle 5 persone intime citate dallo studio.

Internet, in particolare i siti di social networking, ci mettono quindi immediatamente in contatto con moltissime persone, rendendo quindi inevitabile una strutturale superficialità nella gran parte delle relazioni che tessiamo con esse. Come possiamo davvero essere intimi di tutte le decine, se non centinaia, di “amici” che abbiamo su Facebook? Del resto proprio in Facebook è nata un’applicazione che si chiama “Super Friends” e che serve a distinguere gli amici “veri” da quelli “meno veri”: la serie A dalla serie B.

Penso che nessuno sia davvero così affrettato nel ritenere che un rapporto interamente nutrito online possa essere equiparato ad uno “dal vivo”, ma allo stesso tempo noto spesso fortissimi pregiudizi nei confronti delle conoscenze fatte online che, invece, se sviluppate in contesti faccia a faccia non hanno niente da invidiare ad altre forme di incontro e relazione.

Del resto il noto antropologo Robin Dunbar ha sagacemente rilevato che il social networking online altro non è che la naturale evoluzione del primordiale bisogno di avere uno spazio preciso all’interno del gruppo, nel quale stabilire relazioni. Dato che oggi “il gruppo” si è enormemente allargato rispetto a qualche anno fa, i siti di social networking non fanno altro che fornire lo strumento per continuare a mantere le relazioni. Niente di più naturale, insomma.

5 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Giulio
     scrive: 

    Non posso che dirmi d’accordo… Internet in questo senso può fare solo 2 cose magnificamente: far conoscere o far mantenere un’amicizia già matura. Ma fare amicizia solo con internet continuo a vederla difficile.

    Es.: Quanti di voi sentendosi chiamare su skype da uno sconosciuto/a rispondono? E quanti invece magari come primo contatto preferiscono la chat?

  • # 2
    Pikazul
     scrive: 

    Ma perchè, voi le persone conosciute online poi non le incontrate di persona di tanto in tanto?

  • # 3
    Pio Alt
     scrive: 

    Penso che le amicizie sulla rete siano intense quanto quelle del mondo materiale, perché il rapporto interpersonale è lo stesso, i sentimenti sono gli stessi, la solidarietà o l’aiuto reciproco sono gli stessi, cioè le persone sono le stesse, solo che bisogna rapportare ogni amicizia al rapporto che può sviluppare: un rapporto materiale può facilmente continuare sulla rete invece una amicizia sulla rete più difficilmente può concretizzarsi nel mondo materiale per difficoltà pratiche.
    Quindi se si considerano gli amici della rete all’interno della rete, essi lo sono tanto intensamente quanto gli amici materiali nel mondo fisico materiale.

    Ho scoperto da poco gli Appunti Digitali quindi saluto tutti i nuovi amici digitali :-)

  • # 4
    Tasslehoff
     scrive: 

    Dalla mia esperienza personale dovrei dissentire da quanto afferma questo studio, ormai un secolo fa ho stretto le mie prime amicizie online (tramite newsgroup e irc principalmente) che sono rimaste vive fin’ora e si sono ulteriormente rafforzate raggiungendo un livello di intimità tipico delle cosidette amicizie vere “offline”

    Effettivamente però mi rendo conto di non utilizzare alcun servizio di social networking evoluto di cui i sapientoni della rete si riempiono tanto la bocca, forse è questa la differenza tra il creare un vero rapporto umano con i propri amici “online” oppure il rimanere ad un livello superficiale conoscendo millemila persone…

  • # 5
    luca
     scrive: 

    @federico:

    che sia più veloce stabile relazioni (e non rapporti! Badate bene!) online è sicuramente vero che però lo sia in modo mirato invece non è vero, almeno 2o me.
    Le conoscenze in rete sono molto più deboli, flebili, poco approfondite anche se a volte molto intime proprio perché stabilite e sviluppate sulla base di un linguaggio che è ristretto rispetto alla complessa interconnessione di verbale e non verbale che il mondo reale offre (offline, è veramente un sinonimo improponibile in tal senso!!!). Insomma se non si passa dal mondo reale, che è una vera e propria forca caudina molto selettiva, i nostri rapporti virtuali sono destinati a rimanere tali: eterei!

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.