di  -  lunedì 28 gennaio 2008

Yahoo AnswersYahoo pare essere stata pizzicata un’altra volta a censurare contenuti degli utenti sgraditi. L’accusa è di aver favorito Microsoft rispetto all’Open Source nelle risposte del popolare servizio Yahoo! Answers.

Il polverone si è sollevato quando un’utente, Amanda Kerik , ha risposto al problema di un utente consigliandogli di installare, oltre a Windows, la distribuzione Ubuntu di Linux.

In altre parole l’accusa mossa a Yahoo! è quella di cercare di mettere in buona luce Microsoft ed i suoi prodotti, rimuovendo risposte e commenti che possono in qualche modo nuocere all’immagine della società di Redmond.

Questo piccolo scandalo giunge in concomitanza con altri strani episodi accaduti su YouTube, questa volta aventi caratterizzazione politica, che a detta di alcuni avrebbero visto la società rimuovere video di satira contro noti esponenti politici.

In ogni caso, veri o falsi che siano i singoli episodi, è indubbio che esiste il concreto potere e la tecnologia per filtrare a piacimento commenti, foto, video ed altri contenuti in modo da mostrare solo lo user generated content che piace.

È un rischio già divenuto in realtà in molti casi, che si può combattere solo stando sempre molto attivi e critici nei confronti dei provider ai quali si affidano i propri dati e i propri contenuti. Non appena ci si accorge di “trucchi” o filtri vari, bisogna subito denunciare l’accaduto e abbandonare la piattaforma in favore di altre più libere.

Del resto oggi come mai prima è possibile fare sentire la propria voce, non bisogna quindi accettare soprusi e limiti alla propria libertà di espressione proprio adesso che la voce del singolo può essere più rumorosa di quella dei “big”. È importante conoscere e saper sfruttare i mezzi che la tecnologia ci mette oggi disposizione per “farci valere”.

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.