di  -  lunedì 21 gennaio 2008

StancaIl giorno della disconnessione è arrivato per il progetto più controverso della breve e travagliata avventura online del belpaese. Del resto è già dalla sua nascita, che italia.it appare nient’altro che lo stendardo della poca competenza della classe politica italiana in materia di Internet e nuove tecnologie.
Annunciato già nel 1994, il portale ha sempre sofferto di incorreggibili difetti di progettazione, legati a una concezione centralistica dell’informazione sul web e complessivamente ad un approccio dimostratosi sempre più antiquato, mano a mano che il ritardo nella messa online si accumulava (accompagnato dai consueti scaricabarile).


Se dunque, nella mente dell’illuminato ex Ministro Lucio Stanca, italia.it doveva rappresentare una svolta nella modernizzazione dell’Italia e una sua decisa proiezione nel mondo Internet, è più su di lui che oggi sarebbe giusto concentrare le critiche, senza però dimenticare che, come nel caso di altre mirabolanti promesse, anche in questo ambito il presente governo ha mancato trasformare la critica elettorale in soluzioni, da implementare prima che arrivasse la decisione di chiudere, perdendo capra e cavoli. Come a dire: se chi è venuto prima non si è fatto problemi a dilapidare miliardi per realizzare idee sbagliate, chi decide oggi, di idee in materia sembra non averne affatto.

2 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    The3D
     scrive: 

    Ripensando a tutti i “monumenti” edilizi incompleti che la democrazia cristiana ci ha lasciato, mi viene da pensare che in 50 anni di malgoverno non è cambiato proprio niente (anzi, forse una cosa si: sperperare soldi in questo modo almeno non lascia tracce ingombranti sul lungo periodo, che intelligenti…)

  • # 2
    Stefano Odorico
     scrive: 

    Che fare? Il dipartimento per l’Innovazione tecnologica vuole andare avanti. Le regioni rivogliono i 21 milioni già stanziati:

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/inbreve/visualizza_new.html_12377618.html

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.