di  -  lunedì 31 dicembre 2007

In Spagna, i giovani con meno di trenta anni potranno registrare nomi di domini .es gratuitamente, grazie alla legge recentemente approvata dal Consiglio dei Ministri iberico. A partire dal 15 gennaio prossimo, per l’iniziativa chiamata “Giovani in rete” [Jòvenes en Red] saranno stanziati tre milioni di Euro, ed un milione all’anno per il mantenimento nel corso dei successivi.

red.es

Inoltre è prevista la creazione di un ufficio di sicurezza [Oficina de Seguridad del Internauta], preposto a fornire informazioni ed assistenza gratuita sulle problematiche relative alla sicurezza online.

La registrazione dei nomi di domini sarà possibile tramite una pagina web appositamente realizzata, e collegata anche ad un social network.

Fare un confronto con quello che succede in Italia per dare impulso allo sviluppo della società dell’informazione sarebbe facile quanto impietoso. La verità è che dovremmo darci una mossa, perché il sorpasso è stato già effettuato, ma si rischia evidentemente di non riuscire a tener dietro ad una società come quella spagnola, che non solo vive da alcuni anni un periodo di florido sviluppo economico, ma che mostra una lungimiranza a noi sconosciuta.

La Rete è il presente, e sarà il futuro. In quale Paese è presumibile che ci sia maggiore consapevolezza e competenza di questo dato di fatto, in Italia o in Spagna?
Che facciamo, stiamo a guardare?

[via El Mundo]

5 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    XSonicFromTexas
     scrive: 

    Ma sì, dai, restiamo a guardare, se poi la cosa funziona tra una decina d’anni facciamo lo stesso. E’ così…

  • # 2
    markk0
     scrive: 

    è proprio vero, ogni popolo ha il governo che si merita!

  • # 3
    dj mtt
     scrive: 

    La spagna è avanti anni luce rispetto a noi, per la politica e nella società, adesso ci han pure superato di pil, la gente è ottima e cordiale, altro che in italia, mazzini e garibaldi si starn rivoltando nella tomba per vedere la merda che c’è e si sta diffondendo nel nostro ”bel” paese…w la spagna e zapatero :_)

  • # 4
    Dario
     scrive: 

    Come al solito ci piangiamo sempre addosso !
    Alziamo la testa ed evitiamo di farci fregare per l’ennesima volta da coloro che si basano su questa continua “italica piangina” per tenerci in questa situazione, a loro vantaggio !
    Non me ne importa niente dei domini gratuiti in Spagna.
    La vita è e resterà quella reale e non quella virtuale di Internet !

  • # 5
    Dario
     scrive: 

    Aggiungo che, se si desidera rimanere in ambito Internet, esistono siti che permettono di partecipare fattivamente ad iniziative di carattere sociale.
    Utilizziamo tali possibilità, invece di lamentarci in continuazione !

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.