di  -  mercoledì 2 settembre 2009

Ufo

Il disco spaziale che vedete nelle immagini presenti in questo post, altro non è che un sistema solare per filtrare acqua. Ebbene sì, niente UFO atterrati sulla terra, ma “solamente” un dispositivo per la pulizia delle acque di due canali della città di Osaka in Giappone.

La forma comunque è indiscutibilmente quella di una navicella spaziale aliena e, per aumentarne l’effetto folklorico, è stato installato anche un sistema di LED che illuminano e colorano il disco durante la notte. Inoltre, sempre per la felicità dei bambini, di tanto in tanto, per la pulizia dei pannelli solari esterni, questa struttura spruzza pure un leggero getto di acqua filtrata.

Ormai battezzati dai media giapponesi con il nome UFO, questi depuratori flottanti pensano più di 3 tonnellate e misurano 5 metri di diametro e 1.6 metri di altezza. Dispositivi di grandi dimensioni quindi, in grado di depurare la bellezza di più di 9000 litri d’acqua in 6 ore di operatività. Inoltre, a sottolinearne il basso impatto ambientale, funzionano unicamente ad energia solare fornita da pannelli montati sulla superficie esterna.

Ufo1

Costruiti dalla NTT Facilities di Tokyo in occasione dell’Osaka Aqua Metropolis 2009 Festival e presentati al pubblico la settimana scorsa. Comunque, per ora, non esistono piani per un lancio commerciale su larga scala (anche perché non si conoscono ancora i costi effettivi di produzione).

Fonte: The Mainichi Daily News

14 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Ugo Fermi
     scrive: 

    Pensano più di 3 tonnellate?

    Wow abbiamo l’AI!

  • # 2
    gusty
     scrive: 

    Sicuramente lodevole l’iniziativa, ma per depurare non è più efficace metterlo all’inizio del canale e non in mezzo? Anche ammesso che sia mobile non è detto che depuri tutta l’acqua del canale, ma solo una parte (o forse ho capito male io).

    PS: è possibile avere una traduzione dell’ultima immagine? l’unica cosa che ho capito è LED

  • # 3
    kliffoth
     scrive: 

    c’è un CO2 in alto a sinistra

  • # 4
    Gianluca
     scrive: 

    In alto a sinistra: Funzionamento ad emissioni zero di CO2.
    Poi manca un pezzo nella parte sotto, comunque da quello che riesco a capire sembra che spieghi che l’energia elettrica necessaria proviene dai pannelli solari.

  • # 5
    Ufologia... - Pagina 25 - BaroneRosso.net Forum
     scrive: 

    […] UFO per depurare l’acqua – Appunti Digitali __________________ Perch

  • # 6
    Sig. Stroboscopico
     scrive: 

    Sarebbe interessante sapere cosa filtra e come lo fà.
    Ciao!

  • # 7
    UFO per depurare l’acqua | succoso
     scrive: 

    […] UFO per depurare l’acqua […]

  • # 8
    arkanoid
     scrive: 

    infatti, a prescindere dal fatto che 9 mc in sei ore sono il nulla assoluto in un corso d’acqua (“la bellezza di”?) che probabilmente quella portata ce l’ha in pochi secondi (anche se la mancanza di un sistema di ancoraggio mi fa pensache che la corrente sia lenta), senza sapere che cosa filtra quell’affare, la notizia dov’è? Altro spam “giornalistico”.
    Stefano, ancora una volta mi trovi critico, occupati delle macchine da presa che su quelle parli di cose in cui riesci ad esprimetri molto bene.

  • # 9
    SuperCD
     scrive: 

    Non è un UFO! non vola nemmeno!

  • # 10
    Kokaizer
     scrive: 

    @SuperCD: l’acronimo potrebbe essere valido lo stesso: Unidentified Floating Object

    …o ancora meglio Useless Floating Object :-)

    ..anche se, riflettendoci bene, penso che lo scopo del discone non sia tanto quello di depurare corsi di acqua corrente, per cui la portata dichiarata sarebbe ridicola, quanto per mantenere puliti corsi di acqua stagnante, tipo laghetti artificiali o cave allagate( ad esempio quelle destinate alla pesca sportiva)…

    sempre in IMHO…

  • # 11
    Luca
     scrive: 

    “La forma comunque è indiscutibilmente quella di una navicella spaziale aliena….”

    Ma certamente. La forma “Disco Circolare” è stato definito, dalla Federazione Spaziale Galassia a Spirale, uno standard. Guai nn rispettarlo.
    Avete visto troppe puntate di Star Trek. Troppa televisione -_^

  • # 12
    cruzer
     scrive: 

    per i laghetti va bene

  • # 13
    Andrea
     scrive: 

    HAHAH, e’ vicino a casa mia… come avete fatto a trovare questa cosa?!?!!?

  • # 14
    ilviaggio20
     scrive: 

    Ammiro il tuo modo di scrivere come scrivi, ritornerò a leggere
    ancora nuovi post

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.