di  -  venerdì 29 maggio 2009

Suore eco-compatibili2Qualche giorno fa il Guardian ha riportato una notizia bizzarra e allo stesso tempo interessante riguardante: suore ed architettura eco-sostenibile.

Per 171 anni le monache Benedettine del convento di Nostra Signora della Consolazione, nel Regno Unito, hanno vissuto in un vecchio monastero (la splendida abbazia vittoriana di Stanbrook nel Worcestershire) con grossi problemi strutturali come, ad esempio: alti costi di manutenzione, un sistema di riscaldamento decisamente inefficiente e gli scarichi non più funzionanti. Per risolvere questa situazione, le monache in questione hanno deciso di optare per una soluzione drastica: lasciare il vecchio edificio e spostarsi in una nuova residenza eco-compatibile.

Progettato da Feilden Clegg Bradley Studios, il nuovo convento sorge vicino a Helmsley, nel parco nazionale North York Moors ed è stato costruito utilizzando materiale recuperati in loco (legno e pietre). Ecco alcune delle varie caratteristiche “green” del nuovo edificio eco-compatibile: pannelli solari per l’acqua calda, sistema di riciclo per l’acqua piovana, tetto in erba per migliorare l’isolamento e per attirare la fauna locale.

Il vecchio monastero veniva riscaldato con una caldaia diesel mentre quello nuovo ha installata una caldaia a pellets (ricavati da legname locale) e un boiler ad energia solare per l’acqua calda. Mentre l’acqua piovana viene raccolta dal tetto e utilizzata direttamente per i servizi igienici; oltre alla presenza di una vasca per il trattamento delle acque reflue.

Suore eco-compatibili

Suore eco-compatibili1

Costo del nuovo edificio: poco più di 5 milioni di euro.

Progetto: Link

Foto del vecchio e del nuovo convento: Link

Fonte: Link

3 Commenti »

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.

  • # 1
    Redvex
     scrive: 

    Bel posticino non c’è che dire

  • # 2
    elevul
     scrive: 

    Bell’edificio.
    Mi piacere particolarmente il tetto innerbato.
    Sarebbe davvero bello mettere una bella coperta sul tetto e godersi il sole. :D

  • # 3
    arkanoid
     scrive: 

    I tetti verdi se ben fatti sono una soluzione poco stupida, penso che nei prossimi decenni in città diverranno molto diffusi

Scrivi un commento!

Aggiungi il commento, oppure trackback dal tuo sito.

I commenti inseriti dai lettori di AppuntiDigitali non sono oggetto di moderazione preventiva, ma solo di eventuale filtro antispam. Qualora si ravvisi un contenuto non consono (offensivo o diffamatorio) si prega di contattare l'amministrazione di Appunti Digitali all'indirizzo info@appuntidigitali.it, specificando quale sia il commento in oggetto.